Marco Sciscioli
No Comments

Bologna FC, dilemma portiere: meglio Curci o Stojanovic?

Un bologna in crisi affronta il problema portiere. L'allenatore vorrebbe dare una maglia da titolare al giovane Stojanovic ma l'infortunio non lo permette.

Bologna FC, dilemma portiere: meglio Curci o Stojanovic?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E’ un Bologna in crisi quello che dopo la pausa per le nazionali dovrà affrontare in uno dei derby d’Emilia Romagna il Sassuolo. La squadra rossoblu é penultima in classifica,seguita proprio dalla compagine neroverde. Solo 3 sono i punti guadagnati in queste 7 giornate di Serie A con nessuna vittoria,3 pareggi e 4 sconfitte. L’allenatore Stefano Pioli sembra sempre più convinto di far diventare Dejan Stojanovic  il portiere titolare.

Pioli; bologna; serie a

Pioli,allenatore del Bologna

Gianluca Curci,attuale portiere titolare del Bologna in prestito dalla Roma, é in un periodo certamente poco brillante viste le prestazioni negative di queste prime partite di campionato (20 reti subite ). La prestazione peggiore é stata senza ombra di dubbio quella contro la Roma, dove ha subito ben 5 reti. Curci non é riuscito mai ad affermarsi in una squadra e, date le continue cessioni a titolo temporaneo, pare non aver convinto neanche la società detentrice del cartellino. Ha giocato per Siena, Sampdoria e Bologna con un rendimento piuttosto altalenante.

Come già detto Pioli non é più sicuro dell’affidabilità del portiere classe 1985 e vorrebbe quindi schierare titolare il giovane portiere austriaco. Una  frattura del terzo matacarpo, causata da uno scontro fortuito in allenamento, terrà però il giovane portiere fuori causa per quattro settimane, costringendo l’allenatore a dover rivedere la propria decisione su chi schierare in porta nel prossimo impegno di campionato. Un vero peccato, considerato che questa sarebbe potuta essere per Stojanovic un’ottima occasione per mostrare il proprio talento.

Il portiere classe 1993, arrivato a Bologna dal Lustenau nell’agosto del 2011, ha collezionato pochissime presenze (solo 4 presenze condite da 9 gol subiti nella stagione 2012-2013) .

Certamente titolare non sarà il portiere Agliardi, che ormai é considerato come terzo portiere.  L’allenatore sarà costretto allora a schierare tra i pali proprio il portiere che contava di escludere dalla formazione iniziale. Queste quattro partite saranno cruciali in quanto serviranno all’allenatore per comprendere se dovrà ricredersi sul portiere italiano, o dovrà optare per il giovane patrimonio rossoblu.

 Marco Sciscioli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *