Connect with us

Football

Buffon si confessa, il Barcellona nel passato: un no per amore

Pubblicato

|

Napoli-Juventus: Gianluigi Buffon, migliore in campo tra i bianconeri
Un giovane Gianluigi Buffon con la maglia del Parma

Un giovane Gianluigi Buffon con la maglia del Parma

Intervistato ieri da SportMediaset, Gianluigi Buffon ha parlato a 360 °  di tutta la sua carriera da professionista, con risvolti sconosciuti e inaspettati. Infatti il portierone juventino, ha dichiarato di essere stato vicino al passaggio nel Barcellona: ‘‘Prima di trasferirmi in bianconero nel 2001, potevo andare al Barcellona. Mio padre mi suggerì la Juventus. Lo ringrazio ancora, qui mi sono tolto molte soddisfazione e quello non era il Barça di oggi”. Dunque una scelta di vita quella di Torino, che ancora oggi continua. Inoltre dopo aver firmato il prolungamento proprio quest’anno, Buffon ha parlato anche dell’interesse dimostratogli da squadre estere:”Avevo un’offerta importante dall’est Europa. Mi auguro di giocare ancora qualche anno”. 

GLI INIZI– La sua carriera ebbe inizio a Parma, dove ci fu una scelta di cuore anche da parte della famiglia:” Mi volevano Parma, Milan e, con un interesse più moderato, anche il Bologna. Sono stati bravi i miei genitori a scegliere Parma perché ritenuta più idonea ad un ragazzo di 13 anni” . Ricorda con molto affetto il suo esordio in Serie A con la maglia gialloblu con qualche rammarico per lo Scudetto non arrivato:”L’esordio è stato un sogno che si è realizzato, ma d’altra parte a 16/17 anni ero già un ragazzo molto audace. Con il Parma ho vinto tanto, ma c’è grande rammarico per non aver conquistato quello che il Parma non ha mai vinto, cioè lo Scudetto. Forse eravamo troppo giovani e immaturi per trovare la continuità di rendimento che ci avrebbe fatto vincere”. Parole molto dolci che faranno sicuramente piacere all’attuale patron dei Ducali, Tommaso Ghirardi. 

LA JUVE-UNICO AMORE: Il portiere della nazionale ha anche parlato riguardo al suo passaggio nel 2001 alla corte di Marcello Lippi: “Nel 2001 potevo andare al Barcellona e anche in questo caso la scelta di andare alla Juventus mi è stata suggerita da mio padre. E lo ringrazio ancora: in bianconero mi sono tolto soddisfazioni uniche”. Il numero uno si dichiara quindi felice di tutte le scelte fatte, e nonostante l’età, vuole ancora cercare di vincere, grazie ad un prolungamento di contratto e alla voglia di rivincita in Champions League: ‘‘ho scelto di restare alla Juve nonostante un’offerta dall’est Europa che avrebbe fatto traballare chiunque. Io mi auguro di giocare ancora per qualche anno, finché sarò in grado di sorprendere come ho sempre fatto in carriera. Dicono che il Real non stia passando un buon momento, ma la realtà è che con i giocatori che ha basta poco per svoltare e far cambiare opinione. Una vittoria contro il Real darebbe grande autostima’‘. Dunque il portiere bianconero ricordando il passato, butta già un’occhio a ciò che avverrà settimana prossima al Santiago Bernabeu, sperando in una prestazione da sogno.

Primaldo Derinaldis

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending