Primaldo De Rinaldis
No Comments

Napoli, che colpo a Firenze. Tsunami Viola su Calvarese

Partita bellissima quella del Franchi, botta e risposta ma alla fine la spuntano i partenopei. Decisivo un errore dell'arbitro che nega un rigore solare ai ragazzi di Montella

Napoli, che colpo a Firenze. Tsunami Viola su Calvarese
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Vincenzo Montella

Vincenzo Montella tecnico della Fiorentina

Match entusiasmante e ad alto tasso tecnico quello che si è visto ieri tra Fiorentina e Napoli. A portare a casa i tre punti alla fine è stata la banda di Benitez, grazie ad un Higuain in versione assist man, delizioso passaggio per Callejon nell’occasione della prima rete, e alla tenacia di  Mertens, che risponde presente dopo il pareggio di Rossi. Gara che vede anche due espulsioni, quella di Maggio e Cuadrado.

IL MATCH– Era una sfida difficile, che poteva vincere chi avesse mostrato più cattiveria e tenacia nella ricerca del risultato. Questo lo hanno capito bene dalle parti di Napoli, riuscendo a espugnare Firenze dopo che una settimana fa era capitombolata la Juventus. E proprio questa vittoria, permette a Benitez di restare agganciato ai bianconeri per poi sperare in qualche passo falso della Roma. Higuain e Mertens su tutti hanno dimostrato il loro valore sul campo; se il pipita ha deliziato i tifosi con assist degni di un campione, vedi il primo con un tocco magico che ricorda la trivela a servire Callejon, il belga sta pian piano recuperando spazio nella rosa con prestazioni degne di nota. Arrivata la fiducia, il ragazzo comincia anche a segnare, e non a caso il suo gol è quello che regala speranza a tutti i tifosi partenopei.

Speranze che adesso vengono meno alla Fiorentina, con Montella che comunque ha elogiato i suoi calciatori per lo spirito e il gioco dimostrato. Un risultato che sicuramente non mette in evidenza ciò che si è visto sul rettangolo di gioco e allontana sempre più Rossi&Co dalla zona Champions League. La Fiorentina disputa un primo tempo spumeggiante e solo la giocata di un campione come l’argentino, ma inseriamo anche Callejon,abile a colpire al volo, ha permesso il vantaggio ospite. La squadra però non si è scomposta e al 27′ con un rigore trasformato da Giuseppe Rossi riporta il risultato in parità. Ci sarebbe il tempo e la voglia di ribaltare subito con Cuadrado, che dopo una giocata deliziosa colpisce il palo. Ma Higuain è in serata e al 36′ manda in rete Mertens.

LE POLEMICHE– Nel secondo tempo accade di tutto. La viola non riesce più a dimostrare quella verve avuta nel primo tempo. Cuadrado, Rossi e Pizarro calano col passare dei minuti e nonostante la grande freschezza atletica dimostrata nelle ultime uscite, non si riesce a recuperare la partita. Ma il finale è da thriller. Prima Maggio viene espulso per somma di ammonizione per un fallo su Matos e poi al 46′ il fatto che lascia sotto schok la fiesole: Cuadrado cerca di destreggiarsi in area ma viene agganciato da Inler, per tutti è rigore, non per Calvarese, che invece ammonisce per la seconda volta il colombiano, reo secondo il direttore di gara di simulazione. Un errore importante che toglie le ali alla Fiorentina ma  non la consapevolezza nei propri mezzi.

Primaldo Derinaldis

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *