Connect with us

Champions League

I 5 (+1) protagonisti del 4° turno di Champions

Pubblicato

|

Inler è un obiettivo della nuova Fiorentina di Paulo Sousa.

È appena terminato il terzultimo turno dei gironi di Champions League, regalandoci non poche sorprese: Dall’eroico Real Sociedad che strappa un punto dall’incontro con il Manchester United, all’abbuffata di gol tra Manchester City e Cska Mosca ( 5-2 il risultato finale ), fino al gol del “pifferaio magico” Piovaccari, che avrebbe potuto riaprire il discorso qualificazione nel girone E.

Abbiamo deciso, quindi, di stendere una classifica dei 5 (+1) giocatori che, in un modo o nell’altro, hanno lasciato il segno nelle loro partite.

Hulk, uno dei protagonisti del 4° turno di Champions

Hulk, uno dei protagonisti del 4° turno di Champions

5° – HULK: Si sa, la partita dell’ex non è mai una storia semplice, e lui arriva con un filo di malinconia al match contro la squadra che lo ha lanciato alla ribalta. Segna il gol del momentaneo vantaggio russo sfruttando un’ingenuità della retroguardia portoghese, non esultando, ma quando si presenta l’occasione di chiudere i conti nel secondo tempo, su rigore, calcia una carezza facilmente neutralizzabile per Helton. Nostalgico

4° – CACERES: La sua è una partita indecifrabile: Una prestazione da migliore in campo dal 1′ al 52′ minuto di gioco, quando lancia, con un delizioso passaggio, Benzema verso la propria porta, provocando il primo gol del Real Madrid. Si fa intimidire dall’episodio per i successivi dieci minuti, per poi pennellare un assist sulla testa di Llorente che non spreca. E se non avesse avuto quella momentanea crisi? Fuoriclasse a tratti

3° – BRAATEN: Chi l’avrebbe mai detto che questo norvegese del Copenaghen, con il numero 22 sulle spalle, avrebbe riaperto il discorso qualificazione per la sua squadra ( ma soprattutto per la Juventus )? Realizza un gol fantastico, iniziando l’azione sulla trequarti per poi infilarsi nell’area di rigore e piazzare, con il tacco, un tiro all’angolino. Non si dimenticherà facilmente questa partita. Eroe per un giorno

2° – INLER: Sarebbe semplice parlare di Higuain, ma il vero nome caldo dei partenopei è quello dello svizzero che, oltre a segnare un grandissimo gol dalla distanza, si sacrifica per tutti i 90 minuti, svolgendo i suoi compiti da mediano per poi far ripartire la squadra con passaggi millimetrici e una sicurezza disarmante. Questo fanta-Napoli non è solo composto da attaccanti, ma anche da un reparto mediano di cui si parla troppo poco. Sottovalutato

Messi, il migliore della 4° giornata di Champions League

Messi, il migliore della 4° giornata di Champions League

1° – MESSI: Era il più atteso della serata e non ha deluso le aspettative. Il Barcellona

gioca per lui e la pulce umilia un Milan assolutamente non all’altezza, lento e troppo arrendevole. Il secondo goal è qualcosa di fantastico, un mix di rapidità, tecnica e cattiveria agonistica. Proprio le caratteristiche che mancano ai rossoneri, insomma. Supereroe

Riserviamo inoltre un posto speciale a Barbara Berlusconi e Adriano Galliani, che abbiamo potuto osservare inquadrati in tribuna ancor più dei giocatori del Milan scesi in campo. Ciò che più stupisce è che, in un momento di crisi simile, si voglia destabilizzare ancora di più l’ambiente. Non sarebbe stato, forse, cara Barbara, aspettare almeno fino a Gennaio prima di rilasciare certe dichiarazioni?

Andrea Siino

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending