Jacopo Gino
No Comments

Scandalo in Bundesliga: il Leverkusen vince con un gol inesistente

Incredibile in Germania: il Bayer Leverkusen batte 2-1 l'Hoffenheim grazie ad un gol inesistente, convalidato però dall'arbitro "distratto"

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=XjXoIcgZC1E[/youtube]

Ha del clamoroso quanto è successo nella giornata di ieri (sabato 18 Ottobre) alla Rhein-Neckar-Arena: nell’anticipo delle 20.30 della Bundesliga tedesca il Bayer Leverkusen ha sconfitto in trasferta l’Hoffenheim grazie ad un gol inesistente! Il risultato finale è stato di 2-1 per la squadra ospite: vittoria generosamente regalata dall’arbitro a dir poco distratto.

IL FATTACCIO – La squadra di Hyypia era andata in vantaggio al settimo minuto del primo tempo con il solito Sam e stava gestendo bene la gara: il misfatto si compie al minuto 69 quando su cross da calcio d’angolo Stefan Kießling colpisce di testa spedendo il pallone sull’esterno della rete. Incredibilmente però la palla trova un varco tra le maglie della porta e finisce in fondo al sacco; l’arbitro non ha dubbi: assegna il gol e si dirige verso la metà campo. Stupiti ma ben silenziosi i giocatori del Bayer Leverkusen lo seguono come se niente fosse successo, mentre il portiere dell’Hoffenheim guarda allibito il giudice di gara.

Niente da fare il gol è convalidato: a niente serve il gol del 2-1 siglato da Schipplock al 90′: il Leverkusen porta a casa i 3 punti e balza in testa alla classifica in attesa delle partite delle 15.30 di oggi di Bayern Monaco e Borussia Dortmund ( rispettivamente contro Braunschweig e Werder Brema).

Hoffenheim- Bayer Leverkusen, il pallone incriminato

Hoffenheim- Bayer Leverkusen, il pallone incriminato

L’ERBA DEL VICINO TEDESCO E’ SEMPRE PIU’ VERDE – La dirigenza dell’Hoffenheim, furiosa per l’accaduto, ha annunciato ricorso contro questa sconvolgente ingiustizia. Da parte nostra  non resta che lasciarci scappare un piccolo sorriso, immaginando magari il polverone che si sarebbe scatenato se questo episodio fosse successo in Italia, con protagonista una delle big del nostro campionato. A quanto pare nessuno è perfetto, soprattutto quando si fa un mestiere difficile come quello degli arbitri, neanche in Germania. Speriamo che episodi del genere, che accadono eccome anche oltre i nostri confini nazionali, possano portare a riflettere sull’utilità delle polemiche nostrane al primo errore arbitrale. E speriamo soprattutto che Platini sia un appassionato di Bundesliga: che l’episodio accaduto lo convinca ad introdurre la tecnologia nel calcio?

Jacopo Gino

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *