Marco Sciscioli
No Comments

Roma, De Sanctis: faccia a faccia col passato

Il portiere della Roma, Morgan De Sanctis, è emozionato per la partita contro il Napoli, suo recente passato

Roma, De Sanctis: faccia a faccia col passato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Roma- Napoli si preannuncia un match ricco di spettacolo. La partita, che si disputerà venerdì sera all’Olimpico di Roma, è importante per la classifica, in quanto si sfidano la prima e la seconda della classe. Per Morgan De Sanctis, portiere della Roma, questa partita è importante anche a livello emotivo. E’ la prima volta che affronta la sua ex squadra, in cui ha militato dal 2009 al luglio di quest’anno, quando è passato all’ombra del Colosseo “solo” per 500 mila euro.

De Sanctis ai tempi del Napoli

De Sanctis ai tempi del Napoli

UNA SFIDA AL VERTICE – Roma e Napoli sono le due squadre più in forma di questo campionato. La Roma ha la difesa meno battuta d’Europa e spera di confermarsi contro una squadra che è uscita notevolmente rinforzata dal calciomercato estivo. Lo conferma anche il portiere della squadra capitolina, affermando inoltre che con la guida di Benitez, il Napoli rappresenta un ostacolo da non sottovalutare. Per l’ex portiere della Nazionale ricorda con nostalgia i quattro anni di intenso lavoro svolto nella città partenopea, dove ha lasciato un pezzo del suo cuore e considera questa partita diversa dalle altre. Il numero 26 giallorosso esprime tutto il suo entusiasmo per l’imbattibilità e il primo posto in campionato, riconoscendo questi risultati come il frutto del lavoro svolto dall’intero gruppo durante il periodo estivo.

LA MIGLIOR DIFESA D’EUROPA – Un periodo strepitoso per la squadra guidata da Rudi Garcia, che con solo un gol subito (Biabiany in Parma-Roma 1-3), ha la migliore difesa d’Europa . Il tecnico francese ha raccolto una Roma allo sbaraglio, in preda alle continue contestazioni dei tifosi, e l’ha trasformata in una corazzata che gioca finalmente un buon calcio.  All’allenatore transalpino va inoltre riconosciuto il merito di aver mixato con successo il vecchio con il giovane. Il nuovo gioco giallorosso ha ottenuto un effetto straordinario su Francesco Totti, che risulta rinvigorito e a cui non pesano i 37 anni.

Insomma, Roma-Napoli sarà una partita da non perdere assolutamente.

Marco Sciscioli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *