Connect with us

Football

Lazio, vincere a Parma e sfruttare la pausa per ricaricarsi

Pubblicato

|

Dopo la rovinosa sconfitta in casa contro il Genoa, la Lazio torna a sorridere anche se non più di tanto per la vittoria in Europa League contro l’Apollon.

LAZIO STILE GAMBERO – La Lazio in questo inizio di stagione non ha ancora trovato un profilo definito. Ci sono gare in cui gli uomini di Petkovic dominano la gara e vincono, altre in cui si viene dominati perdendo con più di un gol di scarto, gare in cui si dovrebbero portare a casa i tre punti senza non troppi problemi ma invece a stento se ne riesce a conquistare uno o magari si conquista il massimo bottino vincendo di misura e con qualche episodio fortunato.

Dopo lo 0-2 subito tra le mura dell’Olimpico contro il Genoa, la Lazio era chiamata a dare segnali positivi soprattutto alla tifoseria biancoceleste nella gara di ritorno contro l’Apollon in Europa League. La partita è terminata 2-1 in favore dei capitolini, con la coppia Keita-Floccari ispiratissima, ma il divario tecnico che c’è tra Lazio e Apollon sarebbe dovuto tramutarsi in una partita terminata con una vittoria schiacciante per i padroni di casa. Comunque sia, prendiamo questa vittoria come un piccolo passo in avanti per cercare di ritrovare la strada smarrita nella parte finale dello scorso campionato dove in partite come queste la Lazio schiacciava l’avversario sotto ogni punto di vista. Domenica la Lazio sarà ospite del Parma che lo scorso sabato aveva dato filo da torcere alla Juventus, vincere non sarà semplice questo è certo, ma sarà importante vedere se questa squadra avrà un’inversione di rotta in positivo o continuerà a fare il giochetto del gambero, un passo in avanti e due indietro.

Petkovic, allenatore della Lazio

Petkovic, allenatore della Lazio

PETKOVIC IN BILICO? NO! – In queste ultime settimane si è parlato moltissimo di un possibile esonero del tecnico biancoceleste visto come la causa per la quale la Lazio non riesce ad esprimersi al meglio. Sicuramente Petkovic in qualche occasione ha stupito in negativo per la formazione e il modulo scelto nelle varie gare disputate o magari per qualche cambio effettuato troppo tardi, ma sarebbe stupido addossare tutta quanta la colpa all’allenatore quando le cose non vanno bene. In più occasioni le sconfitte sono arrivate per errori difensivi causati dalla troppa sufficienza utilizzata nell’affrontare sia gare importanti sia gare più semplici, e Petkovic più che strigliare chi commette errori e magari punirlo con una panchina nella gara successiva non può fare. Il problema della Lazio al momento riguarda la mentalità, le intenzioni con cui si scende in campo: manca la rabbia e la tenacia di pressare su ogni pallone cercando di impossessarsene e ripartire in contropiede, manca la voglia di vincere e convincere facendosi influenzare negativamente al primo episodio sfavorevole. È su questo che deve lavorare Petkovic, e non sul tipo di gioco espresso o su altre improbabili cause.

Sebastiano Mongelli

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending