Antonio Foccillo
No Comments

Premier League, 8a giornata: i risultati del sabato pomeriggio

Premier League, 8a giornata: i risultati del sabato pomeriggio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Osvaldo con la maglia del Southampton

Osvaldo con la maglia del Southampton

Dopo il rocambolesco 2-2 tra Newcastle e Liverpool, l’Arsenal di Arsene Wenger conquista la vetta imponendosi 4-1 sul Norwich, mentre il Chelsea, con lo stesso risultato, stende il Cardiff in rimonta e raggiunge proprio i Reds al secondo posto della Premier League.

LONDRA ESULTA – All’Emirates Stadium è tutto facile per Ozil e compagni. Il tedesco è autore di una doppietta – secondo e quarto goal- ma degno di nota è il primo goal dei Gunners, con Wilshere che conclude un’azione straordinaria con Giroud tutta di prima. Al 70′ è Howson a mettere paura all’Arsenal, che in cinque minuti chiude il discorso con Ramsey all’83’ e appunto con Ozil servito proprio dal gallese.

Il Chelsea vince in rimonta allo Stamford Bridge, andando sotto già dopo dieci minuti con il goal di Mutch. A dieci minuti dallo scadere della prima frazione è Hazard a riportare il pareggio e nel secondo i Blues si scatenano, con Eto’o, Oscar e ancora Hazard che arrotondano il risultato e regalano il secondo posto a Mourinho in compagnia del Liverpool.

SOUTHAMPTON CONTINUA A SOPRENDERE, UNITED AFFONDA – Ennesima beffa per il Manchester United  di David Moyes, che impatta contro il sorprendente Southampton di Osvaldo facendosi raggiungere proprio sullo scadere da Lovren. Vantaggio per i Red Devils al 26′ con Van Persie e gara sempre in bilico con gli ospiti che ai punti avrebbero forse meritato anche qualcosa di più. United solo ottavo a 8 punti dalla vetta, mentre i Saints continuano a volare e a mantenere saldo il quarto posto in compagnia dell’Everton.

EVERTON OK, SWANSEA A VALANGA, SUNDERLAND NELL’ABISSO – L’Everton si rialza dopo la sconfitta in casa del City e trova un’importante vittoria contro l’Hull City per 2-1. Vantaggio dei Toffes all’8′ con Mirallas e pareggio di Sagbo al 30′, subentrato a Graham al quarto d’ora del primo tempo. E’ poi Pienaar a chiudere la partita già al 57′ su assist proprio di Mirallas e regalare il quarto posto ai suoi.

Lo Swansea torna alla vittoria dopo le due sconfitte con Southampton e Arsenal, travolgendo per 4-0 il Sunderland sempre più ultimo in classifica. I Black Cats, dopo l’addio di Di Canio, non riescono ancora a trovare i tre punti, avendo conquistato un solo punto in otto giornate. Il poker tutto nella ripresa con l’autogoal di Bardsley ad aprire le danze al 57′. Dopo appena un minuto de Guzman raddoppia su assist di Routledge mentre  al 64′ è Wilfried ad andare in goal su rigore. All’80’ chiude i giochi Chico.

Infine pareggio a reti bianche tra Stoke e West Bromwich.

Antonio Foccillo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *