Connect with us

Football

Pagelle Milan-Udinese 1-0: Birsa ancora decisivo, Matri fantasma

Pubblicato

|

Birsa va ad abbracciare Robinho, autore dell'assist
Gabriel, giovane promessa del Milan

Gabriel, giovane promessa del Milan

Milan-Udinese finisce 1-0 per i rossoneri grazie al nuovo arrivato Birsa che segna un bel goal. Ottima la prova del giovane Gabriel tra i pali. Di seguito le pagelle del match

MILAN

GABRIEL 7: Indossare una maglia pesante come quella del Milan ed esordire in uno degli stadi più importanti d’Europa è difficile per tutti, soprattutto se il tuo compito è quello di sostituire un senatore come Abbiati. Si trasforma in Superman quando vola sulla punizione di Di Natale toccando così il pallone quel tanto da salvare il risultato e i 3 punti, ricevendo gli applausi e il sostegno dei tifosi. Il 7 forse è eccessivo ma merita sicuramente un mezzo punto in più per la sicurezza con cui difende i pali della porta rossonera, la sensazione è che il Milan non abbia bisogno di intervenire sul mercato ma che abbia già in casa il portiere dei prossimi anni.

ABATE 6: Nel finale, la sua chiusura su Muriel è determinante a salvare il risultato. Il terzino della Nazionale svolge il solito lavoro: tanta corsa ma i cross, purtroppo, sono quasi sempre imprecisi.

SILVESTRE 6: Positivo l’esordio per il difensore argentino che dopo la deludente stagione trascorsa dall’altra parte di Milano ha sicuramente voglia di rivalsa. Chiamato a sostituire lo squalificato Mexes, Matias ha il compito di tenere a bada Di Natale che gli rende comunque il compito facile perché non riesce mai ad impensierirlo.

ZAPATA 6: Nonostante l’affaticamento muscolare che l’ha messo in dubbio ad inizio partita, svolge una partita tutto sommato attenta complice forse l’assenza di Mexes che lo rende più responsabile.

CONSTANT 5,5: Meno propositivo rispetto ad Abate ma riesce a contenere un Basta non in giornata.

POLI 6,5: Il suo acquisto in estate è sicuramente la nota positiva del mercato rossonero. Nel primo tempo, il centrocampista rimane in ombra ma cresce notevolmente nella ripresa inventando un paio di slalom in aerea di rigore che accendono il pubblico di San Siro. Applausi, meritati, anche per il centrocampista ex Sampdoria.

MONTOLIVO 7: Eccolo il Capitano. Dopo le precedenti prestazioni opache, il Milan ritrova il suo centrocampista con maggiori qualità.  Con l’assenza di De Jong, viene posizionato davanti alla difesa ritrovando il ruolo che aveva ricoperto in maniera notevole alla sua prima stagione in rossonero. Prestazione da vero leader, sia a livello di qualità che di quantità.

MUNTARI 5,5: Si accende quando gioca contro la Juventus, anche ieri sera vede strisce bianconere ma il ghanese questa volta è meno lucido e più nervoso del solito. Dall’86 Nocerino: s.v.

BIRSA 7: Lo sloveno è l’uomo che ha una marcia in più rispetto ai suoi compagni già ad inizio partita con le sue ripartenze veloci che spaccano in due la squadra di Guidolin. Si inventa un gol bellissimo che fa respirare il Milan questa settimana: tiro di sinistro che termina all’incrocio dei pali, nulla può Kelava. Dal 68′ Niang 5: La personalità c’è ma la strada è ancora lunga.

ROBINHO 6: La costanza non è il punto forte per un giocatore con le sue indiscusse qualità. Discontinuo ma regala il suggerimento che porta al gol di Birsa. Troppo poco per uno che vuole il Mondiale.

MATRI 5: Continua il digiuno per l’attaccante rossonero che non riesce a trovare il gol nemmeno in questa occasione. La voglia di segnare lo porta a strafare e a sbagliare anche in fase di appoggio rendendo nulla così la ripartenza della squadra. Allegri continua a schierarlo titolare, scelta dovuta anche in mancanza di alternative, ma la sensazione è che con il ritorno di Pazzini rischia di accomodarsi in panchina. Dal 77′ Kakà 6: risponde al boato dei tifosi con qualche giocata interessante che fa ben sperare per il futuro.

UDINESE

KELAVA 6,5: Non ha nessuna colpa su gol di Birsa ma è bravo a mantenere fino alla fine il risultato in bilico grazie soprattutto alla respinta sul tiro ravvicinano di Poli.

HEURTAUX 6: Il Milan non crea tanto dalle sue parti ma è bravo a tenere a bada un Robinho che ci accende a tratti.

DANILO 6: Il più attento tra i difensori dell’Udinese, Matri però gli rende il lavoro semplice.

NALDO 5,5: Non da sicurezza al reparto perché soffre fin troppo gli inserimenti avversari dalle sue parti.

BASTA 5,5: La sostituzione nel secondo tempo equivale ad una bocciatura anche se nel primo tempo aveva tentato di sorprendere Gabriel con due conclusioni, entrambe deviate. Dal 51′ MURIEL 5: Spreca il gol del pareggio facendosi anticipare da Abate ma per il resto rimane evanescente.

PINZI 5: L’intervento pericoloso su Birsa doveva costargli il cartellino rosso ma l’arbitro Guida decide di graziarlo solo con un giallo. Non sfrutta la “grazia” concessa sprecando tantissimi palloni durante la partita. Dal 74′ ZIELINSKI: s.v.

ALLAN 5,5: E’ suo il pallone perso che porta al contropiede del Milan e al gol di Birsa. L’uomo in meno dell’Udinese.

LAZZARI 5,5: Vaga sulla linea mediana offrendo qualche passeggio sempre, però, imprecisi.

GABRIEL SILVA 5,5: Fin da subito soffre lo straripante Birsa ma non gli va bene nemmeno nel secondo tempo con le ultime fiammate di Poli.

PEREYRA 5,5: Viene schierato da Guidolin per agire alle spalle di Di Natale ma non riesce mai a servire il compagno. Inefficace.

DI NATALE 6: Lasciato da solo al suo destino riesce, per quello che può, a creare fastidi al giovane Gabriel con quella punizione che sbatte nella traversa, offre anche l’assist a Muriel che però non sfrutta l’occasione fornita dal compagno di squadra.

Nicoletta Pezzino

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending