Davide Luciani
No Comments

Pagelle Marsiglia-Napoli 1-2

Spettacolare Mertens che mette in mostra giocate di altissima classe come il tacco che libera al tiro Zapata per il momentaneo 0-2

Pagelle Marsiglia-Napoli 1-2
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Callejon protagonista a Marsiglia con il Napoli

Callejon protagonista a Marsiglia con il Napoli

Il Napoli sbanca  Marsiglia con le reti di Callejòn e Duvan Zapata e aggancia Arsenal e Dortmund in cima al proprio girone. I partenopei hanno dominato la gara dal primo all’ultimo minuto con giocate di alta scuola, orchestrate da un eccelso Mertens. Decisivo è stato anche il recupero di Higuain il cui peso specifico si è visto in campo. Il Marsiglia dal canto suo non ha mai impensierito il Napoli, trovando il gol dell’1-2 su iniziativa personale di Andrè Ayew e mettendo in mostra una difesa tremebonda. I francesi, in pratica, sono già fuori dal passaggio del turno in Champions e anche dal terzo posto che garantisce l’accesso all’Europa League. Per il Napoli questa vittoria è un’iniezione importante di fiducia dopo la scoppola di Roma. La squadra ha risposto in maniera ottima agli stimoli di Benitez. Sarà lotta fino alla fine con Arsenal e Dortmund per il passaggio del turno.

PAGELLE   MARSIGLIA
MANDANDA 6 – Sui gol non può nulla, tiene in piedi la baracca con alcune parate. FINCHE’ DURA…
FANNI 4 – Mertens non gli fa vedere palla e Callejon lo beffa in occasione del gol del vantaggio. AMMATTITO. (ABDALLAH 5 – Per fare meglio di Fanny ci vuole poco, ma non è comunque sufficiente. TI PIACE VINCERE FACILE?)
N’KOULOU 5.5 – La difesa del Marsiglia è di burro. Lui è il migliore dietro, ma non può fare miracoli. UMANO.
DIAWARA 5 – Troppo lento e compassato per certi livelli. STATUA.
MOREL 6 – Regge l’urto con gli attaccanti del Napoli e prova a proporsi in avanti con alcune iniziative, ma i compagni non lo seguono. SOLITARIO NELLA NOTTE.
ROMAO – Apporto nullo. I giocatori del Napoli se ne fanno beffe. MARAMAO.
CHEYROU 5 – Cerca di far valere la sua esperienza, ma finisce per sbattere contro il centrocampo azzurro. SCHIANTO FRONTALE.
PAYET 5 – Dovrebbe accendere la luce, ma, evidentemente, soffre di qualche guasto perché non si vede mai. ELETTRICISTA CERCASI (THAUVIN 5 – 20 minuti per partecipare alla sconfitta. MEGLIO LA PANCHINA )
VALBUENA 6 – Sguscia da tutte le parti e prova a impensierire la difesa partenopea, ma non è serata. FOLLETTO.
A.AYEW 6.5 (IL MIGLIORE) Segna il gol della speranza, si batte a tutto campo e mostra di meritare qualcosa di più del Marsiglia. IN VETRINA.
GIGNAC 5 – Fermo in mezzo all’area in attesa di palloni che non arrivano. “EHI, SONO QUI!” (J AYEW SV)
ALL. BAUP 5 – Marsiglia troppo rinunciatario, asfaltatato dal Napoli e praticamente già fuori da Champions ed Europa League. FALLIMENTO TOTALE.

PAGELLE NAPOLI
REINA 6.5 –  Effettua parate non difficili, ma che servono a instillare convinzione e fiducia nella squadra. PSICOLOGO.
MAGGIO 6 – Capisce che questa non è serata da folate, così si limita a difendere con ordine la sua zona di campo, lasciando ad altri il compito di buttarsi in avanti. INTELLIGENTE.
FERNANDEZ 7 – In grande crescita, pare aver scalzato Cannavaro nel ruolo di primo rincalzo. Non fa vedere palla a Gignac. FINALMENTE CONVINCENTE.
ALBIOL 7 – Le prende tutte di testa e dirige la difesa con autorità, facendo valere la sua esperienza a questi livelli. GUIDA.
ARMERO 6 – Anche lui, come Maggio, se ne sta buono buono nella propria metà campo per non sbilanciare la squadra. COMPITO ESEGUITO.
BEHRAMI 7 – Spazza tutto quello che gli passa vicino con le buone o le cattive. BUTTAFUORI.
INLER 7 – Oltre al lavoro sporco, si sgancia per proporsi per qualche conclusion pericolosa delle sue. IL RANDELLO E IL FIORETTO.
CALLEJON 7.5  – Un gol e una presenza costante in tutte le zone del campo. EL CID.
HAMSIK 6 – Gli diamo la sufficienza, solo perché, dopo una vittoria del genere, ci sembra brutto bocciare qualcuno, però lo slovacco è in difficoltà e si vede. Rispetto sa quello visto ad inizio anno è un altro. Masi uno spunto, o un inserimento dei suoi. URGE UNA CURA. (INSIGNE SV)
MERTENS 7.5 (IL MIGLIORE) – Preferito a Pandev e Insigne, dimostra di essere uno dei più in forma con giocate di alta scuola e punizioni pericolose. E Vogliamo parlare del tacco per Zapata? VELENOSO. (MESTO SV) 
HIGUAIN 6.5 – Gioca a scarto ridotto, si mangia un gol, ma fa capire che c’è una differenza enorme con lui in campo. Basta vedere l’èazione che porta al primo gol per capirlo. TRASCINATORE.  (ZAPATA 7 – Da ultima ruota del carro a eroe di Champions. Segna un gol pazzesco facendo capire che non imiterà i vari Chavez e Dumitru. SCALATA FULMINEA. )
ALL. BENITEZ 7 – Stavolta azzecca formazioni e cambi. Mertens prima e Zapata poi, vengono preferiti a Insigne e Pandev e il campo gli dà ragione. SCACCHISTA.

Davide Luciani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *