Connect with us

Football

Roma, Ljajic entusiasta del primato in classifica

Pubblicato

|

Milan Ljajic Roma
Rudi Garcìa

Rudi Garcìa, allenatore della Roma

Arrivato in Italia dopo l’esperienza vissuta in patria, al Partizan Belgrado, Adem Ljajic si è conquistato, nei tre anni a Firenze, la fama del grande giocatore. A soli 22 anni il serbo ha messo in pratica tutte le sue doti tecniche, e di questo la Roma ne è rimasta colpita, mettendolo sotto contratto in estate. Arrivato nella Capitale con l’etichetta del top player, il ragazzo ha dovuto ritagliarsi il suo spazio, diventando prezioso per la propria squadra almeno fino al derby giocato con la Lazio, mettendo a segno due reti, e dimostrando tanta personalità sia dentro che fuori dal campo. Ma ultimamente, complice anche un fastidioso infortunio, il 22enne sembra essere diventato non più che un sostituto di alto livello: pochissime le comparse in campo, e molte partite passate a guardare i compagni seduto in panchina.

VOGLIA DI RISCATTO- Ora più che mai, grazie alla pausa per le nazionali, Ljajic vuole convincere Garcia a schierarlo nell’undici titolare per la partita più importante dell’ ottava giornata di campionato, al San Paolo contro il Napoli. Non gioca dal 1′ minuto dalla gara contro il Parma, dove la Roma uscì vittoriosa grazie a una splendida rimonta. I giallorossi da allora sono cresciuti molto, e di questo ne è convinto proprio il serbo: ”Dobbiamo tenere i piedi ben saldi a terra – dice  Ljajic – e pensare partita dopo partita. L’atmosfera però è eccezionale, sia in città sia nella squadra”. Dunque un ragazzo che si dimostra maturo e pronto a dare un contributo importante ai suoi compagni.

CAMBIAMENTI– Rispetto agli anni passati, Ljajic sembra aver messo da parte quell’animo ribelle che ne ha contraddistinto la carriera fin qui. Basti ricordare il duro scontro avuto con Delio Rossi ai tempi in cui i due si trovavano a Firenze. Ora pare che si alleni con più costanza, grazie agli stimoli avuti dal tecnico francese, ma anche dal rapporto nato con i compagni di squadra e  con un Totti che funge da chioccia. Si sente molto felice della situazione che si è venuta a creare, grazie anche al calcio, sport che ama: ‘‘è l’unica cosa che mi rende davvero felice e sereno’, non so cosa succederà, ma posso dire che finora abbiamo ampiamente meritato il primo posto. Lo abbiamo dimostrato settimana dopo settimana“.  Il serbo sembra sicuro della sua scelta, e convinto che possa ritagliarsi un ruolo importante nella nuova Roma di Rudi Garcia. Ora testa al Napoli, in una gara che sa già di lotta per lo scudetto.

Primaldo Derinaldis

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending