Redazione
No Comments

Marco Giampaolo, il fuggitivo

Il tecnico dei lombardi, sparito da quasi tre giorni, chiama il fratello e rassicura tutti.

Marco Giampaolo, il fuggitivo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Marco Giampaolo, tecnico del Brescia, torna a farsi vivo e tranquillizza tutti. “Non vi preoccupate, tutto a posto: sto a casa al mare a Giulianova” queste le sue parole in una conversazione telefonica con il fratello Federico.

L’allenatore ex Siena era sparito da quasi tre giorni in seguito alle dimissioni seguite alla sconfitta del Brescia di venerdì sera e alla contestazione da parte dei tifosi. Dimissioni che però Corioni, il presidente del club bresciano, non aveva accettato, nonostante il Brescia, una delle squadre favorite per vincere il campionato di Serie B abbia conquistato solo 5 punti in sei partite.

All’allenamento di domenica mattina, che era in programma per preparare la partita che si sarebbe svolta martedì (ieri sera) e in cui i bresciani sono stati battuti dal Crotone, Marco Giampaolo non si è presentato. Da quel momento familiari, giocatori, dirigenti del Brescia hanno cominciato a chiamarlo al cellulare che però era sempre staccato.

Anche per tutto lunedì Giampaolo aveva fatto sparire le sue tracce tanto che sul caso si stava interessando anche “Chi l’ha visto?“. Poi ieri il mistero si è risolto con Giampaolo che chiama il fratello dicendo lui di non preoccuparsi perché lui stava riflettendo alla casa al mare di Giulianova.

L’avvocato dell’allenatore, Roberto Malagnini, ha poi dichiarato “Domani saremo a Brescia per la risoluzione consensuale del contratto”. Il tecnico ha rinunciato ad altri due anni di contratto. Al suo posto siederà sulla panchina del Brescia il suo vice, Fabio Micarelli.

Arianna Scarozza

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *