Connect with us

Formula 1

Formula Uno, Gp Corea: Alonso e Kimi ci credono, Massa a caccia di un team

Pubblicato

|

Kimi Raikkonen, pilota della Lotus

Kimi Raikkonen, pilota della Lotus

Da domani il Gran Premio di Formula 1 si sposta in Corea del Sud, quattordicesimo appuntamento della stagione. Tutti, o quasi, a caccia del numero uno Sebastian Vettel come Fernando Alonso e Kimi Raikkonen che sperano di interrompere la supremazia di una Red Bull che fa sempre più paura agli avversari. Discorso diverso invece per Felipe Massa che è ancora alla ricerca di un nuovo team per correre anche la prossima stagione.

IL SAMURAI NON SI ARRENDE – Solo sei Gran Premi separano Sebastian Vettel dalla conquista del suo quarto titolo mondiale mondiale in Formula Uno. Ma se la maggior parte degli esperti sono convinti che il pilota tedesco abbia già quasi in mano la vittoria del campionato, non è della stessa opinione invece Fernando Alonso che crede ancora di poter rimontare i sessanta punti che lo separano dal rivale. “Tutto può ancora succedere, un po’ come nella America’s Cup. Abbiamo visto che il team americano era sotto 8-1 e alla fine ha vinto 9-8. Certo, ci serve davvero tanta fortuna… lo sappiamo” dice il pilota spagnolo. A Singapore, Vettel ha vinto e dominato la gara dal primo fino all’ultimo giro guidando una vettura di gran lunga superiore alle altre ma di questo Alonso non sembra preoccupato: “Non credo che qui, tra noi e loro, ci siano due secondi di differenza. A Singapore si sono verificate circostanze strane, la Mercedes bloccava un po’ tutto il gruppo e, nell’ultima parte della gara, la Red Bull ha potuto utilizzare le gomme nuove che hanno fatto la differenza. Qui speriamo di essere un po’ più vicini” ha ammesso l’asturiano, che domenica guiderà una monoposto non soggetta a nuove soluzioni tecniche rispetto all’ultimo Gp: “Ci sono poche novità in questo weekend. Se però riusciamo a far bene sabato, poi in gara in genere riusciamo a recuperare qualcosa con una partenza positiva e con la strategia. Speriamo di ottenere il massimo» ha infine concluso.

MASSA CONCENTRATO, KIMI CONDOTTIERO – Nella consueta conferenza del giovedì ha risposto alle domande dei giornalisti il secondo pilota Ferrari, Felipe Massa. Dopo aver annunciato la separazione dalla scuderia di Maranello, il brasiliano preferisce rinviare qualsiasi discorso sul suo futuro e concentrarsi soltanto sulla stagione in corso: “Mi sto concentrando sulle ultime gare, non credo che sia il momento giusto per parlare di questo, di dire dove andrò. Credo che ci saranno delle buone possibilità ma è meglio aspettare e dirlo al momento giusto”. L’obiettivo rimane comunque quello di trovare un team competitivo. “Sono abbastanza ottimista di riuscire a trovare un buon posto. Non ho cambiato modo di pensare, se ho una macchina che potrà darmi delle buone possibilità per lottare, resterò in Formula 1. Non voglio una macchina che non abbia la possibilità di combattere”. Futuro già scritto, invece, per Kimi Raikkonen che tra qualche mese riabbraccerà la squadra che l’ha reso Campione del mondo nel 2007. L’allarme per il problema alla schiena che l’ha tormentato nell’ultimo Gp, dove comunque è arrivato terzo alle spalle di Vettel e Alonso, sembra per il momento rientrato e il finlandese si augura di scendere regolarmente in gara domenica. E’ lo stesso Iceman a confermarlo: “Se non potessi correre non sarei qui” ha ammesso.”Ovviamente ne sapremo di più domani, ma per ora è ok. È sempre difficile dirlo finchè non ci si mette al volante, ma penso che dovrebbe andare tutto bene.  Non è la prima volta e sono certo che non sarà l’ultima. È un problema con cui convivo da molto tempo”.  Come detto precedentemente, Raikkonen ha già firmato il contratto che lo legherà alla Ferrari nei prossimi due anni ma di questo il pilota finlandese non vuole ancora parlare perché adesso l’obiettivo principale è quello di: “Battere Vettel e la Red Bull da qui alla fine”.

Nicoletta Pezzino

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending