Orazio Rotunno
No Comments

Sampdoria-Roma 0-2, le pagelle: Benatia fenomeno, De Rossi gigantesco

Una Roma da trasferta ottiene la 3 vittoria su 3 gare lontane dall'Olimpico: 5 vittorie di fila e record da scudetto; Garcia è già idolo

Sampdoria-Roma 0-2, le pagelle: Benatia fenomeno, De Rossi gigantesco
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Gervinho si presenta con la maglia della Roma

Gervinho si presenta con la maglia della Roma

Rudi Garcia porta la Roma laddove nemmeno era riuscita nell’anno dello Scudetto: 5 vittorie di fila, 3 in trasferta ed un derby conquistato. La miglior difesa del campionato termina la gara nuovamente a porta inviolata. Poca Samp e Delio Rossi che comincia a traballare: il gioco non decolla e la curva fischia. Le pagelle di Sampdoria-Roma:

SAMPDORIA

DA COSTA 6 – Incolpevole sui gol, compie una bella parata nel primo tempo sul tiro a botta sicura di Maicon.

GASTALDELLO 5 – Lento e legnoso, si fa saltare dal collega di reparto avversario Benatia mettendolo a terra: se non fosse stato gol, l’arbitro avrebbe assegnato il rigore.

MUSTAFI 6.5 – Il migliore dei suoi, sostituisce alla grande Capitan Palombo non facendosi mai saltare e proponendosi in avanti con buoni spunti.

COSTA 5.5 – Falloso e nervoso come spesso gli capita, non offre sicurezza ad un reparto sempre più perforato dalle offensive avversarie.

DE SILVESTRI 5.5 – Sempre tanta corsa e generosità, per lui è un derby ma dopo un’ora è già con le mani sui fianchi.

GAVAZZI 6 – Stesso discorso del compagno di ruolo, tanta corsa e sacrificio: schierato a sorpresa, tra gli ultimi ad alzare bandiera bianca.

KRSTCIC 5.5 – Dal n.10 doriano ci si aspetta decisamente di più, ma nessuna giocata degna di nota ed inconsistente sulla metà campo in fase di regia e recupero palloni.

OBIANG 6 – Come sempre fra i più positivi, nulla di eccezionale ma sbaglia poco ed offre sempre un discreto contributo a livello di qualità e quantità.

WSZOLEK 6.5 – Interessante funambolo polacco, procura due gialli alla Roma ed è il solo a garantire qualche spunto ai suoi. Sostituito nuovamente e troppo presto.

G.SANSONE 6.5 – Fa bella figura davanti e mostra una buona intesa con Gabbiadini: ottima velocità e sinistro di qualità, può soffiare il posto ad Eder.

GABBIADINI 6 – E’il top player della Samp, alle volte sparisce dalla manovra ma è pronto a spuntare a sorpresa con qualche bolide dalla distanza sempre temibile.

ROMA

DE SANCTIS 6 – Decisivo nel primo tempo su Gabbiadini in uscita, nel secondo come al solito non subisce gol e guarda i compagni conquistare i tre punti.

MAICON 6.5 – Mezzora a mille come sempre per il brasiliano, che si procura l’unica azione pericolosa dei giallorossi nel primo tempo. Esce per infortunio muscolare.

BENATIA 7 – Gol alla Ronaldo, messo a terra riesce comunque a calciare con precisione e potenza: in difesa è insuperabile ed anche elegante. Il migliore in campo.

CASTAN 6 – La vicinanza con Benatia può solamente aiutarlo nella crescita: alle volte fuori posizione, molto falloso e spesso ammonito. Insuperabile però sui palloni alti.

BALZARETTI 6 – Eccezionalmente anche terzino destro dopo l’infortunio di Maicon e l’entrata di Dodò (6). prestazione ordinata per l’uomo del derby.

PJANIC 6 – Non una partita trascendentale per il talentuoso bosniaco, che si intende a meraviglia sulla destra con Maicon ma tende ad estraniarsi nel corso della gara.

DE ROSSI 7 – Il migliore dopo Benatia, una media voto da urlo sin qui: Capitan Futuro è tornato una roccia insuperabile, da schermo davanti alla difesa e sempre vicino al gol su calci piazzati.

STROOTMAN 5 – Si procura un giallo per proteste sul gol di Benatia con precedente fallo da rigore, assurdo. Lento ed impreciso, il peggiore dei suoi in quel di Marassi.

MARQUINHO 5.5 – Schierato a sorpresa, si imbufalisce per la sostituzione ma non ha motivo per lamentarsi vista la prestazione non all’altezza. tanta corsa ma poca qualità.

BORRIELLO 6 Merita la sufficienza per la mole di lavoro che svolge in attacco fra falli procurati e protezione palla fondamentale nel far salire la squadra. Nessun tiro in porta.

GERVINHO 7 Finalmente ha segnato, ed è una notizia. E’solito sbagliare gol impossibili, oggi si sblocca e fornisce una prestazione di livello ubriacando avversari fra scatti e dribbling.

TOTTI 6.5 Riposa, poi entra ed in 3 minuti la Roma segna. Assist per Gervinho e 2-0 finale: anche dalla panchina e per 30 minuti è sempre decisivo.

Orazio Rotunno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *