Redazione

Amore non corrisposto tra Maxi Lopez e il Milan

Amore non corrisposto tra Maxi Lopez e il Milan
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Maxi Lopez, ormai ex attaccante del Milan

MILANO, 24 MAGGIO – Come annunciato ieri da Adriano Galliani, il Milan non procederà al riscatto del cartellino di Maxi Lopez dal Catania, La società rossonera ha deciso di non puntare sul bomber argentino per la prossima stagione, escludendolo dal quintetto che comporrà il reparto avanzato della squadra allenata da Massimiliano Allegri. Il tutto nonostante il giocatore avesse rivelato senza timore alcuno ai microfoni di ‘Sky Sport 24’: “Ho tenuto tanto a questa maglia. Ogni volta che sono stato chiamato in causa mi sono fatto trovare pronto. Mi sono adattato subito, trovandomi sempre meglio. Credo che possa dare ancora tanto con questa maglia addosso. Non penso ad altro“. Eppure tale dichiarazione d’amore è caduta nel vuoto e l’ex Gremio dovrà quindi proseguire altrove la propria carriera, difficilmente di nuovo alle pendici dell’Etna.

IL PRESTITO COME TENDENZA – Il caso specifico pone dei dubbi sulla reale considerazione che le società ripongono su operazioni di tali modalità. Un tempo acquisire un giocatore in prestito significava testarne le capacità in modo da decidere poi se rilevarlo dalla squadra da cui era stato prelevato. Con il passare degli anni situazione è mutata. Ogni operazione di mercato viene valutata con occhi maggiormente attenti alla convenienza economica che a quella tecnica e concretizzarla a titolo temporaneo risulta di gran lunga più conveniente per tutti, dai club più piccoli ai quelli più elevati. Sia per non correre il rischio di ritrovarsi un elemento rivelatosi inadeguato al gioco della squadra che per, eventualmente, ottenere uno sconto nel caso la situazione dovesse rivelarsi quella opposta.

RENDIMENTO INSUFFICIENTE – Maxi Lopez ha totalizzato 11 presenze e 2 gol nel corso della parentesi in Lombardia. Le reti sono quamente divise tra serie A e Coppa Italia. Devisiva la rete siglata all’Udinese, che ha aperto la rimonta poi completata da El Sharaawi, meno quella nella semifinale di Tim Cup contro la Juventus che ha allungato il match fino ai supplementari, poi favorevoli ai bianconeri. Il Milan ha fatto la sua scelta.

Alessio Tuveri

Share Button

One Response to Amore non corrisposto tra Maxi Lopez e il Milan

  1. GIANNI GAZZANIGA 25 maggio 2012 at 9:44

    SONO MILANISTA E SONO CONVINTISSIMO CHE IL MILAN E GALLIANI ABBIANO SBAGLIATO IN PIENO A NON RISCATTARE MAXI LOPEZ E' UN FIOR GIOCATORE OLTRE AD ESSERE SEMPRE STATO CORRETTO ED EDUCATO ED IL PERFETTO VICE IBRA, CHE HA UN CARATTERE SPAVENTOSAMENTE IRASCIBILE E NON SI SA MAI COSA POTREBBE DECIDERE DI FARE….MI SPIACE MOLTO CHE NON SIA PIU' DEL MILAN, SPERO IN UN RIPENSAMENTO…MA SARA' DIFFICILE.IN BOCCA AL LUPO MAXI E SPERO CHE TU RESTA IN ITALIA A FARE TANTISSIMI GOALS!!! GRAZIE DEL TUO APPORTO.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *