Connect with us

Ciclismo

Giro, De Gendt scassa tutto sullo Stelvio. La cronometro di Milano deciderà la corsa rosa

Pubblicato

|

Il Giro torna in Italia dopo la tre giorni in Irlanda

PASSO DELLO STELVIO, 26 MAGGIO – Il belga De Gendt, sorprendendo tutti, ha conquistato lo Stelvio con un vantaggio su Rodriguez e Hesjedal tale da aprire nuovi scenari sul finale del Giro. Domani l’ultima tappa a Milano: una cronometro che cambierà di nuovo l’aspetto della classifica generale. La 20/a tappa di oggi ha scosso la classifica generale: Basso è fuori dai giochi per la maglia rosa. Il capitano della Liquigas difficilmente recupererà nella crono di domani i 3 minuti e 18 secondi di ritardo dal leader Rodriguez. De Gendt con la sua meravigliosa azione risale di quattro posizioni in classifica generale a meno 2 minuti e 18 da Rodriguez e domani potrebbe far saltare il banco: il belga nella crono è il più forte dei primi quattro. Terzo Scarponi a 1 minuto e 51 secondi, dovrà stare attento a De Gendt: messa da parte la conquista della maglia rosa, Scarponi dovrà lottare tanto per conservare la terza posizione.

LA CORSA SULLO STELVIO – LEGGI LA DIRETTA

Diretta live dallo Stelvio, l’ultima grande montagna del Giro d’Italia. Sette corridori al comando: De Gendt, Cunego, Nieve, Cangert, Amador, Izaguirre e Zauq. I battistrada hanno appena iniziato la salita di 22,4 km che li porterà all’arrivo sulla cima più alta del Giro a 2757 metri. A 3 minuti e 50 secondi segue il gruppo maglia rosa con i migliori: Rodriguez, Hesjedal, Basso, Scarponi e Pozzovivo.

Si fanno sentire la fatica e i chilometri fatti sull’Aprica e il Mortirolo. Mancano 20 km alla fine i più duri non solo per le pendenze e la lunghezza dello Stelvio. La difficoltà maggiore della salita è l’altitudine, gli ultimi chilometri sono oltre i 2500 metri d’altezza. Respirare a quell’altitudine pedalando è davvero difficile.

Stelvio – Questa l’ordine di arrivo sullo Stelvio: De Gendt, Cunego a 55 “, Nieve a 2’49”, Rodriguez a 3’22”, Scarponi a 3’33”, Hesjedal a 3’35”

Stelvio – Rodriguez in un km recupera a De Gendt un minuto e venti secondi. Hesjedal arriva dopo 13 secondi.

Stelvio – La maglia rosa Rodriguez raggiunge Scarponi a meno 400 metri dall’arrivo. Hesjedal è piantato

Stelvio – Dopo sei ore e 54 minuti De Gendt taglia il traguardo dello Stelvio. L’aPrica, il Mortirolo, la neve e l’aria rarefatta dell Stelvio: l’azione di De Gendt è epica

Stelvio – De Gendt è prossimo al traguardo, il suo vantaggio dalla maglia rosa è sceso a 4’50”

Stelvio, meno 1 km – Scatto di Scarponi. Nessuno gli va dietro. Hesjedal e Rodriguez sono dietro a qualche decine di metri. Intanto De Gendt è all’ultimo km.

Stelvio, meno 2,3 km – Pozzovivo in difficoltà si stacca. Anche Basso non ce la fa.  Del gruppetto maglia rosa sono rimasti solo in quattro: Hesjedal, Scarponi, Rodriguez e Henao

Stelvio, meno 3,5 km – Il gruppo maglia rosa è passato al cartello dei 5km al traguardo. Hesjedal ora è davanti a tirare, sa di rischiare grosso.  Il vantaggio di De Gendt è sempre sui 5 minuti e 20 secondi

Stelvio, meno 4,7 km – De Gendt è virtualmente secondo a sedici secondi da Rodriguez. Se dovesse finire ora la tappa De Gendt avrebbe molte possibilità di vincere il Giro. A cronometro il belga è il più forte

Stelvio, meno 6,3 km – Fanno fatica Rodriguez e gli altri. Nel frattempo il belga De Gendt, un paio di km più su, è in un tratto più agevole. Il vantaggio del battistrada può ancora aumentare

Stelvio, meno 7,2 km – Se dietro non si muovono e non trovano un accordo, De Gendt che va come un treno può fare lo scherzetto. Aumenta il vantaggio del battistrada sul gruppo maglia rosa.

Stelvio, meno 8,4 km – De Gendt ha 5 minuti di vantaggio sul gruppo maglia rosa. Gli immediati seguitori: Nieve e Cunego sono a 50 secondi. L’azione di De Gendt è straordinaria: rischia di vincere il giro. De Gendt in classifica generale ha 5 minuti e 40 secondi dal leader Rodriguez.

Stelvio, meno 9,3 km – E’ il tratto più duro della salita. De Gendt è sempre più solo, probabilmente vincerà lui la tappa. Dietro nessuno si muove. Ad Hesjedal basta controllare, ma Rodriguez e Scarponi devono attaccare ora se vogliono sperare di vincere

Stelvio, meno 11,7 km – De Gendt allunga ancora. Nieve questa volta non riesce a stargli dietro. De Gendt è solo davanti. Seguono Nieve e Cunego a 15 secondi. Il gruppo maglia rosa è a 4’13”

Stelvio, meno 13,4 km – Cunego raggiunge De Gendt e Nieve. I battistrada hanno sempre 2 minuti e 25 secondi sul gruppo maglia rosa

Stelvio, meno 13,6 km – Ritmo degli uomini della Garmin è elevato. La Liquigas controlla. Scarponi è solo ma davanti c’è Cunego che potrebbe dargli una mano negli ultimi km.

Stelvio, meno 16 km – Nieve e De Gent, i battistrada, pedalano bene. Segue Cunego con Amador. Nel gruppo maglia rosa la Garmin è sempre davanti a tirare. Per gli scatti è ancora presto

Stelvio, meno 19 km – De Gent allunga di nuovo. Resiste solo Nieve. Cunego ha perso una decina di metri. Nel gruppo della maglia rosa, a 3’35”, la Garmin di Hesjedal è davanti a tirare.

a cura di Francesco Di Santi

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending