Connect with us

Football

Pagelle Napoli-Livorno 4-0: super Pandev, flop Livorno

Pubblicato

|

Goran Pandev, di recente accostato alla Fiorentina
Pagelle Napoli-Livorno | Marek Hamsik con la maglia del Napoli

Marek Hamsik con la maglia del Napoli

Napoli:

Reina s.v. – Il portiere ex Liverpool si gode sul campo l’ottima prestazione dei suoi compagni senza dover essere chiamato a grossi interventi. Spettatore non pagante.
Mesto 6 – Chiamato in causa, per le assenze di Zuniga e Maggio, sulla fascia destra disputa una gara attenta senza commettere grosse sbavature. Valida alternativa.
Fernandez 6,5 – Benitez lo preferisce a Cannavaro anche dopo la deludente prestazione contro il Sassuolo e l’argentino ripaga la fiducia del tecnico. Contiene bene Paulinho e si mostra sicuro anche in fase di impostazione. In crescita.
BRITOS 6 – Insieme al compagno tiene a bada Paulinho soprattutto sulle palle inattive ma viene colpito da qualche amnesia durante la partita, per fortuna senza conseguenze. Positivo.
ARMERO 6,5 – Il colombiano spinge poco ma è da premiare la sua copertura in fase difensiva. Può fare di più.
BEHRAMI 7 – Recupera una quantità impressionante di palloni e lotta in ogni occasione in mezzo al campo. Una diga.
INLER 7 – Con la complicità di Bardi trova il suo primo goal in campionato quest’anno regalando ai tifosi del San Saolo la rete del raddoppio con la sua solita bordata dalla lunga distanza. Garanzia.
MERTENS 7 – Il giocatore belga è, insieme a Pandev, il migliore del Napoli. Mette in crisi la difesa del Livorno confezionando l’assist per il gol di Pandev dopo una cavalcata di trenta metri. Suo anche il suggerimento che porta il gol del raddoppio. Inarrestabile.
HAMSIK 6,5 – Questa volta Pandev e Mertens gli rubano la scena a livello di prestazione: semi-assente nel primo tempo, cresce nella ripresa e viene ripagato con il goal che chiude definitivamente la pratica. Dal 82′ Bariti s.v. – Esordio in serie A per il giocatore classe 91′.
CALLEJON 6,5 – Anche lui si nota poco nei primi 45 minuti e spesso sbaglia movimenti e passaggi. Si esalta quando la difesa avversaria si allarga e mette a segno il terzo goal del Napoli sfruttando l’uno-due con Pandev. Quarto goal per lui in stagione. Acquisto azzeccato. Dal 67′ Insigne 6,5 – Entra e propizia la rete del 4-0.
PANDEV 7 – Oggi è la sua giornata: trasforma in goal la prima palla toccata che gli viene fornita dall’assist di Mertens e regala l’assist a Callejon per la terza rete. Si riscatta dalla prestazione contro l’Arsenal. Il migliore del match. Dal 76′ Zapata s.v.

Livorno:

Bardi 5 – Mezzo voto in più per la parata sul calcio di punizione di Mertens nel secondo tempo. Subisce quattro goal uno dei quali porta la sua firma, poco reattivo sul tiro di Inler. Conosciamo le doti del giovane portiere al quale possiamo concedere qualche disattenzione per inesperienza, basta migliorare dagli errori. Deve crescere.
CODA 4,5 – Ha un compito difficilissimo: contenere Pandev. Non ci riesce ma tenere a bada l’attaccante macedone ieri era un’impresa quasi impossibile. Giornata da dimenticare.
RINAUDO 4,5 – La prestazione dell’ex è deludente: imballato in fase difensiva, prova a cambiar passo con dei lanci lunghi su Emeghara e Paulinho senza però far mai male agli avversari. Nessun rimpianto per i tifosi partenopei.
CECCHERINI 5 – Il meno peggio in difesa ma la sua prestazione rimane comunque insufficiente.
SCHIATTARELLA 5 – Brutta partita per lui che viene schiacciato dal prorompente Armero. Bocciato.
LUCI 5 – Il Capitano soffre a centrocampo la fisicità di Inler e Bahrami ed è costretto a tanti falli che gli costano un cartellino giallo, a causa dell’ammonizione viene sostituito per evitare l’espulsione. Senza idee. Dal 65′ Siligardi s.v.
MBAYE 5,5 – Tanto fisico e corsa ma viene contenuto bene da Mesto. Apprezzabile.
DUNCAN 5,5 – Deve occuparsi di un cliente scomodo come Hamsik ma finisce per subire lo slovacco.
GRECO 5,5 – Impiegato da esterno viene poi posizionato in mezzo ma la situazione non cambia, non ne azzecca una. Dal 52′ Piccini 5 – Non lascia il segno.
PAULINHO 5 – Inizia con la cattiveria giusta ma pian piano sparisce merito della coppia Fernandez-Britos. Giornata no.
EMEGHARA 5,5 – L’unico a farsi vedere quando colpisce il palo con un bolide dalla distanza. Poi anche lui scompare. Dal 69′ Belingheri s.v.

Nicoletta Pezzino

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending