Daniele Cerato
No Comments

Le pagelle di Manchester United-Bayer Leverkusen 4-2: perfect Rooney, orgoglio Donati

I rossi di Manchester sono implacabili: nel Leverkusen si salva il nostro Donati

Le pagelle di Manchester United-Bayer Leverkusen 4-2: perfect Rooney, orgoglio Donati
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Robin Van Persie e Wayne Rooney

Robin Van Persie e Wayne Rooney

 MANCHESTER UNITED

DE GEA 6 – Una buona parata su Bender ed un preciso lancio per il gol del 3 a 1 erano quanto richiesto; l’imprecisione sull’indolore gol  finale del Bayer, lo riporta alla sufficienza

SMALLING 6,5 – Il duello con Son è suo: molto pimpante e sempre presente nell’aiutare il reparto.

EVRA 6,5 –  cresce durante la partita: all’inizio deve prendere le misure sulle sortite di Donati, poi riemerge partendo dal perfetto assist per Rooney.

VIDIC 6,5 – Più attento del compagno di reparto, non commette errori e chiude tutti i possibili varchi.

FERDINAND 6 – Si fa uccellare sull’ultimo gol ma  precedentemente conduce la difesa senza infamia e senza lode contenendo bene il pericolo Kiessling.

VALENCIA 7,5 – Un gol, un assist, e continue discese sulla fascia ( specie nel secondo tempo ) sono tutto il meglio che può dare: spina nel fianco dolorosissima per il Bayer.

FELLAINI 7 – Tanta sostanza e molti palloni giocati bene; chiude gli spazi e fa subito ripartire l’azione.

Dall’80’ CLEVERLEY s.v.

KAGAWA 6,5 – L’uomo mobile del centrocampo di Moyes è vivo e non dà mai punti di riferimento.

Dal 69’ YOUNG 6 – Entra in partita con qualche buona sortita.

CARRICK 7 – E’ il fulcro della manovra; molte aperture ma anche passaggi veloci e precisi. Sicurezza.

ROONEY 7 – Mattatore ancora una volta nel suo stadio: doppietta e poi scatti, iniziative, pericoli, ma anche un clamoroso gol sbagliato. Nessuno è perfetto, ma lui quasi.

Dall’84’ HERNANDEZ s.v.

VAN PERSIE 7 – Come il suo compagno d’attacco si mangia letteralmente un gol fatto, però ne fa uno splendido che permette allo UTD di tornare davanti: campione.

BAYER LEVERKUSEN

LENO 6 – Non ha colpe sui gol presi e per più di metà gara riesce a dare sicurezza al reparto; travolto dopo da due campioni su cui nulla può.

DONATI 6,5 – Sicuramente il migliore della difesa: per molto tempo  riesce a creare grattacapi ad un mostro sacro come Evra, e nel primo tempo si propone spesso in avanti; senza sbavature.

BOENISCH 6 – Nella prima parte di gara riesce a limitare i danni su Valencia e si propone spesso davanti; affonda dopo ma senza mai mollare il colpo.

TOPRAK 5,5 – La clamorosa scivolata che permette a Rooney di involarsi a rete, non la paga, e col gol finale alleggerisce una prestazione accettabile, considerando che davanti aveva due mostri.

SPAHIC 4,5 – Colpe enormi sui due gol di Rooney non lo salvano dall’essere giudicato il peggiore in campo.

ROLFES 6 – Perde difficilmente la bussola e sigla anche un gran gol, quello del momentaneo pareggio.

REINARTZ 5 – Subisce più di altri l’onda d’urto dei Red Devils senza porre molta resistenza.

CAN 5 – Nel primo tempo è alla mercè di Fellaini e Kagawa; sempre fuori dal gioco ed in ritardo. Un po’ meglio in posizione avanzata quando esce Son, ma la produzione rimane scarsa.

SAM 5, 5 –  E’ suo il primo tiro della squadra al 50’ e questo rappresenta una colpa oltre che un merito: fatica a trovare lo spunto anche se nel primo tempo gioca diversi palloni sulla sua fascia.

Dal 78’ KRUSE s.v.

KIESSLING 5,5 –  Si batte con onore e recupera dei palloni importanti, però da un goleador come lui ci si aspettava la zampata.

Dal 78’ DERDIYOK s.v.

SON 5 – Il coreano pagato 10 milioni di euro è sostanzialmente invisibile eccettuato l’assist per il gol di Rolfes. Protagonista mancato.

Dal 64’ BENDER 6,5 – Entra e macina gioco, sfiorando anche il gol: molto meglio di chi ha sostituito.

A cura di Daniele Cerato

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *