Andrea Croce
No Comments

Liga, il Barcellona prova la fuga nella sera del derby di Madrid

Atletico e Real si giocheranno nella stracittadina anche il ruolo di prima inseguitrice del Barcellona

Liga, il Barcellona prova la fuga nella sera del derby di Madrid
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Il derby di Madrid

Primo derby di Madrid per Carlo Ancelotti

La settimana senza sosta della Liga spagnola si chiude con la settima giornata che parte stasera con Valladolid-Malaga e si chiuderà lunedì con Granada-Athletic, in mezzo oltre al Barcellona che proverà la fuga sul campo dell’Almeria, c’è soprtattutto il derby di Madrid.

TURNO INFRASETTIMANALE – Il turno precedente si è chiuso solo ieri sera con la vittoria in extremis dell’Athletic ai danni del Betis e già si ricomincia. Nello spezzatino infrasettimanale le grandi vincono tutte, ma non senza qualche patema. Infatti se è vero che il Barcellona si sbarazza con forza e determinazione della Real Sociedad, pur avendo sulla carta l’impegno più difficile, l’Atletico vince di misura sull’Osasuna, e il Real Madrid la spunta allo scadere sul campo della matricola Elche. I colchoneros però non soffrono come i cugini e si presentano al derby con 2 punti di vantaggio in classifica e tanta voglia di riscattare le brutte prestazioni della scorsa stagione nella stracittadina. Dietro le grandi c’è da registrare la pesante vittoria del Villareal che raggiunge il quarto posto in solitario a soli due punti dal Real Madrid, avendo avuto la meglio sull’Espanyol, che si vede superato anche dai baschi dell’Athletic. Seconda vittoria consecutiva per il Valencia che dopo la bella vittoria con il Siviglia, regola il Granada fuori casa. Proprio il Siviglia si riscatta prontamente e con un sonoro 4-1 affonda il Rayo Vallecano che somma ormai 5 sconfitte consecutive. Importanti vittorie anche per Malaga e Getafe, entrambe per 2-0 su Almeria e Celta, mentre il Levante spreca troppo contro il Valladolid e deve accontentarsi del pareggio che la risucchia a metà classifica.

UN FUGA ANNUNCIATA? – L’Almeria non sembra un rivale in grado di fermare il Barcellona schiacciasassi visto martedì sera, e per questo i catalani sperano che la settima giornata segni il primo break su una tra Real Madrid ed Atletico. Messi e compagni scenderanno in campo sabato alle 18, prima del derby con il solo obiettivo di vincere, per poi sedersi comodamente sul divano e vedere cosa succederà nel derby. Una vittoria dell’Atletico spingerebbe il Real già a -5, mentre una degli uomini di Ancelotti porterebbe il Barça da solo in testa conservando 2 punti proprio sui blancos, un pareggio avrebbe invece il sapore della sconfitta per entrambe. Insomma per i blaugrana, sulla carta, inizia un turno dove hanno solo da guadagnare, a patto di rispettare il loro pronostico.

DERBY DA DURI – Simeone da una parte e Ancelotti dall’altra. Il tecnico di Reggiolo ha tuonato con i suoi dopo la trasferta di Elche, mettendo in guardia tutti che senza la giusta intensità può diventare un derby da incubo. Dal lato dei colchoneros, conscendo il temperamento di Simeone, il ritmo e l’intensità non mancheranno di certo, ma l’ex-tecnico del Catania dovrà lavorare soprattutto sull’aspetto psicologico, visto che i suoi troppo spesso hanno patito il derby sul piano mentale, rigenerando sempre i cugini del Real.

ALTI E BASSI – Il Villareal vuole continuare a stupire, anche se la trasferta sul campo del Betis si preannuncia calda, visto il passo falso dei bianco-verdi proprio ieri sera contro l’Athletic. L’Espanyol invece proverà tra le mura amiche di Cornellà a riprendere la marcia verso il quarto posto. Da seguire con interesse il match tra Real Sociedad e Siviglia, che sono senza dubbio le prime deluse di questo inizio di stagione che le vede con, rispettivamente, 6 e 5 punti, lontane anche dalla zona Europa League.

La Liga entra nel vivo e questa settima giornata potrebbe fissare già dei paletti per tracciare un primissimo bilancio, specialmente nelle gerarchie di Madrid.

Andrea Croce

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *