Vincenzo Galdieri

Europa League, è grand’Italia: ok Lazio e Fiorentina

Europa League, è grand’Italia: ok Lazio e Fiorentina
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Vittorie facili per le nostre: i viola dilagano con super Rossi, alla Lazio basta il funambolo Hernanes

Anderson Hernanes

Anderson Hernanes, centrocampista della Lazio

L’Italia se la gode nella tre giorni europea: dopo le vittorie di Milan e Napoli, arrivano pure quelle di Lazio e Fiorentina. Se non fosse stato per la Juventus – toh, proprio i Campioni d’Italia – oggi si parlerebbe di en plein. Presto per esaltarsi, ma è un buon segnale. Nell’anno in cui vari campioni sono tornati a popolare i nostri palcoscenici e deliziare il pubblico del Belpaese, la prima conferma europea è arrivata.

FIORENTINA SHOW NEL POMERIGGIO – Alle 7 al Franchi era di scena la Fiorentina, che si è disfatta senza troppi problemi dell’ostico Pacos de Ferreira. Viola avanti con Rodriguez, poi il giovane e promettentissimo Ryder Matos. Ciliegina firmata Giuseppe Rossi, sempre più top player come qualche anno fa.

LAZIO FACILE COL LEGIA – Meno nitida la vittoria della Lazio, che comunque è passata all’Olimpico con ben pochi patemi: soltanto una parata di rilievo da parte di Marchetti. Ci ha pensato il solito Anderson Hernanes a tirare fuori le castagne dal fuoco.

LE ALTRE GARE: TOTTENHAM SUPER CON LAMELA, PSV KO – Nelle altre gare hanno vinto quasi tutte le favorite. Super Tottenham con Lamela (1 assist splendido) sugli scudi: 3-0 ai norvegesi. Vincono anche Paok, Rubin Kazan, Salisburgo, pari tra Betis e Lione. Il Valencia crolla (0-3) contro l’outsider Swansea, ma il flop peggiore è del Psv: 0-2 in casa contro la Cenerentola Ludogorets. Per i bulgari, l’incantesimo, durerà ben oltre la mezzanotte: ci sono davanti almeno due settimane da primi in classifica nel loro gruppo.

Vincenzo Galdieri 
@Vince_Galdieri

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *