Connect with us

Prima Pagina

Tennis, Master Shangai: fuori Federer e Fognini ok Djokovic e Nadal

Pubblicato

|

Rafael Nadal vince a Shangai

 

Novak Djokovic vola ai quarti di Shangai

Novak Djokovic vola ai quarti di Shangai

Si sono giocati mercoledì notte gli ottavi di finale del torneo ATP di Shangai, uno degli ultimi tornei stagionali, che servono da preparazione al Master di Londra, il classico appuntamento di fine anno tra gli 8 migliori tennisti della classifica WTA e che offre un lauto compenso in denaro in caso di vittoria. Nessun problema per Djokovic, Nadale Tsonga, mentre Federer e Ferrer cedono il passo a Monfils e Meyer, apparsi nettamente più in forma. Ma andiamo ad analizzare tutti e 8 gli incontri.

Djokovic-Fognini (6-3,6-3)

Nulla da fare a Shangai per Fabio Fognini, a cui non riesce il miracolo di battere il serbo fresco vincitore del torneo di Pechino. In un match caratterizzato dal grande nervosismo, Nole vince abbastanza agevolmente il primo set, nonostante il nostro tennista non sfiguri affatto, ma nel secondo set il ligure, che sembra possa tenere testa al rivale, finisce per innervosirsi così tanto da sbraitare in modo esagerato contro se stesso e contro l’arbitro, il quale lo punisce con un warning. Alla fine Djokovic vince con un altro 6-3 ed ora si prepara ad affrontare Gael Monfils, carnefice di Federer. Per Fognini una buona prova, ma per colpa del proprio proverbiale nervosismo non ha saputo gestire al meglio una gara che poteva essere ben più combattuta.

Monfils-Federer (6-4,6-7,6-3)

Parlavamo di Monfils, il quale riesce a raggiungere la sfida con Djokovic eliminando Roger Federer, che archivia così un’altra prematura eliminazione in un 2013 da dimenticare. Il match si mantiene sui binari dell’equilibrio sia nel primo che nel secondo set, vinto da Federer nel tie-break. Nel terzo set a Shangai l’asso di Basilea accusa un brutto calo dovuto alla stanchezza, dando vita facile al francese, che approfitta della difficoltà dell’avversario nel rispondere a dovere agli scambi lunghi, riuscendo a chiudere il set con un comodo 6-3. Poco da dire su Federer, che rischia ormai veramente di avviarsi definitivamente sul viale del tramonto: riuscirà ancora una volta a smentire i critici? Per Monfils, invece, la soddisfazione di battere per la prima volta in carriera lo svizzero. Ora sotto con Djokovic, per un test ancora più probante.

Tsonga-Nishikori (7-6,6-0)

Vola ai quarti pure Tsonga, che dopo un primo set molto sofferente contro Nishikori, numero 12 del seeding, nel secondo distrugge l’avversario con un 6-0 che non ammette repliche. Il giapponese si era illuso di poter vincere il primo set dopo aver giocato alla pari con il francese, ma la vittoria al tie-break ha tolto morale all’asiatico, che nel secondo set si è completamente smarrito ed ha consegnato il match all’avversario. Ora per Tsonga arriva la sfida contro Mayer.

Mayer-Ferrer (6-4,6-3)

La sorpresa più grande arriva da questa sfida, vinta in maniera agevole dallo sfavorito di turno: il tedesco Mayer. David Ferrer, numero 3 del seeding, sembrava avere le porte spalancate verso i quarti, ma a causa di un gioco non propriamente all’altezza lascia troppo gioco al tedesco, che non si fa pregare 2 volte ed approfitta della situazione. Nel secondo set Ferrer prova la rimonta e si porta sotto 4-3, ma Mayer reagisce ed alla fine manda fuori un deludente Ferrer, che ora rischia seriamente di perdere posizioni nel ranking. Mayer, invece, partito come outsider, si gode il suo momento di gloria e tenterà il colpaccio a Shangai ai danni del favorito Tsonga.

Rafael Nadal vince a Shangai

Rafael Nadal vince a Shangai

Nasal-Berlocq (6-1 ,7-6)

Avanti anche il numero 1 della classifica WTA, Rafa Nadal. Contro l’argentino Carlos Berlocq gioca un match dai due volti: preciso e implacabile nel primo set, vinto agevolmente per 6-1, affannato ed inconcludente nel secondo, vinto solo al tie-break. Tie-Break che sembrava mettersi male per il maiorchino, ritrovatosi sotto per 4-1. Ma da li Rafa reagisce e rimonta fino al 5-5, poi un doppio fallo del sudamericano spiana la strada all’iberico, che chiude i conti. Ora per Nadal si profila all’orizzonte l’ostacolo Wawrinka, mentre per Berlocq è un’eliminazione indolore: altra prestazione molto buona e progressi continui per lui.

Wawrinka-Raonic (7-6,6-4)

Sarà Stanislaw Wawrinka l’avversario in semifinale di Rafael Nadal. Lo svizzero batte in due set il canadese Raonic al termine di una partita combattuta. Il tennis estremamente potente di Raonic sbatte contro l’intelligenza tennistica dell’elvetico, che resiste alle bordate dell’avversario e riesce a vincere l’incontro senza dover affrontare la fatica di un terzo set. Per Wwrinka ora c’è il sorpasso ai danni del connazionale Federer, che scivola all’ottavo posto, il penultimo buono per l’accesso alle Finals di Londra, dato il forfait di Andy Murray. Battuta d’arresto bruciante per Raonic, numero 10 al mondo che speravo di poter ottenere punti preziosi per una rincorsa al nono posto, ultimo disponibile per approdare al torneo britannico.

Almagro-Berdych (6-7,6-3,7-6)

Ed ecco il match più equilibrato di questi ottavi di finale di Shangai. Tre set combattutissimi per decretare il vincitore di questa sfida tra lo spagnolo ed il ceco, numeri 15 e 4 del seeding. Subito tie-break al primo set, che viene vinto dal ceco. Ma nel secondo è Almagro ad imporsi in maniera netta con un 6-3 che da una sterzata decisiva al match, risolto ancora al decisivo tie-break al terzo set. Con questa vittoria ora lo spagnolo affronterà Martin del Potro ai quarti, mentre Berdych esce in maniera deludente. Ancora troppo discontinuo il ceco per poter competere ad altissimi livelli.

Del Potro-Haas (vince Del Potro per ritiro)

Problemi alla schiena troppo seri per Haas, che non vuole rischiare e non si presenta al match contro l’argentino Martin del Potro, che conquista così i quarti di finale senza neanche dover sudare. Ad aspettarlo c’è Almagro.

Ricapitoliamo i quarti di finale del Master di Shangai:

Djokovic-Monfils

Tsonga-Mayer

Nadal-Wawrinka

Almagro-Del Potro

 

Enrico Cunego

 

 

 

 

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending