Walter Molino
No Comments

Ronaldinho infortunato: a rischio il Mondiale per club

Lesione all'adduttore sinistro per R10 che dovrà stare fermo dai due ai tre mesi.

Ronaldinho infortunato: a rischio il Mondiale per club
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Ronaldinho, si è infortunato all'adduttore sinistro

Ronaldinho, si è infortunato all’adduttore sinistro

Il Mondiale per Club che si disputerà a Dicembre in Marocco rischia di perdere una delle sue più grandi stelle. Ad affrontare il Bayern Monaco di Guardiola, con tutto il rispetto per le altre compagini che parteciperanno alla manifestazione, ci sarà l’Atlético Mineiro in una classica sfida tra calcio europeo e sudamericano. I tifosi di Belo Horizonte però stanno già tremando per colpa dell’infortunio occorso a Ronaldinho Gaúcho, stella della squadra brasiliana, durante un allenamento. L’ex Barcellona starà fermo dai due ai tre mesi e la sua presenza in Marocco comincia a essere in dubbio. Già orfano di Bernard venduto alla Shaktar, il club di Minas Gerais non potrebbe sopportare anche questa perdita.

IL PROBLEMA – R10 ha sentito dolore durante un allenamento, alla coscia sinistra. Dopo le dovute verifiche, il crack originario di Porto Alegre, si è sottoposto ad una risonanza magnetica che ha evidenziato una rottura alla muscolatura. Ha confermato il tutto il medico dell’Atlético-MG, Rodrigo Lasmar: “Ronaldinho ha sentito dolore nella regione dell’adduttore della coscia sinistra e gli esami clinici hanno caratterizzato il problema. Sicuramente è la lesione più grave della sua carriera“. Le lesione al muscolo dell’adduttore è totale e di terzo grado, il medico Lasmar ha praticamente effettuato una piccola lezione ai giornalisti presenti: “Parliamo di grado uno, due o tre a seconda se la lesione è lieve, moderata o grave. Qui purtroppo siamo difronte a una lesione di terzo grado, una rottura totale dell’adduttore.“.

TEMPI DI RECUPERO – Lo staff medico Mineiro non si è voluto sbilanciare riguardo la data del rientro del suo talento. L’Atlético esordirà nel Mondiale per Club il 18 Dicembre contro un avversario ancora da stabilire. “Ci sono diversi criteri circa i tempi di rientro, per questo bisogna avere cautela nel dare una data. Non esiste una regola precisa e uniforme quando si parla di lesione muscolare. Questi problemi hanno tempi di recupero lunghi, da un minimo di due mesi e mezzo a tre mesi e mezzo.” Il Presidente alvinegro ha ovviamente dato carta bianca allo staff medico affinché faccia il possibile per averlo a disposizione in Marocco.

SI LAVORA PER IL MONDIALE – A questo punto, Ronaldinho ha terminato il Brasileirão 2013, perché quand’anche dovesse recuperare in tempo, sarà preservato per l’impegno di Dicembre. La situazione dell’Atlético MG non è delle migliori. O Galo occupa l’ottavo posto in classifica con 32 punti, ma mancando 15 partite c’è ancora tempo per rincorrere il Grêmio che occupa la quarta piazza con 39 punti, ultimo posto utile per qualificarsi alla prossima Copa Libertadores. Ma chiaramente il lavoro su Dinho si concentrerà per un unico obiettivo, come ha concluso il medico: “Faremo tutti gli sforzi possibili; tutti vogliono sapere se Ronaldinho giocherà il Mondiale. Io credo in questa possibilità, e sarà fatto di tutto affinché possa essere a disposizione di Cuca (l’allenatore dell’Atlético ndr). Il calciatore è motivato così come lo siamo noi.“. La massima competizione per club non sarà ovviamente la stessa senza che Ronaldinho vi partecipi. Ma indipendentemente da questo ci auguriamo che possa guarire al più presto possibile e perché no puntare a ingrandire il suo già enorme Palmares facendo uno scherzetto a Guardiola.

Walter Molino (@matchbeth)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *