Antonio Scali

Storico Barcellona: vittoria in Coppa del Re nell’ultima di Guardiola

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MADRID, 25 MAGGIO 2012- Quattordici trofei in quattro anni. Il Barcellona si conferma una delle migliori squadre di sempre e chiude con l’ennesimo trofeo il grande ciclo targato Guardiola. Nella finale di Copa del Rey i catalani si impongono indiscutibilmente sull’Athletic, asfaltato grazie a una doppietta di Pedro e al gol del solito incredibile Messi.

LA PARTITA- Si parte con una assordante bordata di fischi di tutto il Calderon al momento dell’inno nazionale: baschi e catalani insieme hanno letteralmente oscurato la Marcia. Brutto gesto ma ampiamente prevedibile.

FORMAZIONI– Nel Barcellona diverse assenze soprattutto in difesa, su tutti Puyol e Dani Alves, ma con uno straordinario tridente offensivo: Sanchez, Messi e Pedro. Nell’Athletic giocano i titolarissimi Susaeta, Llorente e Munain.

SUBITO VANTAGGIO- Partono alla grande i blaugrana con Messi, 72 gol in stagione, che prova il tiro a giro ma finisce sul fondo. Un minuto dopo ancora occasione per Pedro che ha il pallone in area, il suo tiro viene deviato in corner. Sul proseguimento dell’azione palla spizzata di testa da Piqué, ancora Pedro che stavolta non sbaglia. Dopo tre minuti è già avanti il Barcellona con Pedro, l’uomo delle finali. Messi si rende pericoloso al quarto d’ora: l’argentino arriva al limite dell’area di rigore, fa partire il sinistro che chiama Iraizoz a una parata plastica. Il Barcellona è in assoluto controllo del match, si rende pericoloso senza subire praticamente nulla.

MESSI!-  Vedere giocare il Barcellona resta lo spettacolo più grande che il calcio possa offrire. La conferma arriva al ventesimo quando Iniesta trova un assist magistrale per Messi che va fino in fondo e di destro la mette sotto la traversa. Sono 73 gol in stagione per il Pallone d’oro. Un mostro.

PEDRO PER IL TRE A ZERO– Cinque  minuti dopo i blaugrana dilagano. Bastano pochi tocchi agli uomini di Guardiola per arrivare in area, diventando  imprendibili per i difensori baschi. È ancora Pedro a finalizzare l’ennesima occasione creata dai suoi compagni marcando la sua personale doppietta.

RIGORE NEGATO ALL’ATHLETIC– Prova a reagire l’Athletic di Bielsa anche se ormai serve un’impresa. I baschi riescono per la prima volta ad arrivare nell’area di rigore avversaria dove Piqué trattiene nettamente Llorente ma per l’arbitro è tutto regolare. Rigore solare non concesso ai biancorossi. L’ultima emozione del primo tempo è per i tifosi baschi con Muniain che dalla destra chiama Pinto alla sua prima parata. Si va al riposo con il Barca avanti di tre reti.

SECONDO TEMPO- Nella ripresa la musica non cambia. Sono sempre gli stessi undici a tenere il pallone, a fare la gara,a meritare la vittoria. Undici campioni che hanno fatto la storia del calcio in quattro anni irripetibili, guidati dalla panchina da un grande allenatore che chiude al meglio il suo “ciclo de oro”.

IL FINALE- Al settantesimo grande azione di Messi che recupera palla a metà campo, va via a tutti con una serie di dribbling, punta l’area ma alla fine calcia addosso a Iraizoz. Una azione da stropicciarsi gli occhi. Dieci minuti dopo Xavi lascia il posto a Fabregas, da sottolineare la standing ovation di tutto il pubblico per uno dei maggiori protagonisti di questi quattro anni di successi. Finisce tre a zero per il Barca che può far partire la festa per la sua 26esima Coppa del Re; pesante sconfitta per la squadra di Bielsa dopo quella nella finale di Europa League. Adesso toccherà a Villanova prendere la pesante eredità del suo amico Pep, tenere il gruppo unito e continuare a vincere.

Migliore in campo SportCafe24- Pedro: voto 8. Segna sempre nelle finali, dalla Champions alla Coppa del Re.

 

ATHLETIC BILBAO-BARCELLONA 0-3

Athletic Bilbao (4-2-3-1): Iraizoz; Iraola, Ekiza, Amorebieta, Aurtenetxe; De Marcos (1′ st I.Perez), Javi Martinez; Susaeta (1′ st Ander), Munain, Ibai Gomez; Llorente (28′ st Toquero). A disp.: R.Fernandez, I.Martinez, Gurpegi, S.José. All.: Bielsa.

Barcellona (4-3-3): Pinto; Montoya, Piqué, Mascherano, Adriano; Xavi (36′ st Fabregas), Busquets, Iniesta; Sanchez (26′ st Keita), Messi, Pedro. A disp.: Valdes, Bartra, Thiago Alcantara, Tello, Afellay. All.: Guardiola.

Arbitro: Fernandez Borbalan

Reti: 3′ Pedro (B); 21′ Messi (B); 25′ Pedro (B)

Ammoniti: Susaeta (AB), Iraola (AB), Xavi (B), Iniesta (B)

A cura di Antonio Scali
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *