Connect with us

Basket

Nba, il Power Ranking Eastern Conference di SportCafe24

Pubblicato

|

Lebron James, lui e gli Heat cercano il primo Three-Peat
Carmelo Anthony

Carmelo Anthony

La  Nba Eastern Conference di questa stagione potrebbe  prospettare novità circa le squadre di vertice oltre alle solite Heat, Pacers e Knicks, e qualche volto nuovo nei play-off. Quel che è certo è che nella costa Orientale il livello è sicuramente aumentato così da poter limitare il gap con la Western Conference. Ecco il Power Ranking di SportCafe24

EASTERN CONFERENCE

15 Orlando Magic La seconda franchigia della Florida riparte con un nucleo nuovo, giovane e pieno di ottimi prospetti futuri, su tutti Victor Oladipo scelto dai Magic come seconda scelta assoluta. Il giocatore di origini nigeriane  ha già ben figurato durante la Summer League confermando le ottime voci circolanti sul suo conto. Gli unici superstiti dell’era Van Gundy dovrebbero essere Nelson e Davis che fungeranno da guida ai nuovi compagni permettendo loro una crescita senza troppe pressioni. Previsione SportCafe 24: Sotto le 20 vittorie.

14 Philadelphia Sixers – La squadra della Pennsylvania vivrà una stagione di totale ricostruzione: partito Holiday, ecco la scelta di puntare sul Pivot  Noel, oggetto misterioso del Draft, che da possibile prima scelta, è stato selezionato con la chiamata numero 6. Poche speranze per i tifosi del Wells Fargo Center che vedranno i playoff soltanto in televisione per diverso tempo,  visto anche il fatto che proprio la franchigia della città dell’amore fraterno, ha scelto per ultima l’Head Coach senza una chiara linea futura da seguire. Previsione SportCafe 24: Sotto le 20 vittorie

13 Charlotte  Bobcats – La squadra di Mr. Air Jordan parte ancora come una delle peggiori della Lega. La scelta al Draft di Zeller ( contestatissima dai supporters del North Carolina), e l’aggiunta di uno specialista in doppie doppie come Al Jefferson, dovrebbero permettere ai Bobcats di poter essere maggiormente ottimisti sul futuro , viste anche le presenze in roster dell’ottimo Play Kemba Walker e di Michael Kidd-Gilchrist.  Previsione SportCafe24; sotto le 25 vittorie.

12 Toronto Raptors – Via l’odiato Bargnani, in Canada si prospetta una stagione transitoria, con roster e General Manager nuovi. La sensazione è che lo stesso G.m Masai Ujiri, protagonista di un ottimo lavoro a Denver,  voglia ricostruire la squadra attorno a Rudi Gay, Derozan ma soprattutto Valanciunas.  Il lituano è atteso ad una grande stagione, durante la Summer League ha dominato vincendo il premio MVP. Dovrebbe aver imparato a stare nella Nba senza commettere  troppi falli nei primi minuti di gara, e quindi poter esprimere appieno il suo talento. Previsione SortCafe24; Sotto le 30 vittorie.

11 Boston Celtics – Anno 0 per la squadra con più titoli Nba. Dopo la trade con i Brooklyn Nets, che ha completamente stravolto il roster biancoverde, e la partenza di coach Rivers verso i Clippers, i Celtics ripartono dalla stella Rondo, ancora convalescente dall’infortunio al ginocchio della scorsa stagione, e da Jeff Green chiamato alla definitiva consacrazione. Sarà curioso vedere che tipo di stagione sarà per il rookie Olynik ( che ben ha figurato nella Summer league, soprattutto per quanto concerne la parte offensiva), e il nuovo coach Stevens che dovrà calarsi in una realtà completamente differente da quella collegiale. Previsione SportCafe24; Sotto le 3o vittorie.

10 Milwaukee Bucks – In Wisconsin sono arrivati molti volti nuovi, chiamati a sostituire le diverse partenze tra cui quelle pesanti di Ellis e Jennings. La dirigenza ha voluto un taglio netto col passato, anche se i Playoff rimangono molto difficili da raggiungere visto anche il rinforzamento delle altre squadre di Conference. Previsione SpotCafe24: 35 vittorie.

Atlanta Hawks – In Georgia l’unico stravolgimento è  rappresentato dalla partenza prevedibile di Josh Smith, rimpiazzato dall’ex Utah Millsap. Squadra molto solida e concreta, ma che non ha molti punti nelle mani seppur difensivamente molto organizzata. Gli Hawks  per tutta la stagione  lotteranno  per l’ottavo posto disponibile per l’off- season , anche se l’impresa è ardua. Previsione SportCafe24: 35 vittorie

8 Washington Wizards – Dopo le burrascose passate stagioni, i Wizards  hanno tutte le carte in regola per poter ambire ai tanto sperati Playoff, che nella capitale mancano ormai da tanti anni. Rifirmato Wall, il nucleo della squadra poggerà sui giovani Beal, Poter, Serephine, Booker, più i veterani Okafor, Nenè, Webster a completare un roster di tutto rispetto che se dovesse veder ripetersi il John Wall post rientro, potrebbe far sognare i tifosi del Verizon Centre.     Previsione SportCafe24: 40 vittorie e ottavo posto nella Conference.

7 Detroit Pistons – Nella Motown sembra intravedersi la luce in fondo al tunnel. Gli arrivi di Jennings e Smith sembrano poter dare nuova linfa ai Pistons che potranno contare anche su una coppia di lunghi potenzialmente esplosiva composta dal futuro All-Star Greg Monroe, e dal talento emergente Drummond. Noi italiani poi da quest’anno guarderemo con molta attenzione le gare della squadra del Michigan, in quanto nel roster è presente il capitano della nazionale azzurra all’Europeo Gigi Datome, il cui ruolo è ancora tutto da scoprire, anche se lo stesso giocatore sardo sarà fermo per un tempo attualmente ignoto,  per un problema alla coscia. Previsione SportCafe24- Oltre le 41 vittorie. Non vederli ai Playoff sarebbe un fallimento per Dumars e soci.

6 Cleveland Cavaliers – I Cavaliers sono una delle squadre più attese nella Nba. Il roster è di primo ordine, con la stella Irving pronta a riconfermarsi ai livelli di All-star. Un ottimo mix tra gioventù ed esperienza con le incognite  Bennett e Bynum: riuscirà il primo a smentire i suoi detrattori che non lo consideravano idoneo per essere la prima scelta nel Draft di Giugno? Ed Andrew Bynum riuscirà a stare lontano dagli infortuni? Se entrambe le scommesse dovessero rivelarsi azzeccate da Dan Gilbert, la banda di coach Mike Brown ( al suo ritorno a Cleveland dopo l’era James) potrebbe essere la vera mina vagante della stagione. I Warriors insegnano.  Pronostico SportCafe24: oltre le 41 vittorie anche per i Cavaliers che piazzandosi in buona posizione, potrebbero avere un primo turno di Playoff agevole.

Chicago Bulls – Forse la posizione è troppo bassa, ma bisogna vedere che tipo di impatto avrà Derrick Rose al rientro. Il nativo di Chicago è riapparso nella amichevole contro i Pacers dimostrando di avere recuperato apparentemente bene dall’infortunio. La squadra è complessivamente simile a quella della passata stagione, senza però Belinelli e Nate Robinson. Previsione SportCafe24: 50 vittorie, Rose permettendo

New York Knicks – Nella grande mela si prospetta una stagione di fuoco, sia per la rivalità con i cugini di Brooklyn , diventati anch’essi una vera contender, sia per le solite grandi aspettative che l’esigente platea del Madison Square Garden ripone in Melo Anthony e compagni. A completare i nuovo gruppo di Mike Woodson ci saranno anche il nostro Andrea Bargnani. chiamato a mostrare definitivamente tutto il suo potenziale, e l’estroso Metta World Peace che darà una grossa mano alla causa Knicks con la sua incredibile mole difensiva. Da vedere che stagione invece sarà per Stoudemire, sempre più oggetto misterioso e falcidiato da continui infortuni. Previsione SportCafe 24: 50 vittorie e magari qualcosa in più, comunque lotteranno per la finale d Conference.

3 Indiana Pacers –  I Pacers sono ormai diventati una delle squadre migliori della Lega. Lo scorso anno hanno raggiunto le finali di Conference , facendo sudare le così dette 7 camicie a King James e compagni poi campioni Nba. Oltre il nucleo centrale dello scorso anno rimasto intatto, ad Indianapolis sono anche arrivati il veterano Scola dai Suns, e il sorprendente Copeland da New York. L’obiettivo non può che non essere uno step successivo alla passata stagione: le finali Nba. Previsione SportCafe24: dalle 55 alle 60. vittorie. Magari una Regular Season senza clamori, ma i Pacers se la giocheranno davvero con tutti.

2 Brooklyn Nets – La squadra forse più attesa in Nba. Dopo la rivoluzione avvenuta in estate, a Brooklyn si aspetta di vedere se il quintetto All-Star messo a punto dalla dirigenza bianconera, possa davvero coesistere e riuscire a sfruttare appieno l’immenso potenziale dei suoi giocatori previo i possibili infortuni che potrebbero patire i vari Pierce e Garnett oramai alle loro ultime stagioni. La panchina sembra profonda e solida e la guida di Kidd alla prima esperienza, sembra  poter rappresentare una sfida dall’esito positivo viste le  doti di Coach in campo che il prodotto di Oackland aveva  anche quando giocava. Previsione SportCafe24:  Anche in questo caso  dalle 55 alle 60 vittorie. Se tutto dovesse quadrare,  i Nets potrebbero puntare davvero in alto

1 Miami Heat– James e soci sono i candidati numero 1 alla vittoria finale cercando il primo three-peat della storia della franchigia di South beach. Il gruppo è rimasto quasi interamente intatto con l’unica perdita di Mike Miller finito a Memphis, ma con l’aggiunte di Mason jr, Oden e la scommessa Michael Beasley, che ritorna in Florida dopo il suo primo e unico anno positivo in Nba. Nella prima amichevole disputata i ragazzi di Spoelstra han ben figurato contro gli Hawks.     Previsione SportCafe24: 60 vittorie in regular season e Post-season da protagonisti per il titolo finale

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending