Connect with us

Calcio Estero

Ibrahimovic, una Ferrari trattata come una Fiat

Pubblicato

|

Zlatan Ibrahimovic con la maglia del PSG, SportCafe24

Che tra Zlatan Ibrahimovic e Pep Guardiola non ci fosse una rapporto idilliaco è cosa arcinota. Ma a riaccendere la miccia ci ha pensato il settimanale tedesco Der Spiegel che riprende un’intervista di Ibrahimovic rilasciata al Daily Mirror nel 2011. dove il fuoriclasse svedese non spende parole simpatiche per il tecnico iberico. Ecco allora che interviene in difesa di Guardiola addirittura il presidente del Bayern Monaco Hoeness, il quale tramite il quotidiano Bild, risponde per le rime all’attaccante svedese.

LA FERRARI PARCHEGGIATA PER COLPA DI MESSI –  Ibrahimovic ritorna nuovamente a far parlare di sé fuori dal rettangolo di gioco rispolverando la consueta dose di arsenico nei confronti della gestione Guardiola ai tempi del Barcellona, con particolare riferimento al trattamento riservato da quest’ultimo a Messi:Guardiola? un’allenatore fantastico, ma quando sembrava andare tutto bene mi ha allontanato. Da quel momento non mi ha più parlato e non mi ha più schierato. Ha sacrificato me per Messi e non ha avuto il coraggio di dirmelo“. Prosegue Ibra: “Lionel è un grande giocatore, ma io segnavo di più. Guardiola non ha avuto le palle di dirmi che Messi si era lamentato e siccome era il suo giocatore preferito  ha sacrificato il sottoscritto. Chi compra me è come se comprasse una Ferrari, ma per  funzionare  al meglio serve benzina e non il diesel. Se voleva il Diesel doveva comparare una Fiat“.

Guardiola e Ibrahimovic ai tempi del Barcellona

Guardiola e Ibrahimovic ai tempi del Barcellona

LA DONNA FRUSTRATA –  In difesa di Guardiola è intervenuto nella querelle il presidente del Bayern Monaco Hoeness, paragonando l’atteggiamento dello svedese a quello di una donna in fase mestruale: “Ibrahimovic è come una donna frustrata.  Noi siamo completamente soddisfatti di Guardiola e penso che lo stesso Ibrahimovic non abbia  digerito la sua partenza dal Barcellona. Nessuna squadra è stata felice con lui e lui vuole solo dimenticare i fallimenti nei diversi club nei quali è stato: è sempre arrivato come un salvatore, ma è sempre andato via  come un problema“.

Botta e risposta che farà parlare la stampa tedesca e non solo in questi giorni. Dopo le dichiarazioni post trasferimento dal Barcellona al Milan, dopo le rivelazioni nel suo libro autobiografico, siam sicuri che altre chicche su Guardiola usciranno dalla bocca di Ibramovic.

Simone Gianfriddo 

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending