Connect with us

Hellas Verona

Calciomercato, 13 Novembre: Juve padrona, Roma bolle. Tutti i movimenti delle squadre di Serie A

Pubblicato

|

Tg Calciomercato | Juve, cercasi disperatamente centrale. Thohir a Milano, Galliani sogna Khedira a parametro zero

Programmare, pianificare, progettare. Ogni squadra di Serie A che si rispetti, e di conseguenza i rispettivi presidenti, iniziano già a seguire questi tre capi saldi del calciomercato. Il mercato di gennaio incombe, anche se la mente di dg, ds e procuratori è già rivolta alla finestra estiva. Nel frattempo, vediamo i principali movimenti della giornata di oggi, 12 Novembre.

LA NUOVA INTER Si parte da Milano. L’oramai ex capitale del calcio vede i nerazzurri del neo Presidente Thohir si preparano a un Gennaio coi botti. Per quanto il parere del 90 % dei tifosi sia contro l’operato di Branca, l’idea dello staff del biscione è quella di creare un vero e proprio asse col Verona. Gli obiettivi? Iturbe e Jorginho, vale a dire i migliori in assoluto dell’ Hellas. Sarebbe un doppio colpo non indifferente, che consoliderebbe di fatto un’alleanza sulla falsa riga di quella tuttora in vita col Genoa di Preziosi.

JUVE PADRONA Da Milano a Torino il passo è breve. La Juventus viaggia sulle ali dell’entusiasmo grazie alla roboante vittoria contro il Napoli e al ritrovato spirito degli anni recenti. Marotta e Paratici sono pronti a puntellare ulteriormente la rosa per dare a Conte il tanto agognato esterno offensivo. Il nome più gettonato è quello di Jonathan Biabiany, in forza al Parma, che già in estate era stato vicino ai bianconeri. Dovesse sfumare il francese, quasi sicuramente si virerà su Ibarbo: occhio a Cellino e ai 15 milioni richiesti.

MISTER BLUCERCHIATO Mentre la Sampdoria aspetta di conoscere il futuro di Sinisa Mihajlovic, si concentra sul tappezzare i mister liberi e papabili per il dopo Delio Rossi. Oltre al serbo, la cui Nazionale non sembra minimamente intenzionata a privarsene, insistono le voci riguardanti Andrea Stramaccioni. Le alternative sarebbero Edi Reja o addirittura Zdenek Zeman, ipotesi comunque alquanto improbabile.

CERCASI RINFORZI Milan e Napoli rappresentano attualmente le due squadre con più voglia di fare. I rossoneri seguono da vicino le vicende legate a Julio Cesar, che potrebbe a breve lasciare il QPR, e Filipe, sogno di mercato che a meno di clamorose svolte resterà tale. Il valore del terzino di Simeone è fuori discussione. Proprio per questo, e non essendo in scadenza, il prezzo del cartellino lievita di prestazione in prestazione. Difficile realizzare il colpo. I partenopei, da parte loro, continuano a pressare forte Fernando, centrocampista del Porto, e Skrtel, difensore arcigno del Liverpool che Benitez conosce benissimo.

ROMA BOLLE Le due bombe del giorno arrivano dalla capitale. La Lazio, per prima, si è mossa con decisione e ha intavolato un discorso col Milan per arrivare a Giampaolo Pazzini. La trattativa è da ritenersi avviata e il colpo potrebbe davvero concretizzarsi. Il Milan in attacco è in abbondanza e, con l’acquisto di Matri, il Pazzo potrebbe ritrovarsi senza ossigeno. Ecco che l’ipotesi Lazio rappresenta una suggestione da non scartare. L’ iniziativa di Tare, tuttavia, si svela incredibilmente relativa se paragonata alla voce circolata nel pomeriggio nei corridoi di Trigoria. Sabatini è intenzionato a puntare deciso allo Scudetto ed è pronto a un colpo da novanta. Il nome è quello di Edin Dzeko, attaccante bosniaco del Manchester City. Per il momento si tratta di una semplice voce. Dovesse diventare qualcosa di più, ci troveremmo di fronte al colpo dell’anno.

Antonio Fioretto

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending