Antonio Foccillo
No Comments

La diretta di Danimarca-Italia, ultime da Copenaghen e probabili formazioni

Azzurri già con la qualificazione in tasca, danesi in cerca del pass per Brasile 2014 che passerà per i play off, Bulgaria permettendo.

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Nicklas Bendtner, ex attaccante bianconero, guiderà l’attacco contro l’Italia

Stasera a Copenhagen, l’Italia di Cesare Prandelli, scenderà in campo contro la Danimarca, battuta a San Siro nella gara d’andata per 3-1. Gli azzurri sono ormai qualificati, mentre i danesi lottano per il secondo posto. Agli scandinavi infatti, serve la vittoria per continuare a inseguire il sogno mondiale, che passa per i play off. Ad insidiare Bendtner e compagni c’è la Bulgaria, impegnata contro l’Armenia.

ITALIA SENZA BALOTELLI, SI RIVEDE OSVALDO – Scampata l’ennesima Balotellata, Prandelli potrà concentrarsi sulla partita. Sarà un test sicuramente importante per l’Italia, che si ritroverà ad affrontare un avversario motivatissimo e che non vorrà deludere i suoi tifosi. Il ct, perso Super mario per infortunio, ritrova Osvaldo, che agirà come unica punta supportato dal pupillo Giaccherini e da Diamanti. Davanti a Buffon, Prandelli ripropone Balzaretti sulla sinistra, premiandolo per le ottime prestazioni fornite in maglia giallorossa, mentre sulla destra agirà De Silvestri, che partirà dal primo minuto. Ad affiancare Chiellini ci sarà Ranocchia, volenteroso di far bene e dimostrare di meritare una maglia per il Brasile nonostante l’ultima prestazione non brillantissima contro la Roma. A centrocampo, assenti De Rossi e Verratti, Prando si affida in regia a Riccardo Montolivo, con ai lati Claudio Marchisio e Thiago Motta, tornato in pianta stabile tra i convocati dell’Italia di Prandelli.

LA DANIMARCA RIABBRACCIA BENDTNER PER LA PARTITA DELLA VITA – I padroni di casa ritrovano Bendtner dopo la squalifica comminatagli per guida in stato di ebrezza. Alle sue spalle contro l’Italia Olsen schiererà tre trequartisti: l’esperto Khron Delhi, il talento del Tottenham Eriksen e Braithwaite. Cerniera di centrocampo composta da Zimling e Kvist – autore del goal danese contro gli azzurri al Meazza nella gara d’andata-, mentre davanti ad Andersen linea a quattro con Ankersen, Bjelland, Agger e Boilesen.

Antonio Foccillo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *