Connect with us

Calcio Estero

Liga BBVA: Atletico bloccato, il Barça scappa. Real a forza 5

Pubblicato

|

Brutto stop per la Pulga Messi

Brutto stop per la Pulga Messi

33 i gol segnati in questa tredicesima giornata di Liga. Una giornata molto importante caratterizzata dal pareggio tra Villareal e l’Atletico Madrid, che ha costretto gli ospiti a scivolare a meno tre dal Barcellona capolista, che si sbarazza con 4 reti del sempre più disperato fanalino di coda Betis. Rimane in scia il Real Madrid, che seppellisce con 5 reti la malcapitata Real Sociedad. Vittorie anche per Almeria, Granada, Athletic, Rayo e Siviglia mentre Getafe-Elche e Villareal-Valladolid finiscono in parità. Andiamo ad analizzare cos’è successo in ogni singolo incontro.

OSASUNA-ALMERIA 0-1 (18′ Rodri)

Non si ferma più l’Almeria, che dopo un difficoltoso inizio di stagione si è improvvisamente svegliata ed ora può contare di un bottino di 12 punti frutto di tre vittorie consecutive. L’ultima è arrivata da Pamplona, in un fondamentale scontro salvezza deciso al 18′ da Rodri, che approfitta di una disastrosa papera di Andres Fernandez, portiere dei navarri, il quale non trattiene la palla arrivata dalla battuta di un calcio d’angolo da parte dell’argentino Dubarbier. L’attaccante ospite, già 8 gol in campionato, è ben appostato ed insacca senza pietà l’unica rete dell’incontro. Seconda sconfitta per l’Osasuna, che ora si ritrova penultimo con 10 punti.

GRANADA-ALMERIA 3-1 (48′,59′,77′ Youssef El Arabi; 54′ Juanmi)

Un favoloso El Arabi segna una tripletta e da la vittoria al Granada nel secondo anticipo del venerdì, ovvero il derby andaluso tra i bianco-rossi ed il Malaga. Le reti arrivano tutte nella ripresa, col vantaggio casalingo che giunge al 48′ grazie al tap-in del marocchino, che approfitta della respinta di Caballero su conclusione di Rico Perez. 6 minuti dopo gli ospiti pareggiano con Juanmi, anche lui bravo ad approfittare di una difettosa respinta di Roberto. Passano 5 minuti ed ecco la risposta del Granada: cross tagliente dalla sinistra di Yebda, la difesa del Malaga prova a rinviare ma goffamente si generano una serie di rimpalli che favorisce l’onnipresente El Arabi. Il gol che chiude il match porta ancora la firma dell’attacante maghrebino, che insacca con potenza il geniale assist di Brahimi, bravo a condurre in solitaria un azione eccezionale. Con questo successo i bianco-rossi trovano la terza vittoria in quattro gare ed ora con 17 punti si trovano a soli 3 punti dalla zona Europa, mentre il deludente Malaga di questo inizio di stagione rimane fermo in zone pericolose con i suoi 13 punti.

REAL MADRID-REAL SOCIEDAD (12′,26′,76′ Cristiano Ronaldo, 18′ Benzema, 36′ Khedira; 61′ Griezmann)

Tutto semplice per il Real, che trascinato dal solito Ronaldo spazza via le velleità della Real Sociedad. Vantaggio al 12′ firmato dal portoghese, che in totale solitudine viene imbeccato da un preciso cross di Benzema ed insacca in diagonale. Al 18′ Ronaldo restituisce il favore al francese servendolo in mezzo all’area, da quella posizione è troppo facile per l’ex Lione segnare. 8 minuti dopo Ronaldo spiazza Claudio Bravo grazie ad un dischetto concesso per fallo di mano di Markel Bergara, difensore dei baschi. Al 36′ il ciclone Real continua ad abbattersi sugli ospiti: scambio nello stretto tra Carvajal, Bale e Khedira, con quest’ultima che batte di potenza il portiere Bravo. La ripresa si apre al 61′ con il gol della bandiera dei baschi. Lancio in profondità di Seferovic verso Griezmann, palla deviata da Pepe che inavvertitamente diventa un assist per il francese, che con un pallonetto delizioso supera Diego Lopez. Ogni tentativo di riaprire la gara viene frustrato però al 76′ da un eccellente punzione di Cristiano Ronaldo che da il giro giusto alla palla che si insacca nell’angolino alto ala destra di Bravo. Real che consolida il terzo posto ed ora vede più vicino l’Atletico, distante 3 punti. Sociedad che invece ferma la propria striscia di 10 punti nelle ultime 4 gare e rimane ferma a 17 punti.

GETAFE-ELCHE 1-1 (18′ Pedro Leon; 61′ Boakye)

Pari tra due buone squadre quello dell’Alfonso Coliseum Perez, con i padroni di casa che vanno in vantaggio al 18′ grazie al proprio giocatore più rappresentativo, Pedro Leon, che entra in area dalla sinistra e con il medesimo piede fa esplodere un tiro che si infila tra la selva di gambe della difesa avversaria e che sblocca la gara. Il pareggio giunge nella ripresa grazie al ghanese di proprietà Juventus Richmond Boakye, che di testa batte Moyà approfittando di un preciso cross dalla sinistra di Aaron Niguez. Getafe sempre al sesto posto, sinonimo di Europa League, con 20 punti, mentre l’Elche con 14 punti è 2 punti sopra l’affollatissimo terzultimo posto.

ATHLETIC BILBAO-LEVANTE 2-1 (72′ Mikel Rico, 84′ Aduritz; 34′ David Barral)

Al “Nuevo San Mames” vince in rimonta l’Athletic, che ora a 23 punti si trova al quinto posto solitario e sogna concretamente l’Europa League. Gli ospiti vanno in vantaggio al 34′, quando Xumetra riesce in azione solitaria ad andare sul fondo e servire un grande cross per il ben appostato David Barral, che vede parato una prima volta il suo tentativo da Iraizoz, per poi ribattere in rete una seconda volta. Il Levante controlla bene la gara ma nel finale si svegliano i bianco-rossi. Al 72′ Toquero dalla destra fa partire un cross che Keylor Navas respinge malamente di pugno servendo di fatto l’accorrente Mikel Rico, che in sforbiciata pareggia i conti. L’Athletic aumenta la pressione ed ecco che all’84’ un precisissimo cross di Iturraspe trova la testa di Aduritz, il quale non da scampo al portiere costaricano. Buon Levante che però ne lfinale si è dovuto inchinare alla forza offensiva dei padroni di casa. Ora la squadra di Valencia si trova a metà classifica con 17 punti.

CELTA VIGO-RAYO VALLECANO (24′ Jonathan Vieira, 72′ Larrivey)

Colpaccio del Ryo che vince d’autorità sul campo di una diretta concorrente. Un gol per tempo per madrileni, che passano avanti al 24′ con Jonathan Vieira, che servito alla grande dal passaggio in profondità di Tito controlla il pallone e di piatto batte l’incolpevole Joel. Seconda rete che arriva grazie ad un ottimo cross dalla destra di Adrain ,il quel trova puntuale la testa dell’accorrente Larrivey, l’ex Cagliari che insacca la seconda rete in campionato e da ai suoi un fondamentale successo per continuare a sperare nella salvezza. Ora la squadra del quartiere madrileno di Vallecas è a 12 punti insieme ad Amleria, Valladolid e proprio Celta Vigo, tutte squadre al terzultimo posto e che testimoniano come quest’anno la lotta per la salvezza sarà altamente combattuta e ricca di capovolgimenti e situazioni sorprendenti.

ESPANYOL-SIVIGLIA 1-3 (4′ Fazio, 10′ Vitolo, 59′ Bacca; 24′ Sergio Garcia)

Nell’anticipo domenicale di mezzogiorno il Siviglia si impone in maniera netta e convincente sul campo di uno spento Espanyol. Nei primi 10 minuti si decide già la gara. Al 4′ Rakitic batte un calcio di punizione dai 40 metri che trova splendidamente la testa dell’accorrente Fazio, che siglia il gol di apertura del match. 6 minuti dopo è ancora Rakitic a battere un calcio d’angolo in cui la palla attraversa tutta l’area di rigore finendo sui piedi di Vitolo, il quale con un gran sinistro a giro non da scampo a Casilla e sigla il gol che sembra già sentenziare l’incontro. L’Espanyol si riprende dallo shock iniziale ed al 24′ arriva la pari grazie a Sergio Garcia, servito dal portoghese Simao e bravo a vincere un contrasto prima di infilare di piatto Javi Varas. Ma nella ripresa il Siviglia chiude l’incontro con una sensazionale azione di Carlos Bacca. Il colombiano si fa 30 metri di campo palla al piede prima di concludere con la rete una fantastica azione personale. Nel finale espulso Victor Sanchez per i padroni di casa. Con questo successo gli andalusi si riprendono dalle due sconfitte con Real Madrid e Celta Vigo salendo a quota 16 e superando proprio l’Espanyol che, fermo a 15 punti, in queste ultime 4 gare ha raccolto un solo punto.

VALENCIA-VALLADOLID 2-2 (29′ Pabon, 76′ Feghouli; 9′ Guerra, 50′ Garcia)

Gara spumeggiante e spettacolare quella tra Valencia e Valladolid, con gli ospiti che riescono a strappare un ottimo punto contro un Valencia davvero deludente fino a questo momento della stagione. Ospiti in vantaggio al 9′ con Javi Guerra, che di testa svetta altissimo sul preciso cross dalla destra di Garcia. Il Valencia reagisce ed al 26′ giunge al pareggio grazie al colombiano Dorlan Pabon, che dai 30 metri trova una grande conclusione che si insacca precisa nell’angolino basso alla sinistra di Marino. Nella ripresa gli ospiti vanno nuovamente in vantaggio al 50′, quando il nostro Fausto Rossi prova un cross dalla destra che trova il difensore avversario Mathieu, che non riesce a controllare un aplla che finisce sui piedi di Garcia, che di potenza non da scampo a Diego Alves. Padroni di casa che evitano la sconfitta grazie ad una grande azione corale al 76′ inizata da Helder Postiga, il quale serve sulla sinistra l’accorrente Sergio Canales, che con un cross radente trova al centro dell’area l’algerino Feghouli per il quarto gol dell’incontro. Con questo punto il Valencia rimane a metà classifica con 17 punti, mentre il Valladolid a 12 è in piena lotta per non retrocedere.

VILLAREAL-ATLETICO MADRID 1-1 (79′ Uche; 2′ Mario)

Sul campo dell’ostico Villareal, quarto in graduatoria, l’Atletico trova il primo pareggio stagionale e vede così allontanarsi il Barcellona ora a più 3 su David Villa e compagni. La gara sembra aprirsi subito alla grande per i “colchoneros”, con Juanfran che dalla sinistra mette in mezzo un cross insidioso che trova la sfortunatissima deviazione di testa di Mario, che batte il proprio portiere e condanna il “Submarino Amarillo” ad una gara in salita. Durante l’incontro la pressione dei gialli si alza sempre di più, ma l’Atletico sembra poter reggere la pressione degli avversari. Ma non ha fatto i conti con il belga Jeremy Perbet, che entra caparbiamente in area servendo dal fondo il nigeriano Uchu, il quale, appostato a 2 metri dalla porta, insacca facilmente il pareggio. Villareal che rimane al quarto posto a 24 punti, a più sull’Athletic Bilbao.

BETIS SIVIGLIA-BARCELLONA 1-4 (90′ Jorge Molina; 36′ Neymar, 37′ Pedro, 63′ Fabregas, 79′ Fabregas)

Vola il Barça, che grazie al comodo successo sul fanalino di coda Betis allunga a tre punti il vantaggio sull’Atletico. Gara che si sblocca al 36′, quando il camerunese Song serve un pallone geniale a Fabregas, il quale fa un comodo assist a Neymar, che a porta vuota insacca con il piattone il primo gol della gara. Passa solo un minuto e la gara può già considerarsi chiusa, con Pedro che in azione di contropiede si auto-lancia in area di rigore e con un destro a giro batte il portiere argentino Sara. Nella ripresa il Barça aumenta il numero di reti con una doppietta di Francesc Fabregas. Al 63′ Iniesta serve, con un favoloso tocco d’esterno, l’accorrente Montoya, il quale con un semplice tocco trova in area l’ex capitano dell’Arsenal che insacca facilmente. Quarta rete che giunge al 79′: cross dalla destra di Daniel Alves e stacco di testa dell’ex Gunners, Sara è battuto ancora. Al 90′ il Betis rende meno amara la sconfitta grazie a Jorge Molina, che dal dischetto spiazza Victor Valdes. Rigore concesso per atterramento di Daniel Alves su Matilla. Tutto perfetto per il Barça tranne una cosa: l’infortunio di Lionel Messi, il quae, subentrato nel secondo tempo, accusa uno stiramento muscolare ed è costretto ad abbandonare il campo. Si prospettano 7-8 settimane di stop per l’asso argentina. Per quanto riguarda il Betis, questa sconfitta è la quarta nelle ultime 5 gare, numeri che danno agli andalusi il desolante ultimo posto nella graduatoria.

CLASSIFICA: Barcellona 37 punti;Atletico Madrid 34;Real Madrid 31; Villareal 24;Athletic Bilbao 23;Getafe 20;Granada,Valencia,Levante,Real Sociedad 17;Siviglia 16;Espanyol 15;Elche 14;Malaga 13;Valladolid,Almeria,Rayo Vallecano,Celta Vigo 12 punti;Osasuna 10;Betis Siviglia 9.

PROSSIMO TURNO

Real Valladolid-Osasuna

Barcellona-Granada

Real Sociedad-Celta Vigo

Almeria-Real Madrid

Atletico Madrid-Getafe

Levante-Villareal

Rayo Vallecano-Espanyol

Elche-Valencia

Siviglia-Betis

Malaga-Athletic Bilbao

Enrico Cunego 

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending