Filippo Di Cristina
No Comments

In campo le leggende, buon centenario Parma Fc

Storia, vittorie e leggende calcistiche sono passate dal Tardini. La gloria gialloblu rivive nel suo centenario

In campo le leggende, buon centenario Parma Fc
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Un giovane Gianluigi Buffon con la maglia del Parma

Un giovane Gianluigi Buffon con la maglia del Parma

Grande festa ieri al Tardini per i festeggiamenti del centenario del Parma calcio fondato nel 1913; per l’occasione gli appassionati e tifosi hanno potuto ammirare i più grandi campioni passati tra le fila dei ducali in campo, per una volta, tutti insieme. Cassano (neo arrivato alla corte gialloblu) era in campo con talenti come Zola, Cannavaro, Crespo e Boghossian.

FABBRICA DI CAMPIONI – Campioni di caratura internazionale hanno vestito la maglia parmense tanto che non è difficile mettere in campo una squadra (forse anche due) tanto forte da stupire gli appassionati di calcio. Tra i pali non ci sarebbero dubbi, Gigi Buffon è sicuramente il portiere più forte che abbia mai giocato nel Parma anche se altri portieri come Frey non hanno sfigurato davanti ai propri tifosi. La difesa annovera campioni quali Thuram e Cannavaro (Che poi si ritroveranno a Torino, sponda Juventus) Fernando Couto, Luigi Sartor, Antonio Benarrivo e Nestor Sensini. Al tardini si sono visti alcuni tra i più grandi centrocampisti che abbiano mai calcato i campi da gioco; il primo da citare è sicuramente Juan Sebastian Veròn, campione di valore assoluto ma non bisogna dimenticare giocatori come Almeyda, Ancelotti,Dino Baggio, Nakata, Lamouchi, Boghossian e Stoichov (che rivestì anche il ruolo di punta). L’attacco di questo fantomatico dream team è ricchissimo di nomi altisonanti come Adriano, Mutu, Di Vaio, Crespo, Chiesa, Zola, Gilardino, Giovinco e Faustino Asprilla, giocatori che insieme con la maglia del Parma hanno segnato circa 350 goal in periodi ovviamente diversi. E in panchina? Chi allenerebbe questa squadra di “alieni”? Anche qui abbiamo l’imbarazzo della scelta con Ancelotti, Sacchi e Prandelli in prima fila per la candidatura alla panchina.

MESSAGGI SUBLIMINALI – Gianfranco Zola, sopracitato attaccante del Parma anni ’90, ha lanciato un messaggio velato ma non troppo al presidente Ghirardi e alla dirigenza ducale. “Sarebbe bello allenare il Parma, ma qui avete un tecnico bravissimo che mi auguro rimanga a lungo”.  Se Zola siederà o no sulla panchina gialloblu non possiamo saperlo, intando Donadoni è avvisato, la panchina del Parma è desiderata.

Filippo Di Cristina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *