Connect with us

Football

Juventus-Milan 3-2: Rivivi con noi le emozioni del match

Pubblicato

|

Nel posticipo della settima giornata di Serie A, Alessandro Matri sfida il suo recente passato

Grande calcio stasera allo Juventus Stadium. Alle 20:45 scenderanno in campo Milan e Juventus per uno dei grandi classici del calcio italiano. Quello tra le due squadre più vincenti del calcio tricolore. Una partita che oggi vede un netto favorito, l’undici bianconero, ma che come al solito può riservare sorprese a non finire. Ma vediamo come le due squadre affrontano la vigilia di questa attesissima gara.

Carlitos Tevez, pronto a guidare l'attacco della Juve verso la vittoria

Carlitos Tevez, pronto a guidare l’attacco della Juve verso la vittoria

QUI JUVE- Vigilia tesa in casa zebrata dopo il deludente pareggio interno col Galatasaray, punto che potrebbe pregiudicare il cammino in Europa della squadra di Antonio Conte, attesa dalla doppia sfida contro il Real Madrid. Per riprendersi dalla fin qui disastrosa campagna europea serve un successo convincente contro gli avversari rosso-neri, un successo che permetterebbe alla società piemontese di tenere il passo dell’inarrestabile Roma, che ieri sera ha fatto il colpo grosso con lo 0-3 ai danni dell’Inter. Ma la vigilia della gara col Milan è caratterizzata soprattutto dalle parole di Antonio Conte, che in conferenza stampa ha risposto con veemenza alle critiche piovute da tutte le parti dopo il pareggio con i turchi. “Si sta cercando di destabilizzare, l’ambiente ma i miei ragazzi cercheranno ancora di vincere in questo clima infuocato, non va bene a nessuno che vinca ancora la Juventus”. Insomma, Conte cerca di dare la carica ai suoi ed avverte tutti che questa squadra non è in difficoltà, solamente sta incontrando tanta sfortuna. Per quanto riguarda l’11 titolare di stasera, spiccano le assenze pesanti di Vucinic e Lichsteiner, che verranno sostituiti da Padoin e Quagliarella. Per il resto davanti a Buffon giocherà la solita difesa a 3 con Barzagli, Bonucci e Chiellini, a centrocampo sulle fasce agiranno Padoin ed Asamoah con in mezzo i “cervelli” della squadra: Pirlo, Vidal e Marchisio. In avanti Quagliarella farà coppia col confermatissimo Carlitos Tevez.

QUI MILAN- E’ un Milan conscio dei propri limiti ma assolutamente voglioso di far bene quello che si prepara alla trasferta di Torino. Nonostante le solite numerose assenze Allegri in conferenza stampa ha dichiarato che i suoi possono fornire una bella prestazione con i bianconeri, se giocheranno con “testa, cuore ed equilibrio”. Il tecnico livornese ha poi ribadito la stima nei confronti di Conte e della rosa avversaria, dichiarando che contro il Galatasaray gli uomini di Conte meritavano la vittoria. Parlando degli assenti Allegri si è dimostrato speranzoso riguardo al recupero di gran parte degli acciaccati dopo la pausa di settimana prossima, in cui il campionato si fermerà per le qualificazioni Mondiali. Da Kakà a Pazzini, passando per El Shaarawy allo squalificato Balotelli, tutti dovrebbero tornare in campo nel giro di un mese. Dopo la vittoria con la Sampdoria ed il pareggio di Amsterdam contro l’Ajax, i rossoneri vogliono assolutamente continuare la propria strisca positiva cercando un risultato di prestigio in quel di Torino. Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo stasera, non ce la fa a recuperare Birsa dopo lo stiramento avuto nel pre-partita con l’Ajax, pertanto nel ruolo di trequartista agirà Montolivo, che si posizionerà dietro le 2 punte Robinho e Matri. A centrocampo De Jong, Muntari e Poli formano il solito trio tutto muscoli e corsa, mentre in difesa agiranno come terzini Zaccardo ed Emanuelson insime alla consueta coppia centrale “ballerina” Zapata-Mexes. In panchina scalpita Saponara, che ha risolto i propri problemi fisici ed è pronto e spera di subentrare a partita in corso. Convocati anche i giovani Cristante, Iotti e Piccinocchi.ù

Live Juventus-Milan 3-2 | Premi F5 per aggiornare

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Padoin, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Tevez, Quagliarella.
MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, Constant; Muntari, De Jong, Nocerino; Montolivo; Matri, Robinho.

LA PARTITA

93′ – Calcio d’angolo di Niang e colpo di testa di Zapata che sorvola la traversa.

92′ – Ammonizione per Muntari.

89′ – GOL DEL MILAN: Pogba perde palla pressato da Muntari che parte e libera un tiro potentissimo deviato da Bonucci che ha spiazzato Buffon.

84′ – Sostituzione Juve: fuori Tevez dentro Llorente
Sostituzione Milan: fuori De Jong dentro Poli

77′ – Sostituzione Milan: fuori Robinho dentro Zaccardo.

75′ – GOL DEL 3-1 JUVENTUS: Punizione di Pirlo che sbatte sulla traversa; sulla respinta del legno Chiellini è un avvoltoio e insacca al volo.

73′ – Ammonizione per Mexes e quindi espulsione; Milan in 10.

71′ – La Juventus riguadagno lo slancio iniziale schiacciando il Milan; Allegri avrebbe dovuto cambiare qualcosa prima del gol.

71′ – Sostituzione Milan: fuori Nocerino dentro Niang

69′ – VANTAGGIO JUVENTUS: Montolivo perde palla a centrocampo e parte la serpentina di Vidal che serve Giovinco; l’attaccante salta un difensore e fulmina Abbiati

67′ – Sostituzione Juventus: fuori Quagliarella dentro Giovinco.

67′ – Grande break di Pogba che resiste agli attacchi di Constant e mette al centro un cross che viene raccolto da Asamoah; conclusione a lato.

61′ – Conclusione dai 18 metri di De Jong; gran bolide che finisce a lato controllato con lo sguardo da Buffon.

54′ – Sostituzione Juve: fuori Padoin dentro Pogba

52′ – Occasione Milan: Matri conquista palla sulla trequarti e serve in profondità Robinho che costringe Buffon a deviare in corner su uscita bassa.

50′ – Chiellini a terra in area di rigore milanista; il difensore richiama l’arbitro per un colpo proibito di Mexes abbastanza chiaro durante il replay.

48′ – Gran bordata al volo di Vidal che impegna Abbiati; calcio d’angolo.

47′ – Gara incolore di Matri fino a questo momento; il rossonero è risultato troppo macchinoso e fuori dagli schemi d’attacco.

46′ – Inizia il secondo tempo di Juventus Milan dopo la pausa di 15 minuti.

45′ – Il primo tempo si conclude sull’1-1.

41′ – La Juve reclama un rigore: su ripartenza bianconera, Tevez arriva in area ma viene ostacolato da Constant che lo contrasta con la spalla. Il giocatore si lamenta inizialmente trattenendo la palla, poi vedendo che l’arbitro non era della stessa idea si è alzato ed ha continuato l’azione. Alla fine semplice calcio d’angolo.

38′ – Primi errori di impostazione per i bianconeri; sbagliano spesso il passaggio decisivo.

33′ – Conclusione di Montolivo: la sfera finisce alta. Il centrocampista milanista deva ancora raggiungere la lunghezza d’onda dei suoi compagni.

29′ – Grande lavoro di De Jong e Muntari: i due centrocampisti rincorrono ogni pallone e spezzano ogni tentativo di ripertenza bianconera. Partita divertente ed apertissima.

25′ – Il Milan sembra essersi ripreso in mezzo al campo: i rossoneri si sono riorganizzati ed attaccano con tutti gli effettivi; ci prova Zapata che costringe Buffon al calcio d’angolo.

22′ – Gioco fermo: Robinho è a terra dopo un presunto scontro con Bonucci; reazione esagerata del brasiliano che fa ammonire lo Juventino.

17′ – Assalto della Juventus; Abbiati ancora costretto all’intervento difficile. Il Milan sembra aver perso il mordente iniziale a scapito della Juve molto aggressiva.

14′ – PAREGGIO DELLA JUVENTUS: Fallo di De Jong su Tevez sui 20 metri; dalla stessa mattonella si presenta Pirlo che batte Abbiati colpevole di essersi fatto sorprendere dal tiro piuttosto centrale.

10′ – Ancora Juve: tiro di Chiellini, grande intervento di Abbiati che questa sera avrà molto da fare.

8′ – OCCASIONE JUVENTUS: Vidal serve in area Quagliarella che a pochi metri da Abbiati spara alto. Sull’azione successiva Asamoah tira ma Abbiati devia.

4′ – Il Milan continua la pressione sui portatori di palla juventini; in questi primi minuti i padroni di casa hanno accusato il colpo.

1′ – GOL CLAMOROSO DEL MILAN: Nocerino dai 19 metri sbaglia il tiro che diventa un assist per Muntari che di prima fa partire una rasoiata incredibile che batte Buffon

Presentazione a cura di Enrico Cunego; live a cura di Fabio Pengo

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending