Connect with us

Moto Gp

MotoGP Australia: Lorenzo spettacolare, pole a Phillip Island

Pubblicato

|

Lorenzo; Rossi; MotoGP;
Lorenzo; Marquez; MotoGP

Lorenzo e Marquez che si prendono a “sportellate”

Con il tempo record di  1:27.899Jorge Lorenzo fa segnare il miglior tempo di sempre del circuito di Phillip Island. Il record era detenuto da Casey Stoner, che nel 2008  aveva girato in 1’28.665. Con questa qualifica disputata a massimi livelli, il pilota maiorchino  della Yamaha guadagna la pole position del MotoGp d’Australia, la terza stagionale.

Alle sue spalle troviamo il pilota che guida la classifica del motomondiale, Marc Marquez, che ha girato in  1:28.120. Il pilota della Repsol Honda ha l’occasione di mettere in cassaforte il campionato, ma è necessario che il distacco tra Marquez e Lorenzo in classifica aumenti di 8 punti, che il pilota Yamaha, da quanto si è visto nelle qualifiche, non concederà facilmente. Marquez è soddisfatto di aver comunque conquistato la prima fila e ha affermato che, nonostante Lorenzo e Rossi abbiano un grande passo con la nuova mescola di gomme morbide, riuscirà a tenere il loro passo. Ha commentato la decisione dei giudici di gara di far disputare una gara flag-to-flag dichiarato che avrebbe preferito una gara più breve, piuttosto che una gara che prevede il rientro ai box.

Anche Valentino Rossi partirà in prima fila, precisamente in terza posizione. Il pilota italiano si dice soddisfatto per la terza posizione conquistata e la seconda prima fila consecutiva, dopo quella in Malesia. Ha affermato inoltre che è stato piacevole guidare la Yamaha M1 con queste condizioni atmosferiche ( 25 gradi nell’aria, 38 sull’asfalto ed un umidità del 24%) e potendo spingere al massimo mettendo sotto sforzo il pneumatico anteriore. Crede che in questa fine di stagione lui e il suo team abbiano trovato una strategia efficace per le qualifiche, diversamente dalla prima parte della stagione dove il pilota di Urbino ha faticato molto in quasi tutte le piste. E’ consapevole che la gara sarà focalizzata sul duello Lorenzo-Marquez, ma proverà in tutti i modi ad acciuffare il podio combattendo con Pedrosa, qualificatosi in 4° posizione.

L’altro pilota della Honda è daccordo con il suo compagno di scuderia affermando che la gara di 26 giri con flag-to-flag non sia l’opzione migliore. Asserisce infine che farà del suo meglio nonostante la qualifica non sia andata abbastanza bene.

Si prevede un Gp al cardiopalma, con Lorenzo che proverà ad ostacolare Marquez, che proverà a sua volta  l’assalto decisivo al mondiale.

Marco Sciscioli

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending