Connect with us

Football

Pagelle Chievo-Milan: disastro Montolivo, Puggioni ragno

Pubblicato

|

Massimiliano Allegri
Riccardo Montolivo, centrocampista del Milan

Riccardo Montolivo, centrocampista del Milan

La partita contro il Chievo rappresentava per il Milan l’ennesima chiamata alle armi, dove  la voglia di rivalsa e una scossa di orgoglio avrebbero dovuto mettere a tacere, almeno per questa giornata di campionato, le voci derivate dalle ultime vicissitudini sul campo e non.
La squadra di Allegri ha pensato bene di scendere sul terreno di gioco senza la minima cattiveria, e l’atteggiamento rinunciatario è stato la costante che ha caratterizzato tutti i 90 minuti a Verona.
La sensazione era che, tralasciando il fatto di giocare contro l’ultima in classifica, una partita al di sotto della sufficienza avrebbe permesso ai rossoneri di portare a casa i 3 punti contro un Chievo assente. Il Milan però ha sfoderato una prestazione che dalla sufficienza era distante anni luce. Unica nota positiva, come ricordato da Galliani in intervista, è stato lo 0 sul tabellino dei gol subiti.
Rossoneri spreconi (come dimostra il palo di Robinho), e Puggioni che si esalta in più di un’occasione sono il riassunto di tutta la partita.

PAGELLE CHIEVO

PUGGIONI 7+: Fissa il risultato sullo 0 a 0. Impegnato nel secondo tempo, si dimostra decisivo in 2 occasioni, sul gran tiro di Emanuelson e poco dopo su tiro al volo di Mexes.
FREY 6+: Bravo a raddoppiare le marcature. Nel secondo tempo risente del calo della squadra, attento in quasi tutte le occasioni.
DAINELLI 7: Il migliore dei 3 in difesa. Agisce da vero leader. Sbroglia la situazione in diverse occasioni.
CESAR 6: Matri gli alleggerisce il lavoro, il meno in palla dei suoi. Spaesato.
SARDO 6: Buon primo tempo per l’ex Catania. Va leggermente in apnea dopo l’ingresso di Constant. Buona tenuta per quasi tutto il match.
RADOVANOVIC 6+:  Disattento in fase di impostazione, si rende molto utile in fase di marcatura coprendo bene su Montolivo.
RIGONI 6-: Pochi palloni da smistare sulla mediana. Si divora il possibile gol del vantaggio spendendo la palla al lato. Pareggia l’errore salvando in scivolata su tiro di Robinho nel file.
ESTIGARRIBIA 6: In campo solo per 45 minuti, deve arrangiarsi nel ruolo di mezz’ala. Tenta di sorprendere Abbiati dalla lunga distanza, con scarsi risultati.
PAMIC 6: Poli e soprattutto Abate gli complicano la vita. Cerca di resistere come può, anche se va in sofferenza sulla velocità del terzino sinistro rossonero.
THEREAU 5,5: Unico sussulto un tiro che trova pronto Abbiati. Risente della scarsa prestazione della squadra.
PALOSCHI 6: Ci mette impegno. Il gol annullato per fuorigioco è la sua occasione migliore.
HETEMAY 5,5: Sostituisce un assente Estegarribia. In fase di copertura fa meglio del suo compagno ma stenta ad entrare in partita dal centrocampo in su.
ACOSTY SV
PELLISSIER 5: Escluso dall’11 titolare entra in campo con troppo nervosismo. Rallenta le manovre in attacco della squadra e si fa espellere per proteste riportando la partita in parità numerica dopo l’espulsione di Montolivo.

 PAGELLE MILAN

ABBIATI 6,5: Di nuovo titolare in campionato. Grande parata su tiro di Estigarribia nel primo tempo. Si ripete nella ripresa su diagonale di Thereau
ABATE 6: Impegno e spinta constante. Arriva poche volta sul fondo ma vanifica sbagliando quasi sempre il cross.
ZAPATA 6: Stranamente meno disattento delle altre volte, anche se ha davanti il peggior attacco della seria A. Nel finale pasticcia un po’ come suo solito.
MEXES 6+: Primo tempo da osservatore del Milan dato il poco lavoro che gli impone la squadra veronese. Nel secondo tempo prova a segnare su tiro dalla distanza, respinto da Puggioni, e interviene in 2 occasioni che potevano essere pericolose per la retroguardia rossonera.
EMANUELSON 6: La presenza di Muntari sulla fascia dovrebbe garantirgli copertura per spingere di più, invece si fa vedere poco in attacco. Cresce nella ripresa dove si mette in mostra con un gran tiro su cui interviene un attento Puggioni.
POLI 6: Fuori ruolo perché schierato ala, mostra il classico impegno. Bravo negli inserimenti, arriva alla conclusione 3 volte, 2 nel primo tempo e 1 nel secondo (dove sfiora anche il gol).
MONTOLIVO 5: Deve essere l’ispiratore della manovra del Milan, invece fa poco e niente. Si fa ammonire 2 volte lasciando la squadra in 10.
DE JONG 6: Importante nella fase di interdizione, cerca di smistare anche alcuni palloni impersonandosi fulcro del gioco.
MUNTARI 5: Fuori ruolo perché ala, conferma la sua stagione no. Incide veramente poco, sufficiente in fase di copertura ma totalmente assente negli inserimenti e in fase di spinta.
KAKA’ 6: Sufficienza più per l’impegno che per le occasioni avute. Come al solito predica nel deserto perché isolato nella manovra del resto del Milan.
MATRI 5: Sbaglia un gol semplice nel finale. Primo tempo passato a combattere in area con 3 difensori.
CONSTANT SV
CRISTANTE SV
ROBINHO 6: Prova a dare la scossa al Milan ma macchia la sua prestazione con un palo clamoroso a 10 minuti dalla fine. Impreciso, anche se cerca di fare possesso in attacco.

Luca Porfido

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending