Andrea Bonfantini
No Comments

Basket, al via oggi la Serie A Beko 2013-14

Ai nastri di partenza le 16 squadre della Serie A Beko di basket, stagione che potrebbe segnare la fine dell'egemonia di Siena a favore di Milano e Sassari

Basket, al via oggi la Serie A Beko 2013-14
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Riparte finalmente il basket italiano in una stagione che potrebbe segnare un profondo cambiamento dopo il predominio di Siena nelle ultime 7 stagioni. Spiccano oggi alle 18.30 i match tra Varese e Reggio Emilia e Brindisi contro Bologna.

Alessandro Gentile neo capitano e leader del basket a Milano

Alessandro Gentile neo capitano e leader del basket a Milano

NUOVE REGINE – Dopo l’esperienza agrodolce degli Europei di Basket in Lituania di questa estate, il movimento basket italiano riabbraccia oggi le sue squadre dando il via alla stagione 2013/2014 che regalerà senza dubbio molte sorprese. Partiamo da quelle che sulla carta appaiano come favorite. Analizzando i rosters ed il precampionato sul gradino più alto in questo momento troviamo l’accoppiata formata da Sassari e Milano: i sardi sono chiamati quest’anno alla definitiva consacrazione dopo l’ottima stagione appena passata. Il vero colpo di mercato è stato trattenere a sorpresa Travis Diener oltre all’ingaggio di Marques Green che va così a ricomporre il temibile asse play pivot che impressionò ad Avellino insieme a Linton Johnson. In casa Olimpia Milano c’è stata una mezza rivoluzione dopo l’ennesima stagione deludente nonostante uno dei budget più alti del campionato di basket: la ricostruzione è partita dall’allenatore con Luca Banchi, campione d’Italia lo scorso anno con Siena, che prende il posto di Sergio Scariolo con la missione di riportare le scarpette rosse sul tetto nazionale. Per quanto riguarda il roster anche li non sono mancati gli addii illustri come i due greci Fotsis e Bourissis e quello forse più incisivo di Malik Hairston: i nuovi arrivati non sono però da meno vista la qualità e l’esplosività di Moss e Haynes oltre al cristallino talento di Alessandro Gentile, nuovo capitano e trascinatore dell’Olimpia che verrà.

OUTSIDERS – Forse per il primo anno la Mens Sana Siena non rientra tra le super favorite alla vittoria finale ma di certo sarà li fino all’ultimo minuto. Condizionata dalla crisi di MPS e il conseguente netto taglio al budget per la stagione, Siena ha fatto di necessità virtù andando ad investire su quelli che sono i cardini della squadra circondandoli di scommesse che se vinte ribalteranno tutti i pronostici iniziali: il sacrificio è stato fatto ed è stato quello di trattenere Daniel Hackett vero leader dell’ultima cavalcata trionfale della Montepaschi, circondandolo di “usato sicuro” e giovani talento da far sbocciare, uno su tutti il giovanissimo rookie Erik Green, potenzialmente il vero crack della stagione dei toscani. La Viruts Roma, orfana del nuovo NBA Gigi Datome, riparte da Goss e Bobby Jones per riproporre il suo basket intenso e coriaceo che la trascinò fino alla finale poi persa con Siena: ritorna uno storico protagonista del basket romano come Alex Righetti che farà da chioccia ai tanti giovani ragazzi presenti nel roster dell’Acea. Altra protagonista sarà senz’altro la Cimberio Varese che tanti aveva lasciato a bocca aperta la scorsa stagione vincendo la stagione regolare. Poche modifiche e tante conferme in casa biancorossa che subito alla seconda giornata cercherà di regalare la prima gioia ai proprio tifosi affrontando i cugini rivali dell’Olimpia Milano battuti due volte lo scorso anno.

LOTTA SALVEZZA – Sono tante in questa nuova stagione di basket italiano le squadre che hanno faticato dal punto di vista economico per mantenere un livello medio sufficiente per restare nella massima divisione. Bologna, salvatasi per il rotto della cuffia nel 2012, affronta i suoi problemi societari cercando di pensare solo al campo e sfruttando le sue poche certezze e i tanti giovani italiani in rosa come Imbrò e Gazzotti. Cremona, Brinisi e Montegranaro cercheranno di dar battaglia e magari, con un po’ di fortuna, ipotecare la salvezza con qualche giornata d’anticipo come la Reyer Venezia che dopo la sorprendete stagione appena passata non è riuscita a trattenere tutti i suoi gioielli. Sarà bagarre fino alla fine rendendo questo campionato di basket che sta per iniziare ancora più straordinario e divertente!

IL PROGRAMMA DELLA PRIMA GIORNATA – Domenica 13 ottobre, ore 18.15

Pall. Cantù – Giorgio Tesi Pistoia
Sutor Montegranaro – Acea Roma
Montepaschi Siena – Vanoli Cremona
Enel Brindisi – EA7 Emporio Armani Milano
Cimberio Varese – Grissin Bon Reggio Emilia
Sidigas Avellino – Victoria Libertas Pesaro
Pasta Reggia Caserta – Umana Venezia

Domenica 13 ottobre, ore 20.30

Granarolo Bologna – Banco di Sardegna Sassari

Andrea Bonfantini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *