Primaldo De Rinaldis
No Comments

Inter-Fiorentina, presentazione e probabili formazioni

Posticipo da urlo, per capire se entrambe le squadre possano davvero competere per lo scudetto.Mazzarri no al turn-over, Montella si affida a Pepito Rossi

Inter-Fiorentina, presentazione e probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Vincenzo Montella

Vincenzo Montella tecnico della Fiorentina

Questa sera Inter e Fiorentina si affronteranno per il posticipo della quinta giornata di serie A. A San Siro partita importante per rispondere alla vittoria di Juve e Roma, e soprattutto agganciare il Napoli, sorpreso al San Paolo dal Sassuolo.  Per i viola è il primo vero banco di prova di questa stagione, dato che i nerazzurri hanno già incontrato la Juventus. Montella ha da risolvere alcuni dubbi di formazione, mentre Mazzarri schiererà la stessa squadra scesa in campo a Reggio Emilia nell’ultimo turno di campionato.

COME ARRIVA L’INTER– I padroni di casa arrivano dal roboante 7-0 inflitto al Sassuolo, e dai primi gol di Diego Milito. Il ”Principe”, rientrato dall’infortunio si è subito fatto trovare pronto, ma Mazzarri anche questa sera preferisce farlo partire dalla panchina, al suo posto un ritrovato Alvarez, capace di giocate sensazionali. Il turn-over può attendere, e il tecnico toscano schiererà gli stessi undici con il 3-5-1-1, modulo che sta facendo le fortune di questa nuova Inter:” La squadra gira così, non farò esperimenti e l’undici che sta giocando è quello che mi dà più garanzie. I viola sono una squadra diversa dalle altre, non danno punti di riferimento, ma sarà uno step importante nella nostra crescita“. Dunque avanti così, nell’attesa del vero Milito.

COME ARRIVA LA FIORENTINA– Diversi problemi di formazione per Vincenzo Montella che dovrà fare a meno degli infortunati Cuadrado, Gomez e Iakovenko. Unico recupero è quello di Ilicic che spera in una convocazione. La squadre scenderà in campo col classico 4-3-2-1, con Matias Fernandez e Joaquin a dare manforte a Giuseppe Rossi. Il tecnico napoletano, vola basso, ma allo stesso tempo è chiaro e schietto nel dichiarare che la sua squadra può essere da vertice se stasera farà una grande prestazione a Milano: ”E’ una gara importante per entrambe le squadre per capire a che punto siamo, la mia squadra ormai ha acquisito un metodo di gioco che va oltre al modulo, il nostro obiettivo è quello di essere competitivi e per uscire indenni da Milano bisogna esserlo parecchio”.

Inter-Fiorentina, stasera ore 20,45

PROBABILI FORMAZIONI

Inter(3-5-1-1): Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus; Jonathan, Cambiasso, Guarin, Taider, Nagatomo; Alvarez; Palacio. All. Mazzarri

Fiorentina(4-3-2-1): Neto; Tomovic, Rodriguez, Savic, Pasqual; Aquilani, Ambrosini, Borja Valero; Fernandez, Joaquin; Rossi. All. Montella

Primaldo Derinaldis

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *