Connect with us

Juventus

Il calciomercato della Juve in stile Football Manager

Pubblicato

|

Nemanja Vidic, con la maglia del Manchester Utd

AbateQuando girano pochi soldi, il mercato si fa con la forza delle idee. Vale per tutti in Italia, anche per la Juventus. Nonostante il nuovo stadio, i trionfi in campionato ed i vari introiti di sponsor, tv e Champions – oltre ad una sessione estiva chiusa col segno più – i bianconeri non sono ancora arrivati all’apice del loro progetto virtuoso. Quindi, per adesso, l’imperativo categorico assoluto rimane ancora lo stesso: non spendere grosse cifre. A meno che grosse cifre non entrino in cassa direttamente dalle cessioni, ovvio, ma questo è un altro discorso. Bisogna quindi muoversi con anticipo, andare a caccia di occasioni d’oro. Come fatto per Tevez e Llorente, coppia di top player arrivata per una decina di milioni complessivi. La Juve si muove già per giugno, prima ancora che per gennaio. E di possibili capolavori di mercato da realizzare col minimo dispendio, ce ne sono eccome.

MERCATO IN STILE FOOTBALL MANAGER – Marotta e Paratici sono scatenati e stanno per cominciare le loro battute di caccia: tanti obiettivi, nessuno costosissimo. Anzi, di più: tutti a costo zero. La Juventus potrebbe realizzare la prima parte del calciomercato 2014\2015 in stile Football Manager, celeberrimo gioco manageriale dove si può simulare di essere allenatore e dg – manager a 360°, insomma – di una società contemporaneamente. Giocando a Football Manager, solitamente, il manager ha sempre un obiettivo: far quadrare il bilancio, realizzando nel frattempo colpi di mercato di livello assoluto. Insomma, se ci sono dei parametri zero da portare a casa, ben vengano. Ed è quello che vuole fare la Juve. La lista è lunga: Abate, Vidic, Toivonen, Menez, Xabi Alonso. Per non parlare del pluricitato Januzaj. Tutti giocatori di valore, che farebbero comodo alla Vecchia Signora. Vediamo chi ha maggiori possibilità di sbarcare a Torino.

IL PUNTO: VIDIC-TOIVONEN SU TUTTI. E XABI ALONSO… – Ad oggi, dei giocatori prima menzionati, il più probabile arrivo è quello di Nemanja Vidic, che a giugno dovrebbe concludere la sua lunga permanenza in casa Manchester United per cimentarsi in una nuova avventura. La Juventus si è già mossa, bisogna lavorare sull’ingaggio. Il serbo sarebbe un perfetto elemento di completamento della difesa, che con lui ed i confermati Ogbonna, Barzagli, Bonucci, Chiellini e Caceres assumerebbe un’ulteriore dimensione internazionale. Poi c’è Toivonen, attaccante del Psv che si libera anch’esso nel 2014. E’ assistito da Raiola, che forte dei rapporti privilegiati con Madama lo ha proposto a Paratici e Marotta. Il giocatore interessa e non poco, visto che può interpretare praticamente tutti i ruoli offensivi possibili: trequartista, esterno alto, prima o seconda punta. Per quanto riguarda gli altri, di Januzaj si è già detto: portarlo a Torino è un sogno, ma c’è da vincere la concorrenza di mezzo mondo. Menez è sempre sotto osservazione, con un pensierino anche per gennaio. Abate è il nome nuovo: Raiola ne ha preso la procura e lo ha proposto alla Juve, che acquisendolo a costo zero immetterebbe un nome importante nella claudicante batteria di esterni. E poi c’è lui, Xabi Alonso: un amore mai consumatosi quello tra lui e la Vecchia Signora, nonostante l’attrazione reciproca duri da anni. Giugno 2014 potrebbe essere il momento buono per cambiare la storia. Ma dipende tutto da Pirlo: se rimane Mozart, Xabi e la Juve vivranno per sempre nel dubbio di ciò che poteva essere ed invece non è stato.

Vincenzo Galdieri
Twitter: @Vince_Galdieri 

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending