Enrico Cunego
No Comments

Napoli, De Laurentiis: “Benitez bravissimo, a gennaio arrivano 3 giocatori”

In un' intervista rilasciata a Radio Kiss Kiss, il presidente azzurro ha parlato a ruota libera di mercato, arbitraggi e Champions League.

Napoli, De Laurentiis: “Benitez bravissimo, a gennaio arrivano 3 giocatori”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Rafa Benitez, allenatore del Napoli ha colpito positivamente il presidente De Laurentiis

Rafa Benitez, allenatore del Napoli ha colpito positivamente il presidente De Laurentiis

Solito fiumi in piena Aurelio de Laurentiis. In un’intervista rilasciata ai microfoni della partenopea Radio Kiss Kiss, il numero 1 della società azzurra ha parlato a tutto campo di mercato, errori arbitrali, progetti futuri e di tutto ciò che ruota intorno alla squadra. Il presidente si è detto soddisfattissimo del lavoro fin qui mostrato da Rafael Benitez, annunciando l’arrivo di ulteriori rinforzi per migliorare la squadra a gennaio.

MERCATO- Con Benitez ho fatto centro” dice il produttore cinematografico, “sa gestire al meglio il gruppo e vuole far arrivare i giocatori in fondo in tutte e tre le competizioni, è un professionista esemplare che sta migliorando l’eccellente lavoro svolto da Mazzarri”. Solo parole dolcissime per il tecnico iberico, che a quanto pare verrà ripagato con 3 nuovi acquisti invernali, anche a causa del lungo stop che dovrà osservare Juan Camilo Zuniga. “Sono molto arrabbiato per lo stop di Zuniga” afferma scontento il presidente ” non si finisce mai di imparare…vorrà dire che a gennaio prenderemo un terzino, un difensore centrale e un centrocampista. Se li troviamo come diciamo noi logicamente”. Per quanto riguarda il possibile identikit di questi giocatori, probabilmente uno risponde al nome di Martin Skrtel, terzino slovacco che già in estate sembrava in procinto di lasciare Liverpool per seguire il proprio mentore Benitez e che ora, dopo il brutto infortunio occorso al colombiano, sembra essere sempre più vicino.

FRECCIATA ALLA JUVE- Durante la propria analisi riguardo alle gestioni Mazzarri e Benitez, il presidente si è soffermato a parlare del campionato scorso, lanciando una velenosa frecciata alla società bianconera. “L’anno scorso con Mazzarri abbiamo giocato una stagione brillante nella quale però siamo stati penalizzati da errori arbitrali che ci hanno privato di qualche punto e favorito chi ci precedeva, lo dico senza alcun intenzione di scatenare una polemica”. Ovvio il riferimento alla Juventus, un affermazione che non farà affatto piacere alla società torinese. E sinceramente non ci fa piacere neanche a noi assistere alle solite banali frecciatine tra i vari dirigenti di serie A, a volte il silenzio sarebbe cosa graditissima.

UN NUOVO FORMAT PER LA CHAMPIONS LEAGUE – Conclusione finale dedicata alla riforma delle coppe europee, in cui il numero 1 azzurro ha ribadito i concetti e le idee già espressi in un’intervista al’Equipe. “Spero in una Champions nel futuro ancor più appetibile che porti sul tavolo 5 milioni di euro, invece di uno. Penso alle prime cinque o sei squadre delle cinque nazioni più importanti d’Europa che facciano un torneo parallelo al campionato. Io non vado contro nessuno però l’Europa League è in contraddizione con il fair play finanziario, per il quale occorre fare un certo fatturato. Ha dei costi superiori ai ricavi perchè bisogna comunque allestire due squadre, ma non può essere finanziariamente interessante per dei club di un certo livello, per i quali è invece un torneo che sottrae soltanto energie al campionato nazionale”. Evidente l’obbiettivo di De Laurentiis, ovvero quello di eliminare l’Europa League per creare un’unica e grande competizione europea che gioverebbe finanziariamente ai maggiori club europei. Un pallino di De Laurentiis che da anni preme per una riforma delle competizioni europee, con l’ambizione di creare una sorta di “campionato europeo” simile in tutto e per tutto alla struttura di un campionato nazionale. Platini lo ascolterà?

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *