Connect with us

Inter

Calciomercato Inter: l’obiettivo è Isla, la follia si chiama Pirlo

Pubblicato

|

Le pagelle di Juventus-Lione 2-1. Ennesima magia di Pirlo su punizione

Gennaio e la sessione di riparazione sono ancora lontani, ma si muove già qualcosa in casa Inter in chiave mercato. Le priorità saranno ancora una volta le fasce esterne, fondamentali per il gioco di Mazzarri;  Jonathan, nonostante il buon inizio di stagione, non convince del tutto, Wallace è un ottimo prospetto ma è ancora acerbo, Nagatomo è in questo momento l’unica sicurezza.

Mauricio Isla con la maglia della Juventus

Mauricio Isla con la maglia della Juventus

SOGNANDO ISLA – Per questo gli occhi di Branca sono puntati sempre su Mauricio Isla della Juventus, prima scelta anche quest’estate, ma trattenuto a Torino da Conte. La trattativa non sarà semplice, Lichtsteiner non si è finora ripetuto sui livelli delle ultime due stagioni e la cessione del cileno non sembra essere nei programmi della società di Corso Galileo Ferraris. Servirebbe un sacrificio economico da almeno 7-8 milioni, che l’Inter potrebbe affrontare solo in caso di cessione di Pereira, che ha più meno la stessa quotazione dell’ex Udinese. Trovare acquirenti per il colombiano, approcciatosi al calcio italiano con enormi difficoltà, è però impresa ardua, e allo stesso tempo i nerazzurri non hanno intenzione di ricavare un’eccessiva minusvalenza da un giocatore costato 11 milioni poco più di un anno fa.

LE ALTERNATIVE – Qualora lo juventino non arrivasse, le alternative sarebbero Vrsaljko, ventunenne di grandi speranze del Genoa, per il quale l’Inter avrebbe un canale preferenziale grazie all’ottimo rapporto con la società di Preziosi, e D’Ambrosio, che non ha ancora trovato un accordo con il Torino per il rinnovo del contratto. Si pensa poi a Emiliano Insua dell’Atletico Madrid, ritrovatosi a grandi livelli in Spagna dopo alcune stagioni difficili, e Alex Sandro del Porto, per il quale si dovrebbero spendere però 10-12 milioni.

PIRLO, PAZZA IDEA – Restando a Oporto, un altro giocatore sul taccuino è Fernando, in rottura con i lusitani e possibile rinforzo low cost di gennaio o giugno prossimo. Il ritorno di Mudingayi, prossimo al rientro dopo un lungo infortunio, potrebbe però far esitare i nerazzurri, che puntano forte sul congolese. Se arriverà un centrocampista, quest’ inverno o l’estate prossima, difficilmente sarà un mediano di rottura, ma un regista puro, uno come Andrea Pirlo. Il trentaquattrenne molto probabilmente non rinnoverà con la Juventus, ma non ha certo intenzione di appendere le scarpette al chiodo dopo il Mondiale in Brasile. Al momento è solo un’idea folle, ma nel mercato di oggi tutto è possibile.

Antonio Casu

twitter:@antoniocasu_

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending