Azio Agnese

Di Matteo sempre più lontano da Londra

Di Matteo sempre più lontano da Londra
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L'allenatore italiano sembrerebbe aver rifiutato il prolungamento del contratto di un anno

Roberto Di Matteo ha condotto il Chelsea alla "double"

LONDRA, 24 MAGGIO – A volte nel calcio i successi possono non contare nulla, la dimostrazione lampante è in questo momento sotto gli occhi di tutti. Roberto Di Matteo dopo aver sostituito Villas Boas, ha condotto il Chelsea alla vittoria del F.A. Cup e della Champions League, ma a quanto pare al patron Abramovic non basta aver raggiungo il vertice del calcio europeo per rinnovare il in maniera adeguata il contratto al tecnico italiano

OFFERTA CHELSEA, SOLO UN ANNO – L’unica offerta pervenuta all’allenatore italiano, dopo la stagione trionfale e l’ottimo rapporto instaurato con i giocatori è un semplice prolungamento del contratto di un anno. Ma Di Matteo sembrerebbe aver rifiutato l’offerta convinto di meritarsi almeno un biennale, Abramovic temporeggia sperando di riuscire a convincere a suon di petroldollari Guardiola ad allenare l’anno prossimo il Chelsea. A questo punto sembra essere giunto al capolinea il rapporto tra l’allenatore e la squadra londinese.

ASTON VILLA E LAZIO ALLA FINESTRA – Le vicende in casa Chelsea sembrano interessare da vicino la Lazio che in caso di divorzio da Reja punterebbe forte su Di Matteo che proprio nella squadra romana ha avuto l’apice della carriera di calciatore. Attestati di stima provengono pure da un altra squadra inglese, l’Aston Villa, attende ulteriori sviluppi sulla vicenda: la dirigenza della squadra, con sede a Birmingham, è intenzionata ad offrire al buon Di Matteo il ruolo di manager, quindi oltre a gestire la squadra avrebbe pieni poteri a livello dirigenziali, quindi mercato, rinnovi contrattuali e budget.

Azio Agnese

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *