Connect with us

Bundesliga

Bundesliga: un Bayern a diesel cala il poker sul Magonza

Pubblicato

|

Arjen Robben

bayern-monaco-sportcafe24Nella nona giornata di campionato il Bayern Monaco di Pep Guardiola affronta la modesta formazione del Magonza nella bellissima cornice dell’Allianz Arena. La squadra bavarese è prima in classifica e vuole continuare ad inanellare risultati utili mentre la formazione ospite spera in qualche defiance avversario per poter colpire come è avvenuto già nel passato recente.

PRIMO TEMPO – Sulla carta la formazione del tecnico spagnolo non dovrebbe avere problemi ad avere ragione del Magonza ma la prima frazione di gioco non regala molte emozioni: la prima occasione vera occasione dei padroni di casa capita sulla testa di Dante che non riesce ad inquadrare di poco la porta difesa da Wetklo che ringrazia; la risposta del Magonza arriva quindici minuti dopo con Parker che ci prova dalla distanza con un tiro velleitario. Il Bayern sembra sempre imprigionato in quelle meccaniche di gioco che non gli appartengono, infatti non riesce a trovare quella facilità di manovra e di forza che lo aveva caratterizzato negli ultimi anni; i padroni di casa non vanno oltre qualche tiro dalla distanza e qualche corner. Ulteriore prova di ciò è il vantaggio del Magonza al minuto 44′ proprio con Parker che è stato il più pericoloso dei suoi. 

SECONDO TEMPO – Il cambiamento radicale del match avviene nella ripresa ricominciando a giocare come ci aveva abituati; proprio quando il Magonza si preparava a resistere agli assalti e ripartire gli uomini di Guardiola si scatenano. Dal 46′ in poi c’è tutt’altra squadra in campo: Mario Mandzukic, quasi del tutto assente nei primi quarantacinque minuti suona la sveglia dei suoi con un colpo di testa pericolosissimo. Questo è solo il preludio della rimonta: in appena sei minuti i bavaresi capovolgono il risultato prima con un’invenzione del solito Robben, servito da Mario Gotze, poi con Muller, servito questa volta dall’olandese. La squadra ospite colpita dal ko pugilistico prova a riorganizzarsi seguendo le indicazione del tecnico e andando più volte all’assalto prima con Muller e Parker poi con Geis, ma la difesa del Bayern è reattiva e sventa i pericoli. Consapevoli di aver scatenato la furia del Magonza, la compagine di casa attende pazientemente il momento di colpire nuovamente. Tale occasione arriva al minuto 69 sui piedi di Mandzukic che si sblocca e porta il risultato sul 3-1. Ancora non basta ai campioni in carica perchè la marcatura che sigilla il risultato sul definitivo 4-1 è ancora di Muller all’82‘.

BAYERN MONACO
TOP – ROBBEN MULLER & MANDZUKIC: Il trio offensivo bavarese è l’artefice della vittoria odierna; difficile pensare ad una vittoria senza uno di loro in campo. Protagonisti in egual misura.
FLOP – RAFINHA: L’ex difensore genoano quest’oggi si è dimostrato lento e macchinoso. Decisamente una giornata no per lui.

MAGONZA
TOP – PARKER: L’unico dei suoi a rendersi davvero pericoloso; sua la rete del momentaneo vantaggio. Nella ripresa si getta all’assalto come può.
FLOP – POSPECH: Difficile dire che sia tutta colpa sua ma lui non aiuta di certo i suoi compagni di reparto. Quando il Bayern sale in cattedra si deve arrendere.

Fabio Pengo

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending