Primaldo De Rinaldis
No Comments

Tottenham-Chelsea 1-1, derby di Londra senza un vincitore

Partita equilibrata. Può sorridere Villas Boas, mentre Mourinho recrimina il brutto primo tempo

Tottenham-Chelsea 1-1, derby di Londra senza un vincitore
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Fernando Torres

 Al White Hart Lane va di scena il derby di Londra tra Tottenham e Chelsea. Partita senza un vincitore, ma ricca di azioni da gol. I padroni di casa possono sicuramente gioire per il modo in cui è arrivato il risultato, dopo una prestazione impeccabile. Gli ospiti dopo un primo tempo scialbo, rientrano in campo più sicuri e grintosi ma non in grado di ribaltare l’esito finale. Termina 1-1 l’incontro tra le rivali cittadine.

PRIMO TEMPO–  Si parte con la sorpresa: Mourinho decide di tenere in panchina Eto’o per lasciare spazio a Torres. Il derby parte con le squadre che si studiano ed il Tottenham che può vantare la miglior difesa del campionato. Match che stenta a decollare fino al 19′, quando arriva il primo gol della gara: Grande azione degli Spurs, Eriksen semina il panico sulla trequarti, serve la palla nel mezzo per Soldado che lavora di sponda favorendo l’inserimento di Sigurdsson che batte Cech. Il Chelsea fatica ad uscire dalla propria metà campo, con i padroni di casa che si rendono aggressivi arrivando primi su tutti i palloni. I blues hanno troppa fretta nella circolazione del pallone con molti errori in fase di impostazione. La partita diventa più bella dopo il gol, con le due squadre che si allungano, e il Chelsea che cerca il pareggio. La partita diventa incandescente,  diversi contrasti duri ma sempre nel limite del regolamento. Al 44′ azione di ripartenza per i ragazzi di Villas Boas: Walker serve di tacco Townsend, il talento inglese libera con un doppio passo Paulinho ma il centrocampista brasiliano colpisce il palo esterno. Il primo tempo si chiude sull’ 1-0.

SECONDO TEMPO– Inizia forte il Chelsea. Torres salta di netto i difensori del Tottenham, arriva sul fondo e serve in mezzo Oscar che però non è lesto nel mandare il pallone in porta. Bellissima partita, soprattutto grazie al Chelsea, al quale l’inserimento di Mata ha sicuramente giovato per la costruzione della manovra offensiva. Le squadre si attaccano colpo su colpo ed ai Blues viene annullato un gol a Mata per fallo di mano di Torres, nel tentativo di servire il trequartista spagnolo. Il match cambia decisamente copione rispetto alla prima frazione di gara, adesso è la squadra di Mourinho a fare la partita. Ed è proprio sulla pressione degli ospiti che nasce sugli sviluppi di una punizione. battuta da Mata, il gol di Terry, abile nel farsi trovare pronto in area e a battere Lloris.  Pareggio al White Hart Lane. L’inerzia dell’incontro adesso è tutta a favore del Chelsea che prova in tutti i modi a mettere in difficoltà i rivali cittadini. Partita stupenda, con continui capovolgimenti di fronte e con una nota lieta per Mourinho: Torres sembra essere ritornato ai livelli di quando vestiva la maglia del Liverpool. Negli ultimi dieci minuti i Blues restano in inferiorità numerica per l’espulsione del ”Ninho” , anche se la decisione del direttore di gara è parsa assai severa. Episodio questo, che cambia l’andamento della partita, costringendo gli ospiti a diventare più rinunciatari. All’ 87′  occasione per gli Spurs, con Sigurdsson che con un bel tiro dal limite dell’area sfiora l’incrocio dei pali. Finisce con quattro minuti di recupero il derby di Londra, 1-1 tra Totthenam e Chelsea.
Villas Boas può essere soddisfatto per la partita dei suoi, il Tottenham si è dimostrata squadra solida e cinica. Spurs in testa alla classifica in attesa dei match del pomeriggio. Mourinho invece può recriminare il primo tempo giocato male e a ritmi lenti. Nella ripresa l’ingresso di Mata ha cambiato la partita, ma non è bastato per scardinare la difesa avversaria. Positiva la prova di Torres che assieme al compagno di Nazionale, Mata, è stato il migliore in campo.

TABELLINO

Tottenham 1(19′ Sigurdsson)
Chelsea 1(68′ Terry)

Le Formazioni

Tottenham (4-2-3-1): Lloris 5.5; Walker 6, Dawson 6, Vertonghen 6, Naughton 6; Paulinho 6, Dembelè 6.5; Townsend 6.5(62′ Chadli 5), Eriksen(69′ Holtby 5), Sigurdsson 7; Soldado 6(76′ Defoe 5.5) All.:Villas Boas

Chelsea (4-2-3-1): Cech 5.5; Ivanovic 6, Terry 6, Luiz 6, Cole 5.5; Lampard 6 , Mikel 5.5 (45′ Mata 6.5); Ramires 6, Oscar 6(82′ Azpilicueta s.v.), Hazard 6(69′ Schurrle 6.5); Torres 7 All.: Mourinho

Ammoniti: 43′ Townsend, 45+2′ Eriksen, 50′ Torres, 57′ Ivanovic, 65′ Vertonghen, 75′ Dawson

Espulsi: 81′ Torres(somma di ammonizione)

Arbitro: Mike Dean

Primaldo Derinaldis

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *