Simone Gianfriddo
No Comments

Cristiano Ronaldo salva il Real Madrid: 2-1 all’Elche al 93′

Il Real Madrid trova la vittoria nei minuti di recupero su un rigore molto dubbio che farà discutere. Protagonista della serata come sempre Ronaldo, autore della doppietta che piega l'Elche

Cristiano Ronaldo salva il Real Madrid: 2-1 all’Elche al 93′
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Real Madrid espugna il campo dell’Elche grazie ad una doppietta di Cristiano Ronaldo. Padroni di casa illusi dalla rete del 1-1 di Boakye nel finale di gara, ma superati da un rigore molto discutibile assegnato dall’arbitro Muniz per un contatto tra Sanchez e Pepe. Ancelotti può fare un sospiro di sollievo, trovando tre punti fondamentali per non perdere la corsa per la vetta della classifica guidata a punteggio pieno da Barcellona e Atletico Madrid dopo 6 giornate.

PRIMO TEMPO – Ancelotti ripropone dopo 5 mesi Fabio Coentrao titolare al posto dell’indisponibile Marcelo, mentre Angel Di Maria prende il posto di Bale, anch’egli infortunato. Il tecnico dei padroni di casa Fran Escribà  decide di schierare Coro come unica punta e inserire un mediano ulteriore alla schiera di centrocampisti dell’Elche, cercando una disposizione tattica più equilibrata e meno spregiudicata. Il 1′ del primo tempo vede subito Cristiano Ronaldo pericoloso con un tiro angolato ben deviato in angolo da Herrera, mentre l’Elche risponde al 10′ con Lomban che di testa, sugli sviluppi di una punizione, mette i brividi a Diego Lopez. Al 14′ è ancora l’Elche a costringere il portiere madrilista agli straordinari, con Javi Màrquez che  di sinistro si rende pericoloso. Il Real Madrid non riesce a trovare gli spazi e creare una trama offensiva pericolsa, con la linea mediana troppo statica e poco propositiva.  L’Elche dalla sua esercita una forte pressing  sui portatori di palla dei blancos e riparte con ordine ed equilibrio, creando anche diverso grattacapi alla difesa avversaria.  Sul finire del primo parziale gli uomini di Ancelotti provano a crescere di intensità inspirati dalla fantasia di Isco per i suoi compagni del reparto offensivo che però non riescono a rendersi  pericolosi se non con  Angel Di Maria al 39′ sul cui tiro Herrera si fa trovare pronto.

SECONDO TEMPO – L’inizio del  secondo tempo vede  subito il Real Madrid maggiormente pericoloso in avanti e al 50′ arriva il vantaggio del solito Cristiano Ronaldo, che dopo un anonimo primo tempo, realizza il suo sesto goal post rinnovo su punizione, con la complicità di barriera e portiere avversari. L’Elche prova a reagire con un massiccio possesso palla  non seguito però  dalla spinta offensiva che la squadra valenciana esercitava nel primo tempo. Ancelotti al 70′ cerca di irrobustire la linea mediana con l’ingresso di Illarramendi al posto del sempre ottimo Isco, cercando di contenere le possibili proiezioni in avanti dei padroni di casa in cerca del pareggio e che negli ultimi dieci minuti provano ad impensierire invano Diego Lopez con conclusioni dalla media distanza. Ma quando tutto sembra finito, ecco che arriva il pareggio dell’ex Sassuolo Boakye al 91′, ripetendosi dopo la partita contro l’Almeria, dove il ghanese ,sempre in extremis, firmò la rete del 2 a 2. Partita finita? No di certo: al 93′ il Real Madrid trova la rete del 2 a 1 grazie ad un rigore molto dubbio fischiato dall’arbitro Cèsar Muniz su fallo di Sanchez ai danni di Pepe sugli sviluppi di un corner. Cristiano Ronaldo trasforma realizzando il suo sesto goal in campionato, permettendo al Real Madrid di ottenere 3 punti che gli consentono di  non staccarsi dal duo di vetta Barcellona e Atletico Madrid. L’Elche rimane a 3 punti ma può sicuramente può  recriminare, oltre alle occasioni sprecate, un arbitraggio davvero discutibile che farà parlare in questi giorni la stampa spagnola.

Cristiano Ronaldo, la sua doppietta regala la vittoria del Real Madrid sull'Elche

Cristiano Ronaldo, la sua doppietta regala la vittoria del Real Madrid sull’Elche

FORMAZIONI- Elche (4-4-1-1): Herrera; Dàmian; Botìa; Lomban; Albacar; Sanchez; Javi Màrquez (62′ Boakye); Rubèn Perez; Carlos Gil; Del Moral (59′ Fidel) ; Coro (81′ Aaròn)

Real Madrid (4-2-3-1): Diego Lopez; Arbeloa; Pepe; Sergio Ramos; Fabio Coentrao; Khedira; Modric ( 81′ Carvajal) ; Ronaldo; Isco (70′ Illarramendi); Di Maria( 89′ Alvaro Morata); Benzema

Tabellino: Cristiano Ronaldo (50′ e 93′ rig. R), Boakye (91′ E)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *