Giuseppe Folchini
No Comments

Ilva di Taranto: chiuse le indagini. Coinvolto anche il governatore Vendola

Dopo quattro anni, chiuse le indagini preliminari sui danni provocati dall Ilva. Coinvolto anche Nichi Vendola. Cinquanta indagati.

Ilva di Taranto: chiuse le indagini. Coinvolto anche il governatore Vendola
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

QUATTRO ANNI DI INDAGINI – Dopo poco meno di quattro anni di indagini, gran parte delle quali confluite in un’unica inchiesta, e 15 mesi di provvedimenti e battaglie giudiziarie, oggi la Procura di Taranto dichiara ufficialmente chiusa l’inchiesta. E’ la storia della Ilva , colosso siderurgico nelle mani di un commissario straordinario, nominato dal Governo.

RICATTI E CONNIVENZE – E la storia anche di ricatti e connivenze tra la famiglia Riva, proprietaria dell’azienda e il mondo della politica. Dopo gli arresti del “patron”Emilio ( ora scarcerato per decorrenza dei termini), della latitanza di Fabio Riva,  terminata lo scorso Gennaio, le indagini toccano anche il governatore della Puglia, NIchi Vendola e il sindaco di Taranto Ippazio Stefàno, già nel registro da Aprile.Il governatore deve rispondere dell’accusa di concussione in concorso. Per le presunte pressioni su Giorgio Assennato, il direttore di Arpa Puglia. Secondo gli investigatori, il presidente pugliese avrebbe puntato i piedi con il direttore dell’Arpa, indicando una linea morbida da seguire. con il colosso siderurgico .

CINQUANTA INDAGATI – I militari della Guardia di Finanza di Taranto hanno iniziato a notificare in Puglia e in altre zone d’Italia l’avviso di chiusura delle indagini preliminari ad oltre 50 indagati dell’inchiesta per disastro ambientale a carico dell’Ilva. Nell’inchiesta risultano coinvolti anche , il parlamentare di Sel, Nicola Fratoianni (all’epoca assessore regionale), l’attuale assessore regionale all’Ambiente Lorenzo Nicastro, il consigliere regionale del Pd Donato Pentassuglia.

VENDOLA TURBATO – Vendola si dichiara turbato ma continua a dare una straordinaria  importanza all’inchiesta. Ricordando che è stata proprio la sua amministrazione a vedere dove nessuno aveva visto prima.

EMINENZA GRIGIA – Secondo i giudici, un ruolo di primissimo piano nel dramma di Taranto lo ha ricoperto Girolamo Archinà, ex potentissimo responsabile dei rapporti istituzionali della Ilva . Archinà sarebbe stato l’eminenza grigia dei signori dell’acciaio, l’uomo che nell’ombra ha intessuto rapporti con politici e funzionari per assicurare all’Ilva la possibilità di continuare a produrre, calpestando l’ambiente e la salute di Taranto.

Intanto oggi quindici operai dell’Ilva questa mattina sono stati portati in infermeria dopo aver avvertito sintomi di intossicazione per aver inalato fumi che si sono sprigionati dalla Siviera di emergenza della Colata a caldo dell’Acciaieria 1, probabilmente a causa di un incendio. Lo rende noto il coordinatore provinciale di Taranto dell’Usb (Unione sindacale di base) Francesco Rizzo.

Giuseppe Folchini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *