Antonio Foccillo
No Comments

Premier League: Manchester(s) in caduta libera, Gunners in paradiso

L’Arsenal espugna il campo dello Swansea e vola in vetta. City e United ko, Southampton, Hull e Cardiff avanti tutta

Premier League: Manchester(s) in caduta libera, Gunners in paradiso
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo la frenata del Chelsea nel derby di Londra contro il Tottenham, nel pomeriggio di Premier League sono le due big di Manchester a perdere terreno dalla vetta.

Manchester non esulta- Lo United, dopo la pesante sconfitta nel derby, perde in casa contro il West Bromwich per 2-1. Il match si decide tutto nella ripresa, con Amalfitano a portare in vantaggio gli ospiti. Dura poco più di tre minuti la gioia per l’Albion che si fa riprendere dal solito Wayne Rooney. Al 67′ però ci pensa Berahino a chiudere i conti e a regalare ai suoi un’insperata vittoria. Al Villa Park è invece l’Aston Villa a fermare i Citizens, in una partita spettacolare e ricca di goal. Nonostante l’assenza del bomber Benteke, i Villans si impongono per 3-2. Vantaggio degli Sky blues allo scadere del primo tempo con Yaya Tourè, eroe in coppa contro contro il Viktoria Plzen. Al 51′ ci pensa El Ahmadi a pareggiare i conti per i padroni di casa che devono però capitolare dopo sei minuti sotto i colpi di Dzeko, con il bosniaco che va a rete per la seconda volta in campionato. I padroni di casa non ci stanno e Bacuna prima e Andreas Weimann (foto in alto) poi servono la disfatta agli uomini di Pellegrini che ora si ritrovano in quinta posizione.

Premier League: Primo gol con la maglia del Southampton per Pablo daniel Osvaldo

Primo gol con la maglia del Southampton per Pablo Daniel Osvaldo

Hull e Southampton volano nelle zone alte –  Dopo la vittoria in rimonta in casa del New Castle, l’Hull City si impone con un rigore di Brady sul West Ham, trovando il terzo risultato utile consecutivo e soprattutto il settimo posto in attesa dell’Everton. Il Southampton di Osvaldo e Ramirez trova la seconda vittoria consecutiva dopo aver violato Anfield Road la settimana scorsa, con l’italo argentino che segna il suo primo goal in Premier League. A completare il 2-0 che stende il neo promosso Crystal Palace è Rickie Lambert dopo due minuti dalla rete dell’ex romanista.

Il Cardiff vince la sua prima gara in trasferta, imponendosi per 2-1 in casa del Fulham. Ospiti in vantaggio dopo 12 minuti con Caulker e raggiunti sullo scadere del primo tempo da Bryan Ruiz, subentrato all’infortunato Kacaniklic. Partita in equilibrio fino alla fine, quando Mutch, al 92′, regala la vittoria ai suoi. Trionfo dell’Arsenal, infine, sul difficile campo dello Swansea. Al Liberty Stadium i gallesi giocano a viso aperto ma non possono nulla contro il micidiale uno-due messo a segno dai londinesi fra il 58′ (Gnabry) e il 62′ (Ramsey). Inutile il gol messo a segno da Davies all’82’. Finisce 2 a 1 per l’Arsenal: 15 punti per gli uomini di Wenger (come è lontano il ricordo del ko contro i Villans nell’Opening day) e vetta della classifica in solitaria.

RISULTATI

Tottenham-Chelsea 1-1; Aston Villa-Manchester City 3-2; Fulham-Cardiff 1-2; Hull-West Ham 1-0; Manchester United-West Bromwich 1-2; Southampton-Crystal Palace 2-0; Swansea-Arsenal 1-2.

CLASSIFICA 6a GIORNATA

Pos.

Squadra

Punti

G

V

N

P

GF

GS

1

Arsenal

15

6

5

0

1

13

7

2

Tottenham

13

6

4

1

1

6

2

3

Chelsea

11

6

3

2

1

7

3

4

Southampton

11

6

3

2

1

5

2

5

Manchester City

10

6

3

1

2

14

7

6

Liverpool

10

5

3

1

1

5

3

7

Hull City

10

6

3

1

2

6

7

8

Everton

9

5

2

3

0

6

4

9

Aston Villa

9

6

3

0

3

9

8

10

West Bromwich Albion

8

6

2

2

2

6

5

11

Cardiff

8

6

2

2

2

6

7

12

Manchester United

7

6

2

1

3

8

8

13

Swansea

7

6

2

1

3

8

9

14

Stoke City

7

5

2

1

2

4

5

12

Newcastle

7

5

2

1

2

5

8

15

West Ham

5

6

1

2

3

4

5

17

Norwich

4

5

1

1

3

3

6

18

Fulham

4

6

1

1

4

4

9

19

Crystal Palace

3

6

1

0

5

4

10

20

Sunderland

1

5

0

1

4

3

11

Antonio Foccillo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *