Redazione
No Comments

Serie B, i posticipi: Empoli ad Avellino, Pescara a Cesena

Il Monday Night di B propone due sfide interessanti e dal pronostico difficile

Serie B, i posticipi: Empoli ad Avellino, Pescara a Cesena
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Zigoni attaccante dell'Avellino

Gianmarco Zigoni attaccante dell’Avellino

La Serie B offre il piatto più succulento al lunedì.  Nei due posticipi della settima giornata Empoli e Cesena, superate momentaneamente dal Lanciano capolista, hanno due incontri da prendere con le molle. Vediamo le ultime su questi due incontri.

ORE 19 AVELLINO-EMPOLI – Gara interessante quella del Partenio tra biancoverdi e azzurri. L’Avellino, che davanti al pubblico amico ha ottenuto 7 punti sui 9 disponibili, cerca di fare lo sgambetto alla principale accreditata per la promozione diretta in A. Rastelli nel prepartita ha affermato che questa partita indicherà se l’Avellino potrà o meno pensare a qualcosa di più ambizioso rispetto alla salvezza. Sull’altra sponda si teme la trasferta in Irpinia; Sarri sottolinea la necessità di far fronte all’impatto fisico che potrà avere l’Avellino e di reggere alla possibile onda d’urto giocando la consueta gara ordinata, muovendo con velocità la palla.

PROBABILI FORMAZIONI

AVELLINO (3-5-2): Terracciano, Izzo, Peccarisi, Fabbro, Zappacosta, D’Angelo, Schiavon, Arini, De Vito, Galbinov, Castaldo. All.:Rastelli

EMPOLI (4-3-1-2): Bassi, Laurini, Tonelli, Rugani, Hysaj, Valdifiori, Signorelli, Croce, Verdi, Tavano, Maccarone. All.:Sarri

ORE 21 CESENA-PESCARA – Gara dai notevoli spunti di interesse anche quella del “Manuzzi”. Il Cesena vuol continuare la  striscia di due vittorie consecutive, arrivata dopo le sconfitte rimediate contro Lanciano e Palermo. Bisoli si attende una gara difficile contro un avversario difficile, che cercherà di riscattare il proprio avvio al di sotto delle aspettative. Tuttavia il mister punta sulla capacità della propria squadra di lottare su ogni pallone, e la grande abnegazione di un gruppo che appare granitico. Sulla sponda adriatica Marino sottolinea la buona prestazione dei suoi nel match pareggiato contro l’Avellino, rimarcando che la sua squadra ha ottenuto molto meno di ciò che ha seminato, creando fino a questo momento molte occasioni senza riuscire a sfruttarle. Nel tecnico traspare fiducia,continuando su questa strada i risultati prima o poi arriveranno.

PROBABILI FORMAZIONI

CESENA(3-5-2): Campagnaro, Volta, Capelli, Krajnic, Defrel, De Feudis, Alhassan, Coppola, Renzetti, Succi, Nadarevic. All.: Bisoli.

PESCARA (4-3-3): Pelizzoli, Balzano, Schiavi, Capuano, Rossi, Nielsen, Viviani, Ragusa, Cutolo, Maniero, Politano. All.: Marino.

Stefano Scarpetti

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *