Vincenzo Galdieri

Le pagelle di Barcellona-Real Sociedad 4-1: Messi too strong, Seferovic al palo

Le pagelle di Barcellona-Real Sociedad 4-1: Messi too strong, Seferovic al palo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L'argentino non ne stecca una, per l'ex viola una traversa e poco altro. Ma è protagonista anche Alexis Sanchez: che Maravilla...

 

Alexis Sanchez, autore del goal vittoria contro il Siviglia

Alexis Sanchez, autore di una grandissima prova ieri sera con la Real Sociedad: El Nino Maravilla si è ripreso il Barcellona

BARCELLONA

VALDES 6,5 Un paio di parate impegnative ma non proibitive, lo promuovono abbondantemente in una partita che lo ha visto non troppo occupato.

D.ALVES  7 La sua spinta cresce col passare dei minuti: solito diesel che diventa difficile da arginare per qualsiasi difensore.

ADRIANO 6,5  Rispetto a quello visto contro il Rayo, è più disciplinato e meno frenetico.

PIQUE 6,5 Un po’ ingenuo sul gol preso, ma per il resto, solita ottima presenza.

MASCHERANO 6,5 Rallentato, e poi frenato definitivamente dal calcione involontario di Busquets, conduce prim,a una partita di solita disciplina ed attenzione tattica.

Dal 35’ BARTRA 7 Fare il primo gol in carriera in Liga, al Camp Nou, con un assist di Messi, è un sogno che lui realizza meritatamente.

XAVI 7  Quando alla solita classe, unisce anche tanta corsa, diventa il solito grande catalizzatore di gioco che muove tutto il Barcellona: Motore mobile

BUSQUETS 6,5 E’ il meno preciso del suo centrocampo, però il gol è di quelli che cambiano la valutazione..

INIESTA  7 Due passaggi filtranti al bacio, sono altrettanti pericoli massimi per la difesa della Real; oltre a questo duetta con tutti con la solita classe: in cattedra.

SANCHEZ 7,5 Un assist, un palo, molti ripiegamenti difensivi, tantissime accelerazioni che lasciano sul posto i difendenti, e tiri che impegnano il portiere;  come si suol dire: manca solo il gol. Eccellente

NEYMAR 7,5  Ogni partita è un passo in avanti nel suo inserimento in squadra. Classe purissima che sforna un gol, un assist, e tanto bel calcio.

Dal 74’ PEDRO 6 Manca l’unica vera occasione che aveva, però entra come al solito, subito in partita.

MESSI 7,5 Un paio di slalom a partita in cui salta tre o quattro avversari, sono l’abitudine; il gol anche, e per il resto c’è poco da aggiungere. Troppo forte.

Dall 81’ SERGI ROBERTO 6,5 Dieci minuti di passaggi riusciti e buona personalità.

REAL SOCIEDAD

BRAVO 6 La combina grossa all’inizio, però poi si riscatta benissimo con diversi interventi non semplici su Neymar e Messi in particolare: alla fine non è bocciato.

ESTRADA 5 Non ce la fa proprio ad arginare Neymar ed Iniesta: in costante ambascia.

Dal 46’ ANSOTEGI 6 Nel secondo tempo la sua squadra soffre meno sulla fascia destra, ed è anche merito suo. Entrato bene in partita.

DE LA BELLA 6 Con Sanchez, ha a che fare con un pessimo cliente: soffre parecchio ma senza mai affondare. Segna anche il gol della bandiera.

MARTINEZ 6,5 La colonna della difesa: molti salvataggi tempestivi evitano che il passivo raggiunga dimensioni spropositate.

CADEMURO 5 Un liscio clamoroso, parecchie dormite, e troppe incursioni subite: poteva fare molto meglio.

BERGARA 5 Non riesce proprio a placare la strapotenza Blaugrana a centrocampo, e non costruisce niente in attacco: erano i suoi compiti, falliti.

ROS 5,5 Gagliardo sì, però è poco preciso e spesso si fa superare dalle trame del centrocampo avversario.

Dal 77’ PARDO s.v.

SANGALLI 6,5 Riparte più di una volta palla al piede, e subisce tanti falli. Di più era difficile chiedere.

GRIEZMANN 6 E’ il più attivo dei suoi ed ha il merito di provarci: peccato per lui che spesso è impreciso, però la volontà e gli spunti ci sono stati.

XABI PRIETO 6 Lascia il campo per un infortunio dopo venti minuti di discreto raccordo tra centrocampo e attacco.

Dal 21’ AGIRRETXE 5,5 Bravo solo per l’assist del gol; prima è quasi sempre in ritardo e non punge mai.

SEFEROVIC 5,5 La traversa iniziale sembrava il preludio di una gran serata invece rimane l’unico acuto: impalpabile per 89 Minuti.

A cura di Daniele Cerato 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *