Andrea Bonfantini
No Comments

Qualificazioni Mondiali 2014, chi va in Brasile e chi rischia

Ultimi verdetti in arrivo per le qualificazioni mondiali, Inghilterra e Francia che rischiano di doversela giocare agli spareggi insieme al Portogallo

Qualificazioni Mondiali 2014, chi va in Brasile e chi rischia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Il logo di Brasile 2014

Il logo di Brasile 2014

Ultima giornata per le qualificazioni ai Mondiali 2014 in Brasile per i gironi europei, molte certezze ma anche nazionali illustri che rischiano di dover pagare il pedaggio degli spareggi.

GIOCHI FATTI – In attesa dei verdetti che saranno emersi dopo quest’ultima giornata dei gironi di qualificazione mondiale, c’è già chi ha staccato il biglietto per il Brasile e può affrontare con tranquillità questa ultima fatica provando magari qualche nuova soluzione tattica. Nel girone A tutto deciso con il Belgio che si qualifica come prima a quota 25 punti e la Croazia, seconda con 17 punti, che dovrà giocarsela agli spareggi, mentre Scozia, Serbia e Macedonia sono già eliminate da due turni. Stesso discorso per il girone C dove la Svezia di Zlatan Ibrahimovic con la testa agli spareggi ospita la già qualificata Germania, prima indiscussa con 25 punti: ininfluenti ai fini della qualificazione le gare tra Isole Far Oer e Austria e Irlanda contro il Kazakistan.

SPAURACCHIO SPAREGGI – Ore tese invece in Inghilterra dove la squadra di Roy Hodgson, a quota 20, ospita la già eliminata Polonia avendo un solo punto di vantaggio sui rivali dell’Ucraina che, salvo sorprese, si prenderanno in scioltezza i tre punti nella gara contro San Marino . Finale thrilling anche nel girone G dove Bosnia e Grecia si ritrovano appaiate in vetta alla classifica con 22 punti giocando la qualificazione diretta in questo ultimo turno. I greci dovranno vedersela con il non insormontabile ostacolo del Liechtenstein mentre la Bosnia vola in Lituania per staccare uno storico biglietto per il Mondiale: in caso di ulteriore parità i balcanici dovrebbero passare grazie ad un’ottima differenza reti a loro favore.

Fabio Capello ct della Russia ad un passo dai Mondiali 2014

Fabio Capello ct della Russia ad un passo dai Mondiali 2014

QUASI FATTA – Ultimo piccolo sforzo per la Russia di Fabio Capello che con un solo punto questa sera contro l’Azerbaigian diverrebbe matematicamente la prima del girone F, costringendo Cristiano Ronaldo e il suo Portogallo a passare per la porta secondaria e giocarsi le proprie velleità mondiali agli spareggi. Il duello del girone I tra Spagna e Francia dovrebbe volgere a favore degli Iberici che, in casa contro la Georgia, si potrà accontentare di un solo punto per mandare i transalpini nel limbo spareggio. Gli ultimi due posti nei playoff ballano tra il girone D dell’armata Olanda e il girone E della già qualificata al mondiale Svizzera: sfide rispettivamente a distanza tra Romania e Turchia e Islanda e Norvegia, tutte in cerca di quel miracolo che gli darebbe l’ultima chance per poter partecipare alla massima rassegna iridata la prossima estate in Brasile.

TESTA DI SERIE – Ormai già sicura della partecipazione mondiale da due turni, l’Italia di Cesare Prandelli cerca la vittoria che significherebbe l’ingresso nell’urna delle 8 teste di serie per il sorteggio dei gironi mondiali. L’avversario però non è da sottovalutare in quanto, proprio l’Armenia, si ritrova in un calderone di possibili qualificate insieme a Bulgaria, Repubblica Ceca e Danimarca, quattro squadre in due punti con in leggero vantaggio proprio i danesi che ospitano Malta: punteggi alla mano però rischiano tutte e quattro di vedere i mondiali in Brasile solo in televisione dato che la peggior seconda dei gironi eliminatori non ha diritto a prendere parte agli spareggi.

PROGRAMMA

GIRONE A 

Serbia – Macedonia

Scozia – Croazia

Belgio – Galles

GIRONE B

Bulgaria – Rep. Ceca

Danimarca – Malta

Italia – Armenia

GRUPPO C

Svezia – Germania

Far Oer – Austria

Irlanda – Kazakistan

GRUPPO D

Ungheria – Andorra

Romania – Estonia

Turchia – Olanda

GRUPPO E

Cipro – Albania

Norvegia – Islanda

Svizzera – Slovenia

GRUPPO F

Azerbaigian – Russia

Israele – Irlanda del Nord

Portogallo – Lussemburgo

GRUPPO G

Lituania – Bosnia

Grecia –  Liechtenstein

Lettonia – Slovacchia

GRUPPO H

San Marino – Ucraina

Inghilterra – Polonia

Montenegro – Moldavia

GRUPPO I

Spagna – Georgia

Francia – Finlandia

Andrea Bonfantini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *