Simone Gianfriddo
No Comments

Cagliari-Inter 1-1: la sorte bacia Nainggolan, harakiri Mazzarri

Nainggolan risponde a Icardi e permette al Cagliari di raggiungere quota 7 punti. L'Inter può recriminare per molte occasioni sbagliate e scivola al quarto posto dietro la Roma impegnata contro il Bologna alle 20:45

Cagliari-Inter 1-1: la sorte bacia Nainggolan, harakiri Mazzarri
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Nainggolan, autore del pareggio del Cagliari

Nainggolan, autore del pareggio del Cagliari

Nainggolan risponde a Icardi e permette al Cagliari di raggiungere quota 7 punti. L’Inter può recriminare per molte occasioni sbagliate e scivola al quarto posto dietro la Roma impegnata contro il Bologna alle 20:45.

PRIMO TEMPO

1′– Rocchi dà inizio alla gara
2′- Nagatomo pericolosissimo dalla distanza con un bel tiro su cui Agazzi si deve superare
4′- Guarin prova un percussione in solitaria partendo da centrocampo, fermato dalla difesa sarda
7′- Guarin prova la conclusione da fuori area; tiro deviato e ancora Agazzi deve compiere un grande gesto atletico per deviare
sopra la traversa
12′ – Bomba di Guarin! Ma Agazzi risponde di nuovo presente: è diventata una sfida personale tra i due
14′- Ammonizione per Conti dopo un fallo su Kovacic
21′- Conti prova ad imbeccare Ibarbo, ma la palla è troppo lunga
22′-Inter vicinissima al vantaggio! Cross di Nagatomo su cui Belfodil prova la conclusione di testa da distanza ravvicinata ma Agazzi ancora una volta si supera
27′- Il Cagliari prova a spingersi in avanti ma non riesce mai a trovare gli spazi giusti per rendersi pericoloso. Ottima prova difensiva dell’Inter fin qui
29′- Altro tiro di Guarin, questa volta però altissimo sopra la traversa
30′- Prima parata di Handanovic sul colpo di testa di Pinilla ben servito in area da Conti
31′- Alvarez pericolosissimo col suo mancino, palla deviata di poco alta sopra la traversa
32′- Contropiede cagliaritano con Ibarbo che viene steso al limite dell’area interista da Jesus. Giallo per il brasiliano
33′- Punizione di Conti centrale: Handanovic blocca senza problemi
35′- Giallo per Pinilla che entra duramente su Pereira
37′- Ammonizione per Rossettini che è costretto al fallo per fermare Kovacic. Terza ammonizione della gara
39′- Colpo di testa di Dessena alto sopra la traversa
45′- Con tre secondi di anticipo Rocchi fischia la fine del primo tempo. Inter maggiormente pericolosa ed intraprendente. Il Cagliari si è svegliato nel finale del parziale ma non riuscendo mai a rendersi realmente pericoloso.

Secondo tempo- 46′- Ingresso in campo di Icardi  al posto di Alvarez. Inizia in secondo tempo.
52′- Le squadre in questi minuti iniziali di gara si affrontano a centrocampo non esponendosi troppo in avanti
57′- Giallo per Nainggolan per fallo su Pereira dopo un’entrata in ritardo sul portoghese
59′- L’arbitro Rocchi ferma un’azione pericolosa dell’Inter per un fallo in attacco di Belfodil. Intanto movimenti sulla panchina del Cagliari
61′- Entra il macedone Ibraimi al posto di Cabrera. Si prepara anche Palacio per l’ingresso in campo
64′- Esce Belfodil, entra Palacio. Belfodil che nel primo tempo ha sciupato l’occasione per l’1 a 0
65′- Subito Palacio mette una palla deliziosa per Pereira che di testa però mette a lato
66′- Errore di Cambiasso nella propria area, Ibraimi però conclude sopra la traversa
66′- Ancora Palacio pericoloso con una bella palla per Cambiasso che però prima della conclusione viene anticipato da Astori
71′- Inter pericolosamente in avanti con Guarin che mette al centro un cross pericoloso su cui salva la difesa rossoblu, poi la palla arriva a Nagatomo che calcia centralmente
72′- Capovolgimento di fronte con il Caglliari in avanti con Dessena che viene fermato da Juan Jesus. Successivamente scintille tra Pinilla e Jesus!
75′- GOAAALLLLLLLLL!!! L’Inter si porta in vantaggio con Icardi. Grande intesa sulla destra tra Palacio e Nagatomo, il quale mette un cross al centro perfetto per la deviazione a rete di Icardi che da due passi mette in rete di testa. Secondo goal stagionale per l’ex Samp, dopo la rete segnata contro la Juventus

80′- Cagliari pericolosamente in avanti ma la difesa interista difende bene.
83′- GOALLLLLLL!!! Pareggio del Cagliari!!! Nainggolan!!grande tiro del centrocampista del Cagliari da fuori area 80′ che batte Handanovic. Probabile deviazione sulla conclusione del belga. Imbatibilità dell’Inter in trasferta finita. La porta nerazzurra era inviolata in trasferta da 360′.Pareggio meritato per i sardi.
86′- Sau in area di rigore crea scompigli alla difesa nerazzurra che si salva 85′- Occasione per Palacio che calcia di poco a lato dopo un’ottima azione personale, ben assistito da Cambiasso
87′- Ingresso in campo del principe Milito al posto di Ranocchia. Mazzarri prova il tutto per tutto
90′- 3′ minuti di recupero. Scintille sulla trequarti tra Guarin e Astori
92′- Inter vicinissima al vantaggio!!  Agazzi salva sul cross di Guarin, anticipando Icardi pronto per la deviazione a rete
93′ – Rocchi fischia la fine della gara. Secondo pareggio per l’Inter. Un Cagliari ben organizzato  porta a casa un punto importante contro un’avversario tecnicamente superiore  

MAZZARRI A INTERCHANNEL

“In campo lavoriamo sui tempi di gioco e poi succede invece che il campo ferma il nostro gioco. Peccato, perché stavamo bene e se ci fosse stato un campo all’altezza della Serie A potevamo anche segnare un paio di gol”. Rolando e Belfodil hanno fatto bene: “Sicuramente. Tutti lavoriamo nello stesso modo, potevano dimenticare qualche passaggio invece no, sono stati perfetti. Dovevamo soltanto essere più cattivi. Voglio dare una mentalità vincente a questa squadra, sia in casa che in trasferta. Lo faccio in campo, lo faccio in partita. Se tolgo un difensore e metto Milito è perché voglio vincerla la partita, e ovviamente qualche rischio bisogna prenderselo. Alla lunga secondo me il nostro voler vincere pagherà”. Anche Kovacic ha fatto bene: “Sì, pure lui, sono contento della squadra. Il fato penso ci abbia tolto due punti, neanche sul gol abbiamo colpe”.

LOPEZ ALLA RAI

Diego Lopez, tecnico del Cagliari,è intervenuto ai microfoni di Rai Sport: “Il pareggio è il risultato giusto, contro una grande squadra fatta di campioni. L’Inter ha tenuto bene, noi siamo stati bravi in fase di non possesso. È molto difficile giocare sempre fuori casa, speriamo che questa sia stata l’ultima gara lontana dai nostri tifosi. Obiettivi? Prima pensiamo alla salvezza. Europa League? Noi lo scorso anno siamo arrivati undicesimi, vogliamo migliorare”.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *