Connect with us

Prima Pagina

Tennis Atp Cina: Djokovic batte Nadal ma perde la testa dell’Atp

Pubblicato

|

Djokovic, Atp, Nadal,
Altra vittoria per Djokovic, stavolta in Cina

Altra vittoria per Djokovic, stavolta in Cina

Nell’atto finale del torneo Atp di Beijing, in Cina, il serbo Novak Djokovic ferma lo spagnolo Rafael Nadal in due set, 6-3/6-4, interrompendo l’imbattibilità stagionale del maiorchino sul cemento.

PARADOSSALE CAMBIO IN VETTA – Nonostante la sconfitta Nadal, da domani, sarà nuovamente il numero uno nella classifica ATP. Un risultato importante per il 27enne spagnolo che in questo 2013 ha dimostrato ampiamento di aver recuperato dai problemi al ginocchio. Una stagione esaltante che ha visto lo spagnolo perdere soltanto 3 partite in 65 gare giocate. Il serbo Djokovic grazie a questo successo compensa, almeno in parte. la delusione di aver perso la testa della classifica Atp e ritorno al successo sul cemento contro lo spagnolo dopo che nell’ultimo atto degli US Open era stato sconfitto in quattro set.

FOGNINI-SEPPI SCONFITTI – Nella finale del doppio maschile gli azzurri Fabio Fognini e Andreas Seppi sono stati sconfitti dalla coppia Mirnyi/Tecau in due set (6-4/6-2). Da rimandare il primo successo in coppia per i due componenti della nazionale azzurra.

Dalla Cina al Giappone: il mondiale di Del Potro

Dalla Cina al Giappone: il mondiale di Del Potro

SUPER DEL POTRO, MURRAY KO – Nell’altro torneo Atp che si è disputato in terra asiatica, più precisamente a Tokio, in Giappone, l’argentino Martin Del Potro ha vinto in due set contro il canadese Milos Raonic (7-6/7-5), aggiudicandosi così il suo terzo torneo stagionale dopo il successo di febbraio a Rotterdam e di agosto a Washington. Del Potro batte Raonic dopo che nell’ultimo e unico precedente tra i due prima di oggi il canadese aveva avuto la meglio. Il britannico Andy Murray, che non ha avuto tanto successo nel singolare, non riesce a vincere nemmeno nel doppio in coppia con Peers. La coppia Bopanna/Roger-Vassilin vince in due set 7-6/6-4

Giuseppe Opromolla

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending