Connect with us

Prima Pagina

Lazio: Petkovic si è dimesso, anzi no

Pubblicato

|

Petkovic
Petkovic: Lazio; Lotito; Tare;

Igli Tare (ds) e Claudio Lotito (presidente della Lazio)

Un difficile inizio di stagione e i rapporti non più idilliaci con la società, rea di non aver fatto abbastanza durante la passata sessione di calciomercato, avevano fatto nascere delle voci che vedevano l’allenatore della Lazio Vladimir Petkovic consegnare una lettera di dimissioni al Ds Igli Tare.

SITUAZIONE LAZIO La Lazio, nona in classifica, non sembra esprimere più il buon calcio visto nella passata stagione. La sconfitta di Bergamo contro l’Atalanta è solo l’ultima delle delusioni per la squadra. In questa stagione la Lazio ha racimolato solamente 11 punti in 8 partite con “l’aggravante” della sconfitta nel derby con la Roma e la sconfitta nella supercoppa italiana contro la Juventus. In quasi 5 mesi (26 maggio: la vittoria della Lazio nella finale di coppa Italia contro la Roma) , i destini delle due squadre della capitale si sono capovolti con la Lazio a -13 dalla squadra giallorossa.

LA PICCOLA FUGA DI PETKOVIC Se la situazione negativa della Lazio non fosse sufficiente, ci ha pensato il tecnico bosniaco ad alimentare tali voci. Dopo la sconfitta di ieri contro l’Atalanta, Petkovic avrebbe spento tutti i suoi cellulari e sarebbe andato con la moglie in Svizzera. Sarà stato per riflettere, ma i disagi del bosniaco effettivamente ci sono ed è risaputo. Il dottore (questo il suo soprannome), che tornerà nella capitale domani, ha concesso un giorno di riposo alla squadra. Inoltre girava voce che fosse già pronto il suo sostituto,  Sinisa Mihajlovic, dal 2012 alla guida della nazionale serba.

LA SMENTITA La società però ha provveduto tempestivamente a spegnere queste voci tramite un comunicato sul proprio sito ufficiale. Nel comunicato si dichiara che le voci diffusasi ieri sono destituite e prive di fondamento. Il presidente della S.S. Lazio Claudio Lotito, però, vuole incontrare Petkovic in un vertice che si terrà molto probabilmente proprio domani a Formello.

Marco Sciscioli

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending