Connect with us

Calcio Estero

Premier League, il punto sulla sesta giornata

Pubblicato

|

Premier League: Ozil, centrocampista dell'Arsenal

Il ciclone Aaron (Ramsey) si abbatte anche sui gallesi dello Swansea e l’Arsenal mette la freccia e se ne va. Con l’arrivo di Mesut Özil (foto in alto), già in testa alla classifica degli assist, i Gunners sembrano aver trovato la quadratura del cerchio e ora macinano gioco e avversari alla faccia di chi li aveva sbrigativamente stroncati dopo lo scivolone interno dell’opening day contro l’altalenante Aston Villa di Andreas Weimann, giustiziere dei Citizens. A due punti dalla capolista troviamo il Tottenham, bloccato sul pari al White Hart Lane dai cugini del Chelsea, e il sorprendente Liverpool di Luis Alberto Suarez, che riscatta la sconfitta casalinga contro il Southampton (sesto a quota 11 dopo la brillante affermazione sul Crystal Palace) espugnando lo Stadium of Light del Sunderland fanalino di coda.

Premier League: Malky Mackay, tecnico del Cardiff

Premier League: Malky Mackay, tecnico del Cardiff

DUE MATRICOLE A TUTTO GAS – L’Everton si aggiudica il Monday Night rifilandone tre al Newcastle (già 11 i gol subiti in 6 giornate dagli uomini di Alan Pardew, solo i Black Cats hanno fatto peggio) e il Norwich prende una boccata d’ossigeno passando sul difficile campo dello Stoke: del centrocampista Johnny Howson il tiro da tre punti. Continua la Via Crucis dei Devils campioni d’Inghilterra, che inanellano la terza sconfitta stagionale cedendo all’Old Trafford contro lo spumeggiante West Bromwich dell’inedita coppia Amalfitano-Berahino: il solito grandissimo Wayne Rooney (già tre gol e due assist per lui) non basta a colmare le lacune di gioco e di idee, e ora la squadra di David Moyes è chiamata a invertire la rotta prima che la vetta diventi un’inarrivabile chimera. Dieci e lode in pagella, invece, per il sorprendente Hull, che piega il West Ham grazie a un rigore – molto dubbio – messo a segno dal bomber Robert Brady, e un bell’otto, come i punti raccolti fin qui, per il Cardiff di Malky Mackay, che al Craven Cottage beffa i padroni di casa del Fulham con il bellissimo gol di Jordan Mutch al 92’. Insieme a Liverpool e Southampton (solidissimo in difesa e trascinato dalla coppia di lusso Osvaldo-Lambert), sono proprio le matricole Hull e Cardiff le vere sorprese in positivo di questo primo scorcio di Premier League: bel gioco, grinta e organizzazione, ecco il “segreto” per colmare il gap con i più forti e assicurarsi la permanenza nell’Olimpo del calcio inglese. Certo, la strada è ancora lunghissima, ma se il buongiorno si vede dal mattino crederci è un obbligo.

Morgan Amalfitano, match-winner all'Old Trafford

Morgan Amalfitano, match-winner all’Old Trafford

MANCHESTER, DA CAPITALE A PROVINCIA – Alle fortune delle neopromosse corrispondono, quasi per una legge di compensazione, le disgrazie dei dominatori quasi incontrastati degli ultimi anni, Devils e Citizens. Entrambi reduci da un cambio della guardia in panchina (epocale quello dei campioni d’Inghilterra), i due club di Manchester sembrano essere in piena crisi d’identità e faticano terribilmente a esprimere il loro immenso potenziale. Il discorso vale soprattutto per lo United, che a sei giornate dal via si ritrova a -8 dalla vetta e a -5 rispetto alla passata stagione. Le ragioni sono tante e la gara col WBA le riassume efficacemente: difesa ballerina (già 8 i gol al passivo), tanta grinta in mezzo al campo ma poche idee in avanti, l’appannamento di alcuni giocatori e un pizzico di sfortuna (chissà quanti altri gol del genere farà Amalfitano? Guardate e riguardate cosa è stato capace di fare il centrocampista francese, roba da applausi a scena aperta!) bastano e avanzano per segnare il passo e farsi superare alla grande dalle squadre di due città ansiose di ritornare finalmente protagoniste del calcio d’oltremanica, Londra e Liverpool. L’Arsenal, il Tottenham e il Chelsea di Mourinho condividono infatti le prime posizioni della classifica con Reds e Toffees, e la sensazione che l’Impero di Manchester sia sul punto di crollare potrebbe rafforzarsi in caso di ulteriori passi falsi. Tutti gli occhi sono quindi puntati sul confronto di sabato prossimo fra City ed Everton (unica squadra ancora imbattuta della Premier) e sul match da brividi fra il malconcio Sunderland e gli ansimanti campioni dello United. Il pronto riscatto della “capitale” è possibile, anzi probabile, ma nella patria delle scommesse le sorprese – anche clamorose – sono sempre dietro l’angolo.

RISULTATI 6a GIORNATA

Tottenham-Chelsea 1-1
Aston Villa-Manchester City 3-2
Fulham-Cardiff 1-2
Hull-West Ham 1-0
Manchester United-West Bromwich 1-2
Southampton-Crystal Palace 2-0
Swansea-Arsenal 1-2
Stoke-Norwich 0-1
Sunderland-Liverpool 1-3
Everton-Newcastle 3-2

CLASSIFICA

Pos.

Squadra

Punti

G

V

N

P

GF

GS

Diff. 12/13

1

Arsenal

15

6

5

0

1

13

7

+6

2

Liverpool

13

6

4

1

1

8

4

+8

3

Tottenham

13

6

4

1

1

6

2

+2

4

Everton

12

6

3

3

0

9

6

-1

5

Chelsea

11

6

3

2

1

7

3

-5

6

Southampton

11

6

3

2

1

5

2

+8

7

Manchester City

10

6

3

1

2

14

7

-2

8

Hull

10

6

3

1

2

6

7

In Championship

9

Aston Villa

9

6

3

0

3

9

8

+4

10

West Bromwich Albion

8

6

2

2

2

6

5

-3

11

Cardiff

8

6

2

2

2

6

7

In Championship

12

Manchester United

7

6

2

1

3

8

8

-5

13

Swansea

7

6

2

1

3

8

9

=

14

Norwich

7

6

2

1

3

4

6

+4

15

Stoke City

7

6

2

1

3

4

6

=

16

Newcastle

7

6

2

1

3

7

11

-2

17

West Ham

5

6

1

2

3

4

5

-6

18

Fulham

4

6

1

1

4

4

9

-5

19

Crystal Palace

3

6

1

0

5

4

10

In Championship

20

Sunderland

1

6

0

1

5

4

14

-6

 

PROSSIMO TURNO

5/10/2013 Manchester City-Everton (13.45)
5/10/2013 Cardiff-Newcastle (16)
5/10/2013 Fulham-Stoke
5/10/2013 Hull-Aston Villa
5/10/2013 Liverpool-Crystal Palace
5/10/2013 Sunderland-Manchester United (18.30)
6/10/2013 Norwich-Chelsea (14.30)
6/10/2013 Southampton-Swansea
6/10/2013 West Bromwich-Arsenal (17)
6/10/2013 Tottenham-West Ham

CLASSIFICA MARCATORI

5 Daniel Sturridge (Liverpool)
4 Aaron Ramsey (Arsenal)
4 Christian Benteke (Aston Villa)
4 Olivier Giroud (Arsenal)
4 Yaya Touré (Manchester City)

CLASSIFICA ASSIST

3 Mesut Özil (Arsenal)
2 Don Cowie (Cardiff)
2 Wayne Rooney (Manchester United)
2 Matthew Jarvis (West Ham)
2 Pablo Zabaleta (Manchester City)
2 Gabriel Agbonlahor (Aston Villa)
2 Pablo (Swansea)
2 Daniel Sturridge (Liverpool)
2 Adam Lallana (Southampton)
2 Olivier Giroud (Arsenal)
2 Aaron Ramsey (Arsenal)
2 Peter Whittingham (Cardiff)
2 Papiss Demba Cisse (Newcastle)

Enrico Steidler

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending